TuttoCampania — 04 ottobre 2009

Stamane ad Agerola, lo svolgersi della terza edizione della Corri san Francesco, è stata l’occasione giusta per apprezzare il posto da punti di vista differenti. C’è chi è venuto per gustare gli ottimi prodotti doc del posto, chi per apprezzare i bellissimi sentieri per lunghe passegiate, chi per correre in un’oasi di tranquillità. Un intero gruppo di marciatori ed amanti della montagna, provenienti da Pisa, è stato presente alla partenza ed ha colto l’occasione per gemellarsi con il Club organizzatore con una sobria cerimonia, appena prima della partenza, presenziata dai Dirigenti del Club Angelo Della Rocca ed Anna Senatore, durante il quale vi è stato anche un simpatico scambio di doni. Essendo marciatori, gli amici di Pisa non potevano certo competere con i podisti ma sono stati comunque presenti sul percorso e tagliandi il traguardo, ovviamente, fuori tempo massimo.


La gara è stata stravinta da Mourid Morad (coperti gli 11400 metri del percorso con una media di 3.26 in 39.18), atleta del team organizzatore che ha preceduto Villani Gianluca, Joy of Running (42.25); piacevole sorpresa è stato il terzo classificato: Iovieno Liberato, atleta di Agerola, che conoscendo perfettamente ogni metro del percorso, è stato capace di correre con una media di 3.47 riuscendo a recuperare diverse posizioni negli ultimi metri. A seguire: Di Filippo Attilio  e Di Gregorio Salvatore.


Tra le donne ha primeggiato ancora un’atleta del team organizzatore, Anna Senatore che ha corso in 50.26 precedendo Marilisa Carrano della Montemiletto Team Runners (51.17) e Alfano Carmela dell’Antoniana Runners (52.04).


La classifica di società è stata monopolizzata dai Podisti Cava Picentini Costa d’Amalfi e dall’Antoniana runners distanziati di pochi punti. Al solito, molto apprezzati i pacco gara ed i premi composti esclusivamente da prodotti tipici locali. Sul sito della società sono disponibili classifiche e foto della manifestazione.

Autore: Organizzazione

Share

About Author

Peluso

  • angelo della rocca

    Gran cosa questa idea degli amici marciatori di Pisa stipulare questo gemellaggio sul palco delle premiazioni con lo scambio di gadget (una mega Torre di Pisa, cappelli, gagliardetti e un piatto di ceramica con un simpatico S. Antonio che corre) con la sottoscrizione su due pergamene, firmate da entrambi i gruppi. E’ stata toccante e accolta con simpatia anche dagli atleti che erano in attesa della partenza. Adesso non ci resta che ricambiare la visita, partecipando ad una marcia, anche se ovviamente di corsa.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>