TuttoCampania — 30 giugno 2010

La Fidal campana denuncerà ai carabinieri ed alla prefettura gli organizzatori di gare podistiche che non rispecchiano le norme federali in materia di svolgimento di manifestazioni su strada. La comunicazione viene riportata dal sito ufficiale wwwfidalcampania.com a proposito di un commento datato 29 giugno sull’ultima riunione del consiglio regionale della federazione di atletica, circa il ‘rispetto delle norme federali’.


Nella nota però non viene specificato in base a quale articolo del codice civile e penale – di cui si fa riferimento – scatterebbe la denuncia. Anche i comuni nel cui ambito si svolge la gara, definita  fuorilegge e lo stesso comitato provinciale del Coni verrebbero sollecitati nel prendere i dovuti provvedimenti contro i trasgressori. Pure gli atleti tesserati, in mancanza di un’autorizzazione federale, sarebbero ‘sotto tiro’.


Secondo la Fidal vomerese dopo un periodo di avvertenze, sollecitazioni, diffide e quant’altro adesso è giunta l’ora di dire basta a chi vuole organizzare non avendo titolo –  gare di atletica leggera o podismo. L’articolo, apparso senza firma, viene correlato dal ritratto di un uomo a cui tre mani tappano la bocca ed entrambi gli occhi e che lascia spazio a diverse interpretazioni.


La federazione fa infine riferimento alle ultime diffide inviate alle organizzazioni dei Podisti Cava Picentini Costa d’Amalfi e dell’Associazione Podistica Villa di Briano perché pur non essendo state autorizzate s’apprestano a svolgere il programma podistico per sabato 3 luglio (a Polla, nel salernitano con la ‘Strapollese’) e domenica 4 luglio (a Villa di Briano), con altrettante corse di 10 chilometri.

Autore: Giovanni Mauriello

Share

About Author

Peluso

  • Marco Cascone

    A quando la ghigliottina??? Spero tanto che il Presidente Sandro Del Naia (persona che stimo) si guardi un pò intorno e si renda conto che proprio intorno al lui c’è qualcosa che non va…

  • Lorenzo Rispoli

    Ancora una volta la federazione prende fischi per fiaschi. Intende una manifestazione organizzata da un comitato festa (una parrocchia) come una gara organizzata dalla mia società (!), intende un’invito ANCHE ad atleti Fidal come un’usurpazione del nome; intende una manifestazione non agonistica come una gara su strada con grandissimi campioni. domenica sarò a dare una mano come al solito agli amici di Polla e aspetterò serenamente i carabinieri (magari durante la benedizione alla partenza del parroco locale con la classica “preghiera del podista”)

  • silvio scotto pagliara

    Incredibile !!! siamo passati ad uno stato dittatoriale !!!!!!!!!!!!!!!!!!
    La privazione della libertà , anche con minacce è un fatto grave !
    Adesso , si vedranno delle scene pazzesche con atleti che si metteranno davanti alle partenze delle gare .(ad amo di carrarmati :vedi cina !! )
    Gli enti eps ! cosa fanno stanno a guardare ?
    attenzione , con queste dichiarazioni …poi senza firma che fanno pensare che qualcuno forse và oltre quello che si dice ….lo sport x tutti !!!!!
    Ripeto !! gli eps cosa fanno in campania , si grattano le ……………???????
    Sono curioso di vedere , al piu presto una scenetta , dove arrivano i carabinieri e ammanettano gli organizzatori e atleti e li caricano sulle auto …e qualcuno dirà ! bella idea , hanno messo la scopa a fine gara !!!!!!!!!!!!!!
    Presidente Sandro del naja , ci sono modi e tempi x far chiarezza sui regolamenti , ma questa ultima uscita (voglio sperare che non sia frutto della sua …persona ) è un vero , AUTOGOL !! VISTO CHE SIAMO NEL PERIODO PALLONARO !!

  • sonia marongiu atletica città di padova

    oddio.. quest’articolo è inquietante!!!!

