Curiosita — 16 aprile 2010

La MareMonti di domenica scorsa è stata la mia seconda Mezza Maratona.
Corro da meno di un anno e MAI, fino allo scorso anno, mi sarei sognata di correre per oltre due minuti.
E’ iniziato tutto per caso…prima un pò di tapìs roulant, poi un pò di strada, poi una 10 Km nei pressi di casa, poi una vittoria in un villaggio turistico, poi l’iscrizione in un gruppo sportivo… e poi le mie due 21 Km.
La corsa è così…ti rapisce piano piano, con la signorilità di una donna…
Ti forza, ma lo fa con garbo, delicatezza…
Ti spinge ad essere sempre più esigente con te stesso…ma lo fa con eleganza…
Inspiegabilmente (per chi non corre) sudore, stanchezza e privazione diventano direttamente proporzionali alla soddisfazione e all’euforia che invadono l’anima.
Il tempo e le distanze acquistano misure nuove…quasi irreali…un minuto può sembrare un’eternità, 5 Km restanti danno l’idea di “essere quasi arrivati” (in una 21 Km), ma restano pur sempre 5 Km!!!
Correre, insomma, è un pò come vivere nel “Paese delle Meraviglie di Alice” dove tutto diventa grande o piccolo inaspettatamente, dove simpaticamente alcune cose appaiono diverse dalla realtà, dove si concretizza una straordinaria ed assoluta armonia fra spirito e corpo.

Autore: Maria Pia Nocerino – Antares Stabia

Share

About Author

Peluso

  • Andrea Cozzolino ErcoSport

    Condivido tutto quello che hai scritto, la corsa è anche qualcosa che và oltre il programma di allenamento o un incontro agonistico, ti coinvolge profondamente e ti cambia la vita sempre in meglio…

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>