Curiosita — 24 novembre 2008

Anche il sogno di un centro di riabilitazione per bambini dall’Irpinia correrà la 25esima maratona di Firenze che si disputerà il prossimo 30 ottobre. L’edizione 2008 della corsa che si svolge tra le strade della cittadina storica vedrà il progetto del dottore Raffaele Cardinale e di Costantino Lo Conte di Ariano Irpino affacciarsi per la prima volta sulle scene nazionali grazie alle gambe del ragazzo di Jesi, Alessio Guerri, che corre per la vita. Alessio un 27enne affetto da sclerosi multipla da 5 anni che, già in passato, ha regalato grandi emozioni correndo da Jesi a Roma per 300 chilometri in solitaria e partecipando all’ultima maratona di New York dello scorso 2 novembre per lanciare un segnale “Voglio dare un messaggio forte di speranza a tutti quelli che come me hanno questa malattia. Niente è impossibile. Niente“. Alessio ha abbracciato il progetto “Io ho un sogno” immediatamente “Voglio correre per i bambini, quelli disagiati e meno fortunati“, questo il sogno di due arianesi che vorrebbero aiutare i bambini in difficoltà attraverso un progetto ambizioso ed alquanto difficile da realizzare, anche perché – come afferma il dottor Cardinale – «servono tante persone volenterose e soprattutto molte risorse economiche».
«Abbiamo intenzione – spiega Lo Conte – di creare una casa famiglia per i disabili, completamente gratuita. Vogliamo costruire un posto dove i genitori possano apprendere le tecniche della riabilitazione» e Alessio correrà a Firenze anche per quei bambini che un giorno incontrerà nel centro “Io ho un sogno” che assicurano Costantino e Raffaele “Faremo l’impossibile per realizzarlo!“.


Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>