Curiosita slide — 04 novembre 2015

picolDue bravi cittadini alpinisti, Adriano Neber Salvadori e Gianluigi Tom Bernardi del CAI Santìcolo, già noti alle cronache per essere il primo skyrunner e scialpinista di livello (da qualche anno è anche direttore tecnico della Sentiero 4 Luglio SkyMarathon) e il secondo presidente della manifestazione medesima, si sono illustrati ancora una volta per … lavoro tanto oscuro quanto meritorio.

Saputo che qualche sveglio aveva lasciato la porta aperta al Bivacco CAI Davide Salvadori (2645 m., Orobie camune), dando così ampia ospitalità all’elemento neve ventata, bagnando materassi e coperte, senza farne tante hanno indossato le giacche a vento e inforcato gli scarponi, salendo a quella che per loro è meta più abituale in primavera per fare scialpinismo e in estate per la gara e le escursioni.
Siccome lassù, nella posizione sommitale in cui si trova, la struttura è baciata dal sole ancora per moltissime ore al giorno, i materiali bagnati sono riusciti ad asciugare in giornata, complice anche una delle splendide giornate non ancora fredde di fine ottobre.
Un encomio ai due solerti sgambatori e una nota di biasimo a chi, utilizzando il bene comune, lo usa male o – peggio – rischia di distruggerlo, anche se solo per negligenza.
Antonio Stefanini

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>