Cronaca HOME PAGE — 07 novembre 2011

Nemmeno il maltempo degli ultimi giorni ha fermato gli atleti che avevano intenzione di prendere parte alla ventunesima edizione della Corri Gaeta. In duecentocinquanta si sono presentati al via della manifestazione organizzata dall’Atletica Club Nautico Gaeta con il patrocinio del Comune di Gaeta e del Parco Regionale Riviera d’Ulisse, e in collaborazione con l’Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti della provincia di Latina. Il meteo ha voluto contribuire al successo della manifestazione, evitando la pioggia sul percorso di 10 chilometri e 800 metri, disegnato tra il lungomare e i saliscendi di Gaeta medievale, con lo splendido passaggio presso il castello Angioino-Aragonese. Sulla linea d’arrivo, posta in piazza XIX Maggio, si è imposto il beniamino di casa Salvatore Gambino (Atletica Club Nautico Gaeta), che ha tagliato il traguardo dopo 36 minuti e 10 secondi. Grande soddisfazione per il portacolori della società organizzatrice, che oltre a conquistare l’alloro ha come sempre collaborato alla riuscita della manifestazione. Piazza d’onore per Marco Di Loreto (Atletica Setina) in 37’29”, che si è lasciato a quasi un minuto Francesco Mallozzi (Olimpic Marina di Minturno), dopo una prima parte di gara con un testa a testa fra i due corridori. Massimo Negrosini (Atletica Borgate Riunite Sermoneta) ha conquistato la quarta posizione in volata su Davide Iafrate (Sora Running Club) mentre al sesto e settimo posto si sono classificati Sergio Contenta e Fabrizio Cacciotti, compagni di squadra dell’Atletica Roccagorga che si sono presentati insieme sul traguardo. Lotta a due anche per l’ottava posizione con Attilio Tersigni (Olimpic Marina) d’un soffio su Tonino Marrocco (C.S. La Fontana Atletica) e per l’ultimo posto nella top ten, che si è aggiudicato Magno Roberto Parisi (Pol. Ciociara A. Fava) su Andrea Mercuri (Borgate Riunite Sermoneta), ultimo a scendere sotto la barriera dei 40 minuti.

In campo femminile, vittoria per Carmela Caiazzo (Running Club Futura), che ha fatto fermare i cronometri dopo 41’08”. Seconda posizione per Loredana Vento (Poligolfo Formia) in 42’51”, e terzo posto per Luisa Abbate (Atletica Club Nautico Gaeta) in 43’28”.

Nella speciale classifica a squadre, stilata in base al numero di atleti al traguardo, ha vinto la Podistica Avis Priverno davanti alla Poligolfo Formia e all’Olimpic Marina di Minturno. La Poligolfo, tramite il suo segretario Giovanni Calce, ha devoluto il premio alla Niemann Pick Onlus, con cui la Corri Gaeta ha stretto sin dal 2009 un accordo di collaborazione. La gara, infatti, aveva anche l’intento di raccogliere fondi a favore dell’associazione, che si occupa di promuovere i progetti di ricerca e sperimentazione riguardanti la malattia Niemann Pick, una patologia rara con conseguenze mortali, ma ancora poco conosciuta dagli stessi medici. Per questo, due euro per ciascuna iscrizione sono stati destinati alla Niemann Pick Onlus.

Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti il presidente del Club Nautico, Salvatore Cicconardi, il consigliere comunale Valerio Vaudo, in rappresentanza dell’amministrazione cittadina, e il dottor Pasquale Ranucci per il Parco Riviera d’Ulisse. Il commissario del Parco, Cosmo Mitrano, e gli assessori al Comune di Gaeta Antonio Salone e David Vecchiariello avevano partecipato alla conferenza di presentazione della Corri Gaeta, a conferma della vicinanza delle due istituzioni alla manifestazione organizzata da Mario Belalba e dal suo staff, che nonostante le difficoltà legate alla crisi economica, sono riusciti ad allestire una gara che ha rispettato elevati standard qualitativi.

La Corri Gaeta era valida anche quale Tappa Oro del Grande Slam-Trofeo Icar Renault, il Campionato Provinciale organizzato dall’Uisp in collaborazione con Mapei, Sport ’85, Polase Sport ed Ipermercato Panorama Latina. Prossimo appuntamento con lo Slam domenica 13 novembre, in occasione del Trofeo Giacomo Ippoliti, sulle strade di Cisterna di Latina.

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito internet www.uisplatina.it.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>