Cronaca slide — 13 febbraio 2017

anna incertiSettimo posto in 1h12:12 per Anna Incerti nella Mitja Marató di Barcellona (Spagna) vinta in 1h08:15 da Florence Kiplagat, la regina della manifestazione catalana in cui ha fatto segnare due volte il record mondiale della distanza: nel 2014 in 1h05:12 e nel 2015 in 1h05:09. Primato che le è stato strappato due giorni fa da Peres Jepchirchir a Ras al-Khaimah, negli Emirati Arabi Uniti, e che Kiplagat oggi non è riuscita a riportare in casa.

Nel percorso allestito lungo le strade del centro storico, le stesse dove la 37enne delle Fiamme Azzurre vinse il titolo Europeo nel 2010, Incerti si assesta fra le prime otto sin da via, passando in 16:53 al 5° chilometro e in 33:53 al 10° km. La precedono di pochi secondi Irvette Van Zyl e Maja Neuenschwander, entrambe superate nel finale quando l’azzurra (che fa segnare dei tempi intermedi di 51:09 al 15°km e 1h08:29 al 20°km) risale fino a provare a strappare il sesto posto a Marta Esteban Poveda, al traguardo in 

 non correva i 21,097 chilometri dai Campionati Europei di Amsterdam del luglio scorso, quando fu quattordicesima in 1h12:51. Nel mezzo, la terza partecipazione ai Giochi Olimpici a Rio (conclusa con un ritiro) e i 10km della We Run Rome nell’ultimo giorno del 2016. Mamma di Martina, il suo miglior crono sulla distanza è l’1h08:18 corso alla Roma-Ostia del 2012.

Per quanto riguarda la gara maschile, a Barcellona Leonard Kipkoech Langat in 1h00:52 si impone di pochi secondi su Meshak Koech (1h00:54) e Joel Kimurer (1h00:59).

 

ufficio stampa fidal

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>