  • Giancarlo Caparco ASD Atletica Riardo

    Volevo fare una considerazione non tanto per l’articolo,non entro in merito ai vari provvedimenti che la federazione vuole prendere per gare non autorizzate,ma sè sia giusto che le società affiliate FIDAL partecipano a gare C.S.A.IN, questo credo che sia assurdo, la nostra associazione “ATLETICA RIARDO “ci sta’ veramente buttando il sangue per cercare di
    organizzare al meglio la manifestazione che si terrà il 4 LUGLIO (chi non partecipa non sà cosa si perde)ma vedere associazoni partecipare in massa ad un altra gara,non inserita in calendario,ci fà un pò riflettere se ne vale veramente la pena…

  • Antonio Bruno

    Io sono il re degli ignoranti. Qualcuno può indicare l’articolo penale, civile che vieta di organizzare una gara su strada?
    Sono delle norme stabilite dlalle federazioni e che vietano agli affiliati di uscire dal recinto pena l’escusione dalla federazione?
    Escludeteci tutti, da tutte le federazioni.
    Onestamente pensavo la politica rimanesse “occultata” dietro il velo di promozione sportiva e ci lasciasse l’illusione di vivere liberamente quantomeno quell’ora di sport.
    Continuo a credere che i pilastri, coloro che sopportano il peso di tutta la struttura siamo noi atleti, amatori, affiliati, rispettosi delle ragole, ovviamente, non di dictat che non ci piacciono, ovviamente.
    Vorrà dire che ci daremo appuntamento e correremo da qualche parte versando la quota da destinare a chi ha necessità.

  • Nunziello della Pozzuoli Marathon Club

    Finitela di fare la guerra correre è liberta’!!!!!!!!!!! Noi podisti siamo persone libere e non vogliamo la dittatura!!!!!!!!!!!

  • lorenzo vanacore aspd runner’s villa di brinano

    caro caparco mi spiace per te senza tutto questo polverone aizzato ad arte chissà da chi sarei venuto volentieri a correre a riardo dopo aver organizzato la gara di cui parli ed avrei portato con me l’intero staff ma viste certe considerazioni lungi da me avere contatti con voi che avete cambiato per ben 3 volte la data in calendario
    cmq evviva lo sport libero

  • Gianluca Berlano A.S.d. ATLETICA CAPUA

    La FIDAL CAMPANIA ha fatto terra bruciata attorno a se,con un inutile braccio di ferro concentrando tutta l’attenzione su regolementi,norme,e cartacce varie perdendo il contatto con la realtà di chi suda per correre ed organizzare gare.
    Trasformare ogni società in una caserma non credo che sia la giusta direzione.
    Tra poco sarà obbligatorio scrivere sui pettorali “La legge punisce i fabbricanti e gli spacciatori di pettorali falsi!”……era una battuta non denuciatemi!!!LIBERI DI CORRERE!

  • Giancarlo Caparco Atletica Riardo

    Volevo rispondere al sig.Vanacore,prima di tutto la gara è stata posticipata di una settimana,quindi 1 sola volta, per rispettare altre associazioni FIDAL”napoli marathon”,che avevano rimandato la gara dal 11 aprile al 27 giugno(tra l’altro la gara non si è neanche svolta),la mia considerazione era rivolta a società
    FIDAL,quindi non capsico cosa c’entra lei.

  • stranieri fabrizio podistica brienza 2000

    premetto, sono uno tra gli organizzatori dell’vento, e tutta questa messa in scena da parte della fidal ci sembra fuori luogo, ma la fidal e i suoi organi sanno quanta fatica ci vuole x organizzare e nostre manifestazioni? dove tutti ti kiudono le porte per avere un semplice contributo, e a tutt’oggi siamo fuori di molti euro.grazie a tutti

