Cronaca slide — 17 ottobre 2016

Emma QuagliaParla anche italiano l’edizione numero quindici della Mezza Maratona Città di Cremona. Un tiepido sole accoglie sul traguardo Emma Quaglia, prima tra le donne in 1h14:15, e il keniano Victor Kimutai Chumo, leader al maschile in 1h02:07. La prova femminile ha visto, fin dall’inizio, un duello tra l’azzurra e la keniana Pauline Eapan. Intorno al 16° chilometro la portacolori del Cus Genova è riuscita a dare la stoccata vincente, prendendo il largo: “Sul nuovo percorso mi sono sentita a mio agio – ha dichiarato – la testa c’era, le gambe anche. Il crono rispecchia appieno la mia condizione, un buon segno per la maratona di Valencia del 20 novembre”. Quasi due minuti di vantaggio sull’africana, al traguardo dei 21,097 chilometri in 1h16:10. Una seconda piazza che, nel finale, è stata messa in discussione da una battagliera Deborah Toniolo (Forestale), terza in 1h16:18 e capace di un bel rientro nell’ultima parte, in vista dell’impegno tra un mese (13 novembre) nella maratona giapponese di Saitama. La nuova partenza a pochi passi dal teatro Ponchielli ha accolto gli oltre 2000 iscritti al via. Al maschile, è stata una gara condotta subito dai keniani. Sulla salita che porta in piazza Duomo, si definiscono le prime due posizioni del podio: con uno scatto il vincitore saluta Joash Kipruto Koech (Atl. Potenza Picena, secondo in 1h02:10) involandosi verso il traguardo, e dietro di loro Rodgers Maiyo in 1h02:20. Primo degli italiani Yassine El Fathaoui (Atl. Casone Noceto), nono in 1h05:20, che precede Marco Salami (Esercito), decimo con 1h05:46, poi undicesimo Nekagenet Crippa (Trieste Atletica) in 1h06:43 seguito dal dodicesimo posto di Paolo Zanatta (Fiamme Oro/1h06:49).

PETTINENGO – Sorpresa al 46° Giro Internazionale di Pettinengo. La star Ezekiel Kemboi, il keniano due volte campione olimpico dei 3000 siepi è terzo nella storica manifestazione in provincia di Biella, mentre il successo va a Jacob Kiplimo (Atl. Prato). In testa sin dal primo giro, l’ugandese bronzo iridato juniores dei 10.000 metri taglia il traguardo con un netto vantaggio per lasciarsi alle spalle il keniano Robert Cheruiyot, terzo lo scorso anno a Pettinengo, e Kemboi che grazie uno sprint finale ha la meglio sugli ugandesi Victor Kiplangat e Albert Chemutai. Migliore degli italiani Stefano La Rosa (Carabinieri) ottavo davanti a Xavier Chevrier (Atl. Valli Bergamasche Leffe) decimo e Italo Quazzola (Atl. Casone Noceto) undicesimo. Al femminile invece pronostico rispettato, con la vittoria della keniana Viola Kibiwot sull’etiope Enatnesh Alamirew, staccata di 9 secondi. Terzo gradino del podio per l’atleta di casa Valeria Roffino, la biellese delle Fiamme Azzurre che precede di poco Sara Brogiato (Aeronautica), quarta classificata. Era dal 2013 con Veronica Inglese che un’italiana non saliva sul podio a Pettinengo, terza in quell’occasione, come prima di lei Elena Romagnolo nel 2010. Sesto posto a Valentina Costanza (Esercito), ottava Martina Merlo (Aeronautica). Tra gli allievi, impegnati anche nella prova a squadre del Trofeo delle Province, festeggia ancora Pietro Arese (Atl. Piemonte) che, dopo aver siglato la MPI del miglio allievi sabato ad Alba, oggi si aggiudica la prova di Pettinengo con un’emozionante volata in cui regola il ceco Rene Sasyn, mentre finisce terzo Filippo Morale (Atl. Alessandria). Nella prova femminile successo ugandese con Belinda Chemutai (Toscana Atl. Empoli) che precede la ceka Veronika Novotna e l’azzurrina Alessia Scaini (Atl. Savoia). Il Trofeo delle Province (allievi e cadetti) è andato alla rappresentativa di Torino che ha chiuso con 527 punti.

PER AMATRICE – Uno degli ospiti d’onore del Giro di Pettinengo è stato Bruno D’Alessio, patron e organizzatore dell’Amatrice-Configno. A lui Ezekiel Kemboi ha donato la sua divisa e il pettorale con cui ha corso l’Olimpiade di Rio, materiale che verrà messo all’asta a tempo debito per raccogliere altri fondi da destinare ad Amatrice e ai suoi abitanti.

BIELLA – Sabato 15 ottobre, come da tradizione, si è disputato il Circuito Città di Biella con il Miglio Top. Al maschile primo posto di Soufiane El Kabbouri (Atl. Riccardi Milano) in 4:18.09, tra le donne arrivo al fotofinish con la ceca Petra Vasinova che la spunta per pochi centimetri davanti alla connazionale Moira Stewartova. Da ricordare anche la Staffetta Fair Play con la presenza degli atleti olimpici Carmelo Rado (disco), Fabia Trabaldo (mezzofondo), Elisabetta Perrone (marcia) e Beatrice Lanza (triathlon).

RACHIK AD AMSTERDAM – L’azzurro Yassine Rachik (Atl. Cento Torri Pavia) ha preso il via oggi alla TCS Amsterdam Marathon, per un test su distanza intermedia. Partito con l’intenzione di percorrere circa 25 chilometri, si è invece fermato intorno al 31° km con un passaggio di 1h33:22 dopo 30 chilometri. Per il campione italiano dei 5000 su pista, oggi anche un crono parziale di 1h05:39 alla mezza maratona, gara sulla quale ha realizzato il primato personale con 1h02:57 due settimane fa a Breda, sempre in Olanda.

GARDA – Nella decima edizione della International Lake Garda Marathon, da Malcesine (VR) a Torbole (TN), vittoria di Alessio Loner (Atl. Valle di Cembra/2h37:13) e Simonetta Menestrina (Atl. Trento/2h58:19). Sui 30 chilometri della Garda Run si affermano Salvatore Ciconte (Dk Runners Milano/1h47:17) e Alessandra Seghezzi (Free Zone/2h04:04).

 

Ufficio Stampa FIDAL.
Federazione Italiana di Atletica Leggera

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>