Cronaca — 20 giugno 2011

Dopo qualche edizione funestata dalla pioggia, a Tonadico si è tornati a correre con un cielo limpido, sotto il sole che illuminava le montagne del Primiero.
L’Us Primiero e Antonio Maimone, coordinatore della manifestazione possono tirare un sospiro di sollievo. Alle ore 9.30 ha preso il via la gara con le partenze delle categorie giovanili. Esordienti, Ragazzi, Cadetti e Allievi si sono alternati a darsi battaglia sulle caratteristiche vie di Tonadico. Terminate le gare dei più giovani sono entrati in scena i top runners, per loro il classico percorso di oltre nove chilometri di sviluppo.
Il programma prevedeva che tutte le categorie amatori partissero al termine della gara degli assoluti. Un percorso nervoso e ricco di cambi di ritmo che sin dai primi giri ha fatto selezione, il marocchino Jaouad Zain ha corso il primo giro dei sette previsti in compagnia del gruppo, tallonato dal keniano Daudi Liokitok Makalla e dal connazionale Taoufique El Barhoumi. Al termine della prima discesa, durante il secondo giro, ha rotto gli indugi e ha iniziato ad assaporare il gusto della vittoria. Nel corso dei successivi giri in testa le cose non sono cambiate, il marocchino metro dopo metro iniziava a mettere in cassaforte l’edizione numero quaranta del Trofeo San Vittore.
Jaouad Zain termina la sua prova con il tempo di 23.58, in seconda posizione si classifica Daudi Liokitok Makalla con dieci secondi di distacco. Completa il podio Taoufique El Barhoumi in 24.17.
Sono duecentodue gli amatori che si schierano sulla linea di partenza della quarta prova del Grand Prix Strade d’Italia, Claudio Bettega è già in prima linea che freme, evidentemente correre in casa lo stimola a correre con un solo obiettivo in testa: vincere. Il ‘gruppone’ parte compatto, ma dopo un paio di chilometri, sulla salita che porta alla chiesetta di San Vittore, Bettega ha allungato il gruppo, trascinando dietro di lui Alessadro Ipino e Stefano Pretotto. Il tifo sulla collinetta dove è posta la chiesetta quasi si sente dalla zona arrivo, gli atleti devono passare tra due ali di spettatori. Nel secondo giro le posizioni rimangono invariate e anche tra le donne, Silvia Pasqualini continua a mantenere la prima posizione davanti alla bellunese Manuela Moro e a Mariangela Marsura.
Claudio Bettega taglia il traguardo nella sua Tonadico con il tempo di 26.27, a trentaquattro secondi giunge Alessandro Ipino dell’Atletica Bassano Running Store. Stefano Pretotto è terzo.
Silvia Pasqualini conferma la vittoria in 29.39, classificandosi in ventiduesima posizione assoluta. Manuela Moro e Mariangela Marsura sono rispettivamente seconda e terza. La Moro accusa un ritardo di due minuti mentre la Marsura chiude in 32.13.
Durante le premiazioni che si sono svolte alla presenza del sindaco di Tonadico Aurelio Gadenz e dell’assessore Silvano Sartena sono stati premiati anche Fiorenza Simion e Gianfranco Zeni. Le loro gambe hanno corso tutte le quaranta edizioni del Trofeo San Vittore.
Da segnalare la splendida vittoria di Leonardo Bidogia, fresca medaglia di bronzo conquistata nei 5000 metri (tempo 15:14.41) sabato ai Campionati Italiani Junior e Promesse di Bressanone.
Questi sono i vincitori delle categorie giovanili. Beatrice Sarto, Mattia Sacchet (Esordienti b-c), Linda Boscaro, Tiziano Feletto (Esordienti a), Nikol Marsura, Stefano Bernardi (Ragazzi), Sofia Casagrande, Francesco Don̬ (Cadetti), Iris Facchin, Leonardo Bidogia (Allievi РJunior).


La sintesi della gara andrà in onda mercoledì 23 giugno sul canale SKY 930.


 

Autore: cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>