  • Carlo Cantales CSAIN Atletica Campania

    Un saluto a tutti…
    leggo con un pò di rammarico quanto riportato in questo articolo e nei commenti seguenti.
    Credo che vi sia stato un’enorme fraintendimento in tutto quanto accaduto:
    la FIDAL, in quanto tale, ha giurisdizione esclusivamente sugli atleti per essa tesserati, i quali sono vincolati ai regolamenti ed agli statuti ai quali si aderisce all’atto della firma del tesseramento. Tra questi vincoli, rientrano anche le norme di partecipazione reciproca degli atleti EPS alle competizioni (FIDAL o non)…
    Non voglio metter voce in capitolo, esprimere giudizi personali o altro in merito, ma spesso il logo FIDAL è apparso su gare non in calendario o la dicitura sui regolamenti… immagino che tali provvedimenti siano mirati a tali situazioni e non al movimento in toto… nessuno può vietare il libero arbitrio e quindi di organizzare nessun tipo di evento, l’importante è rispettare i regolamenti vigenti (soprattutto quelli altrui), visto che la loro esistenza avrà un motivo…
    Plachiamo i toni, nessuno ha interesse a voler ridimensionare la pratica dell’atletica, nessuno ha intenzione di monopolizzare qualcosa di cui non detiene alcun diritto, nessuno ha interessi ad alzare i toni… tentare di capirsi, dialogare, non sparare a zero preventivamente sicuramente eviterebbe certe situazioni e farebbe dimostrare molto più semplici e risolvibili parole che, forse con molta imprecisione, portano al fraintendimento ed al muro contro muro!
    L’atletica è bella perchè è per tutti e di tutti… e nessuno che ama questo sport (tantomeno Sandro del Naia) proverà a contraddire questo nostro fondamentale motto!
    Parliamone, risolviamo presto questo fraintendimento e torniamo a correre sereni come è giusto che sia!
    un saluto a tutti!

  • silvio scotto pagliara

    Scusami , Carlo , ma il tuo intervento è come iscritto fidal ,consigliere provinciale della fidal o come Csain ?
    Il caos è degenerato anche dagli eps che non riescono a trovare una giusta “lettura” e convivenza con la fidal !
    In questo caso , la gara “incriminata ” è con l’egida CSAIN !!!
    E scusami ancora , ma non ho visto nè letto un commento di questo ente , che possa almeno spiegare ed eventualmente ,porri al fianco di una sua “affiliata ” !!!
    sE NO CON L’AUTOGARANZIA della fidale e i vs affiliati , mi sembra che stiamo parlando di una filiale di AUTOMOBILI !!!!!!!!!!
    Con tanto affetto , e ricordo che portare due piedi in una scarpa …è impossibile non sentire dolori e alla fine si cade !!!!!!
    buona giornata
    Ps : l’incontro con gli eps di tanto tempo fà,è risultato un vero fisco !!!!!!!!! e non come qualcuno disse …un bel ritrovarsi con pacate discussioni ! azzzz….se uno degli eps …..scappo’ via , e diciamolo in napoletano ….incazzato e su tutte el furie , fino ad andarsene giu per le scale !!!!!!!!!!!!!
    Per Sandro del Naja , il rispetto è ancora moltiplicato , ma forse è chi gli stà …vicino che guarda ad altri orticelli !!!!!!!!!!!!!

  • Roberto Torisco

    Per Carlo Antares, non me ne vogliano gli altri amici che hanno commentato ho scritto articoli inerenti i fatti che tutti sappiamo, ma in queste poche righe credo che tu sia stato MOLTO ma MOLTO chiaro di come bisogna comportarsi reciprocamente

  • Carlo Cantales CSAIN Atletica Campania

    Ciao Silvio,
    come al solito i tuoi commenti sono sempre taglienti e diretti… sai che non amo le polemiche, quindi ti rispondo in piena franchezza come sempre! Se scrivo (lo sai bene perchè te l’ho ripetuto infinite volte), lo faccio come amante del nostro sport, come vedi ho dato riferimento della mia società, non delle mie cariche, che ritengo di rivestire per il bene dell’atletica non avendo interessi diretti o personali in nessun ambito!
    Io ti reinvito a leggere quanto da me scritto! La FIDAL non potrà mai impedire ad un EPS di organizzare un evento, e sono certo che non è nelle loro intenzioni! Se poi gli EPS non vengono a scrivere qui… beh, non credo che podistidoc sia il luogo adatto per trattare tali tematiche nè l’ombellico del mondo, ma visto che quel luogo è il CONI è lì che, di persona, si svolgono certe riunioni… sei un tesserato CSAIN anche tu, se non ti senti tutelato in materia non credo che ti sia problematico fare una telefonata al presidente per sollecitarlo… i problemi sono tanti, se qualcuno non li fa notare, ma aspetta che le soluzioni cadano dal cielo difficilmente queste arriveranno! Non limitiamoci a lasciare le nostre parole scritte qui alla mercè di chi forse le leggerà (dico forse perchè sono in tanti a non leggerle assolutamente!)… instauriamo il dialogo, creiamo un bacino critico, capiamo i problemi e con spirito costruttivo proponiamo delle soluzioni… Io faccio parte della FIDAL (di Napoli, non del Regionale), ma credo di aver detto personalmente la mia a chi di dovere più volte, non incontrando per caso alle gare, ma prendendo appuntamento o utilizzando gli appuntamenti appositamente dedicati per affrontare seriamente i problemi e porre i propri punti di vita… beh, proponiamo un incontro chiarificatore, cerchiamo di mediare, troviamo un modo per la vicendevole comprensione senza dietrologie o senza ipotizzare le manovre politico-sportive che il nostro ipotetico intelocutore potreppe ipoteticamente aver immaginato…
    Io ti saluto calorosamente come sempre, come saluto tutti coloro che leggeranno quanto scritto in questa pagina, e ribadisco ancora una volta che la FIDAL in quanto tale ha voce in capitolo esclusivamente sui propri tesserati e sul proprio stemma/nome quindi ridimensioniamo il tutto e non aizziamo più del dovuto gli animi!
    a presto!

