Atletica News — 25 dicembre 2009

Con la presente si segnala agli organizzatori, alle autorità competenti (GGG e Uffici Federali Fidal), al CR Veneto la sussistenza di possibili incogruenze tra Regolamenti Fidal e rispetto degli stessi in occasione di due manifestazioni regionali di corsa su strada che si disputeranno nella regione Veneto in data 26 dicembre 2009.
Le sedi delle manifestazioni oggetto della questione sono Casalserugo (PD) e Cusignana Bassa di Giavera del Montello (TV), note e storiche competizioni venete del giorno di Santo Stefano, sempre ben organizzate e molto seguite da atleti e appassionati.
Allo scopo di evitare possibili dissidi e spiacevoli situazioni nei luoghi di svolgimento delle manifestazioni (come già accaduto in altre occasioni per il mancato rispetto delle regole) crediamo che l’azione preventiva possa sortire un efficace effetto.
Come risaputo, in occasione di altre manifestazioni del 2009, sono venuti meno sia il rispetto delle regole da parte degli organizzatori sia la sorveglianza di tale rispetto da parte del GGG Fidal.
In particolare non è stato rispettato l’Art. 7 delle Norme per l’Organizzazione delle manifestazioni, qui citato integralmente:
ART. 7: alle manifestazioni incluse nei calendari regionali e provinciali possono partecipare:
a) tutti gli atleti italiani e stranieri tesserati per società della regione;
b) gli atleti italiani e stranieri delle categorie esordienti, ragazzi, cadetti, allievi, master e amatori anche se tesserati per società di altre regioni;
c) gli atleti italiani delle categorie junior, promesse, senior, tesserati per società di altre regioni, esclusi quelli compresi dal 1° al 10° posto delle graduatorie assolute nazionali dell’anno precedente.
Eventuali deroghe sono autorizzate esclusivamente dalla Segreteria Federale, sentito il parere dell’Area Tecnica;
d) gli atleti di interesse tecnico ammessi ai college federali o convocati in allenamenti collegiali che si effettuino in regione.
e) gli atleti tesserati in ambito regionale per gli Enti di Promozione Sportiva, nel rispetto delle convenzioni stipulate con la FIDAL.
2. Nelle manifestazioni organizzate da società od Organi periferici di regioni confinanti con altre nazioni è ammessa la partecipazione di atleti tesserati per società della Regione, Dipartimento o Cantone, appartenente alla Nazione oltre confine.
3. I Comitati Regionali emaneranno tutte le disposizioni organizzative relative alle manifestazioni provinciali e regionali. Fonte: Vademecum Fidal 2009 pag. 253 oppure http://www.fidal.it/files/Norme_org_manifestazioni.pdf
Poiché
le manifestazioni in programma il giorno 26 dicembre 2009 nella regione Veneto sono di carattere regionale (così come riportato nei dispositivi ufficiali pubblicati nel sito web http://www.fidalveneto.it/ e nel calendario regionale Veneto), sarebbe davvero spiacevole che anche in queste occasioni siano presenti ai nastri di partenza atleti che non possono prender parte alla manifestazione. E, si sott’intende, che non possono gareggiare e concorrere ad alcun piazzamento.
E’ davvero molto semplice il rispetto delle regole Fidal da far sì che non si dovrebbero certamente verificare episodi di infrazioni ma sembra che anche in questo caso ci siano i presupposti, come si evince dalla news ufficiale pubblicata sul sito http://www.fidalveneto.it/ all’indirizzo http://www.fidalveneto.it/content.asp?ContentId=1977. Si fa da subito presente che tra gli atleti segnalati come “in gara” in una delle due competizioni (Cusignana Bassa di Giavera del Montello) compaiono atleti che non possono partecipare a questa manifestazione, per il semplice fatto che non possono essere ammessi secondo l’Art. 7 punto c) delle Norme per l’Organizzazione delle Manifestazioni FIDAL (e non dunque per il volere di qualche appassionato delle corse podistiche), salvo la presenza (anche in loco si aggiunge) di deroghe autorizzate dalla segreteria federale, sentito il parere dell’Area Tecnica.
E’ altrettanto molto semplice individuare chi non può partecipare scorrendo l’elenco degli atleti Top-10 compilato sulla base delle graduatorie nazionali FIDAL 2008, estraibili dal sito http://www.fidal.it/ sez. statistiche/graduatorie on-line.
Sperando di aver fatto maggiore chiarezza e di aver fatto cosa gradita e sicuri dell’osservanza delle regole da parte degli organizzatori e della sorveglianza sul rispetto delle stesse da parte del GGG, si porgono cordiali saluti.

Autore: Diego Avon

Share

About Author

Peluso

  • Massimo Gionta ASD Atletica Venafro

    Giustissimo!!! La regola c’è, è anche equa, nel senso che dà spazio anche ad atleti di secondo piano, oltre che ai top-10 e agli stranieri, è facilmente agirabile (pagando una tassa superiore di 400 euro si può richiedere la gara nazionale). Allora facciamo in modo che venga rispettata sia dagli organizzatori sia dagli atleti, questo è il semplice compito che spetta al GGG.

  • raffaele colantuono

    ragazzi e caduto il muro di berlino e voi volete creare nuovi muri.un atleta in vacanza non puo correre perchè fuori regione………….

  • Massimo Gionta ASD Atletica Venafro

    Ma quale muro! è una semplice regola FIDAL che esiste da anni e dovrebbe essere rispettata da tutti!

  • raffaele colantuono

    ragazzi rettifico io parlavo per il 2010 sono stato non chiaro .

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>