Cronaca — 11 ottobre 2009

Non ha avuto rivali, come sta accadendo ormai in molte gare: Vasyl Matviychuck ha vinto in maniera netta la 22° edizione della Maratona d’Italia Memorial Enzo Ferrari!


Il campione ucraino del Running Team CO-VER MAPEI era uno dei favoriti della gara e, nelle prime battute di gara, la tensione si faceva sentire: troppo contratta la corsa di Vasyl, che restava staccato di qualche metro dai primi.


Con il passare dei km l’andatura del portacolori del Running Team CO-VER MAPEI si faceva più fluida, consentendogli di rientrare prontamente sui battistrada.


Ancor prima di metà gara il gruppetto dei primi, inizialmente composto da sei atleti, iniziava a perdere componenti, e già dopo Modena (mezza maratona) rimanevano davanti Matviychuck, il compagno di squadra Willi Korir Kimutai e le due lepri. Al 28° km si staccava Korir Kimutai e quando, al 30° km, anche l’ultima lepre, Kipkoech Taragon, terminava il suo lavoro, Matviychuck rimaneva da solo.


A questo punto Vasyl cercava di mantenere un ritmo che lo facesse scendere per la prima volta sotto le 2h 10′, ma intorno al 36° km, anche a causa del caldo, l’ucraino veniva colpito da crampi; svaniva così il sogno del record personale, ma il vantaggio sugli inseguitori era talmente alto da consentire a Matviychuck di amministrarlo agevolmente; anzi, pur avendo rallentato, Vasyl incrementava il proprio vantaggio fin sul traguardo di Piazza Martiri a Carpi, dove si presentava, come da copione, con la bandiera ucraina.



La vittoria di Vasyl Matviychuck, la sua prima in maratona e la prima di un ucraino alla Maratona d’Italia, è una grande gioia per tutto il Running Team CO-VER MAPEI, che da ormai otto anni crede in questo atleta giovane e simpatico, ormai proiettato in una nuova dimensione: quella del campione.



Dice un raggiante Gianpaolo Pizzi, presidente del Running Team CO-VER MAPEI ‘Voglio ringraziare Vasyl per la grande soddisfazione odierna ma anche tutti i dirigenti, gli allenatori e gli altri atleti, che hanno sostenuto il team creando un bellissimo spirito di squadra. Voglio inoltre dire un ‘grazie’ speciale a Mauro Bernardini e a Domenico Carlomagno, quest’ultimo del centro Mapei di Castellanza, che negli ultimi due mesi hanno accompagnato e sostenuto Vasyl nel percorso di avvicinamento a questa gara. Tutti insieme ci auguriamo che questo risultato, frutto del lavoro e della programmazione, sia di stimolo a tutti per un grande 2010. Bravo Vasyl!’



Ma la festa della Maratona d’Italia non si è fermata alla vittoria di Matviychuck: infatti il team verbanese ha conquistato una magnifica doppietta, poiché il secondo posto è andato all’altro rappresentante del Running Team CO-VER MAPEI, Willi Korir Kimutai. Un altro atleta del team verbanese ha chiuso nei primi 10: si tratta di Andrea Silicani, classificatosi all’ottavo posto in 2h26’01’.



11 ottobre 2009


22° Maratona d’Italia – Memorial Enzo Ferrari


1° Vasyl Matviychuck Ukr Running Team CO-VER MAPEI 2h11’44’


2° Willi Korir Kimutai Ken Running Team CO-VER MAPEI 2h15’18’


3° Lee Troop Aus 2h16’13’



 



Ieri sera si è disputata a Trento, sotto una fitta pioggia, la 62° edizione del Gir al Sas: Sergiy Lebid si è classificato al 4° posto nella gara vinta da Edwin Soi davanti a Mark Bett e Wilson Busienei.


.

Autore: Ivo Casorati

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>