  • rosario romano

    Vorrei porre una semplice domanda: ” ma avete letto il comunicato della Fidal?”.

  • silvio scotto pagliara asd stufe di nerone -fidale

    Carp carlo e antonio , non giriamo attorno !
    Qui ,di rispetto , cè ne per tutti , infatti , qui si richiama una società eps (csain ) che ha trascritto notizie e qualt’altro sul volantino e in piu cè logo del Csain , e poi a manzionato tesserati Fidal !
    La mia domanda o come la volete leggere Voi . Ma questo volantino ,presentato a voi , perchè ne avete dato autorizzazione ad organizzare, come mai non ne avete “avvisato” che nella prseentazione, andava incontro a questa diffida ?
    Il reciproco . d al sottoscritto , piu volte fatto , rilevare , ripeto , come mai , non cè stata una chiarificazione da parte di questo ente , per giustificare l’errata trascrizione della scritta Fidal !
    Nel volantino cè scritto anche che il tutto è sotto la vs direzione con ggg ecc,
    Allora ?
    Poi al presidente , gli ho ripetutamente . fatto notare tante anomalia , all’interno del Csain !!!!
    Ricordati sono un tesserato ….solo x amicizia di Improta !!!!!!!!!!!!! Le cose che cadono daal cielo,…non sono Io , che le aspetto !!!!!!!
    Domanda semplice : cosa avete fatto e detto a difesa , o quantomeno giustificato e ricordato alla vs società affiliata ?
    Esempio ancora : la fidal sbagliando o non sbagliando , ha subito fatto presente a tutti e preso le difese della Ariardoooooo !”
    Poi che nessuno va a leggere questi ns commenti , non sono cose che possano interessare te o qualcuno , lo commentiano e chi legge , ri commenta !!!
    Che podistidoc , non sia l’ombellico del mondo! come affermi , non è un ns problema , in questo sito , si accettano democraticamente ,discussioni e proposte , tra amici, senzaa cariche , con cariche ed altro .
    Sei entrato sui i commenti e allora commenta , se non ritiene di nessuna attenzione o altro , non è per noi , nessun problema .
    Poi , questo fatto che tutti lo fanno x il bene dello sport , ma sembra un qualcosa conosciuta soltanto a pochi e chi lo ripete !!!!!!!
    siamo tutti amanti dello sport , non cè momopolio di questo o quello !
    E pwer grazia di dio , non cè il logo sull’amore dello sport !!!!!!!!!!!!!

  • Nicola Peluso

    Chiedo gentilmente di spostare le vostre discussioni in un luogo adatto per trattare tali tematiche
    visto che non siamo l’ombelico del mondo.
    e inoltre saranno in tanti a non leggere assolutamente il vostro dialogo.
    Pertanto la discussione è chiusa .

  • Carlo Cantales CSAIN Atletica Campania

    Caro Nicola,
    condivido pienamente quanto hai scritto, in quanto continuo a ripetere, come sopra, che non è qui che va trattato l’argomento.
    Auspico ancora una volta che ci si sieda tutti ad un tavolo reale e si risolva questa annosa polemica che sta danneggiando noi tutti senza venirne a capo e forse senza motivo!
    Ti chiedo scusa se il mio intervento può essere stato frainteso come una discussione di carattere personale (cosa che ovviamente non voleva essere) e ti saluto augurando a te e a tutti buon lavoro e buona atletica, ciao

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>