Cronaca — 14 aprile 2009

Un migliaio di sportivi provenienti da tutta Italia hanno preso parte per Pasquetta al 12° Golden Fest ‘Trofeo Seat-Autopista’; Una indimenticabile festa sportiva che ha avuto come base logistica il Concessionario Seat-Autopista di Rimini. Alla kermesse agonistica sulla distanza di 10 chilometri, tutti pianeggianti, velocissimi, si sono aggiunte come di consueto la competizione di retrorunning, le camminate non competitive, le gare giovanili e due eventi-spettacolo.


La lunga giornata sportiva è stata aperta dalle camminate ludico motorie di 2, 5 e 8 km.


Alle 9.30 i giovani hanno dato vita a delle emozionanti gare giovanili: quasi un centinaio i baby atleti al via (in fondo tutti i podi delle varie categorie).


A seguire si è disputato il 2° Campionato di Gattonamento, che quest’anno ha arriso ad Andrea Ragone ed Elena Nanu. Poi gli uomini gambero, per la prima volta nella storia dello sport conosciuto, si sono cimentati in una gara di RetroGattonamento, ovvero di Gattonamento a ritroso). Il riminese Claudio Conti ha colto il successo di misura sull’agguerrito bolognese Alfonso Poggipolini e sul collega Manuele Della Pasqua, giunto stremato sul filo di lana.


Se questa poteva essere una novità o stravaganza sportiva, il pubblico assiepato nel piazzale del Concessionario Seat-Autopista, sede e punto di ritrovo della gara, ha potuto assistere ad un evento sportivo ancora più spettacolare e bizzarro: il 1° ‘storico’ Campionato Europeo Seat sui 60 metri ad Auto Ostacoli corso su cinque auto (della concorrenza ). Qui gli eroici stuntman hanno dato spettacolo. Allo sparo il guerriero Ivan di Giulio ha preso il comando su ‘Rambo’ Andrea Ragone, sul gladiatore Lorenzo Giulianelli e sull’estroso Gilberto Martinini. E’ stato uno show entusiasmante della durata di pochi secondi, dove Di Giulio ha colto il successo superando le cinque auto ostacolo e resistendo al finale di ‘Rambo’ Ragone (2° al traguardo) che nella foga ha fatto addirittura esplodere il cristallo del vetro posteriore di una berlina. Ha completato il podio Lorenzo Giulianelli, davanti a Gilberto Martinini. Nella competizione femminile Elena Nanu unica donna d’acciaio in gara, ha dato filo da torcere agli uomini.


Il clou del Golden Fest, è stata la Rimini-Riccione sulla distanza di 10 km; come anticipato, prima della partenza è stato osservato un minuto di raccoglimento per le vittime del terremoto d’Abruzzo. L’umbro Marcello Capotosti ha rotto subito gli indugi e nonostante un fastidioso vento ha preso subito il comando determinatissimo ha conquistare il quarto successo consecutivo al suo ritmo nessuno è riuscito a resistergli ha chiuso i 10 km in 32’08’ davanti al giovane Abdelatti Fraiha dell’Athletic Rimini che ha impiegato 32′ 44′ seguito dal regiano Lorenzo Villa col tempo di 32’59’. Seguono Laurent Squadrani 33’06’, Roberto Brugè 34’04’, Stefano Ridolfi 34’05’, Ugo Moroni 34’22’, Francesco Vittori 34’40’, Giuseppe Pellicani 34’47’ e Roberto Giorgetti 34’56’.


I successi di categoria uomini li hanno guadagnati negli amatori A Francesco Vittori, amatori B Laurent Squadrani, amatori C Roberto Brugè, amatori D Ugo Moroni ed amatori E Alfredo Sboro.


Il Golden Fest rosa ha visto il trionfo di Silvia Savorana dell’Atletica 85 Faenza in 38’25’ davanti a Chiara Greppi dell’Atletica Lugo in 39’26’ e Florinda Neri del Golden Club Rimini in 40’28’.


Gli allori di categoria femminili sono andati a Severine Dozzinel Categoria F, Enrica Buttinelli Categoria G e Monica Casadio categoria H. E’ da menzionare anche la prova di DJ Linus, Pasquale Di Molfetta, che ha concluso la sua prova a metà gruppo in 45’09’ classificandosi 82°.


Nella gara di retrorunning, sulla distanza di 10 chilometri e lo stesso percorso della competitiva, la vittoria è andata a Claudio Conti (Golden Club) con il tempo di 58’09”. Conti già dopo la Maratona di Piacenza aveva già dimostrato di essere il gambero più in forma d’Italia, e sulle strade di casa era ancora più motivato. E infatti si è confermato prendendo il suo ritmo impetuoso impossibile da reggere per tutti gli altri. Al traguardo il secondo classificato è stato Fernando Olezzi (Calderara Bologna) che ha chiuso in 1h00’19”, 3 Manuele Della Pasqua (ancora Golden) con un crono di 1h09’23”.


 


 


Golden Fest Rimini-Riccione


Classifica Uomini


1; 32’08″66; CAPOTOSTI; MARCELLO; ATHLETIC TERNI; 32’08″66


2; 32’44″04; FRAIHA; ABDELATTI; ATHLETIC RIMINI; 32’44″04


3; 32’59″30; VILLA; LORENZO; POL ATL SCANDIANO RE; 32’59″30


4; 33’06″16; SQUADRANI; LAURENT; OLIMPUS S. MARINO; 33’06″16


5; 34’04″83; BRUGE’; ROBERTO; GOLDEN CLUB RIMINI; 34’04″83


6; 34’05″75; RIDOLFI; STEFANO; GABBI BOLOGNA; 34’05″75


7; 34’22″24; MORONI; UGO; ATL SIDERMEC VITALI; 34’22″24


8; 34’40″68; VITTORI; FRANCESCO; GOLDEN CLUB RIMINI; 34’40″68


9; 34’47″57; PELLACANI; GIUSEPPE; POL ATL SCANDIANO RE; 34’47″57


10; 34’56″35; GIORGETTI; ROBERTO; GPA SAN MARINO; 34’56″35


 


GOLDEN CUP GIOVANILE


Tutti i podi di categoria


ESORDIENTI A (-7 anni, 200 metri) Maschile, 200 metri. 1 Tommaso Nanni (Golden Club), 2 Alex Biondini (Sidermec Gatteo), 3 Paco Piscaglia (Gpa San Marino).


ESORDIENTI C (-7 anni, 200 metri) Femminile. 1 Noemi Greco (libera), 2 Linda Cannata (Golden), 3 Anna Capotosti (Atl. Tiburtina Roma).


 


ESORDIENTI B (8-9 anni 200 metri) Maschile. Cristian Crescentini (Riccione Corre), 2 Elia Piscaglia (Gpa San Marino), 3 Manuel Barbarito (Golden Club)


ESORDIENTI B (8-9 anni 200 metri) Femminile. 1 Greta Giusti (Gpa San Marino), 2 Giulia Gasperoni (Gpa San Marino), 3 Sofia Bianchini (Golden Club).


 


ESORDIENTI C (10-11 anni, 400 metri) Maschile. 1 Dario Cappelloni (Golden Club), 2 Matteo Ricci (Libertas), Emanuele Gambuti (Riccione Corre).


ESORDIENTI C (10-11 anni, 400 metri) Femminile. Caterina Giolitto (Golden Club), 2 Elena Bellucci (Golden Club), 3 Elena Bellini (Golden Club).


 


RAGAZZI (12-13 anni, 600 metri). 1 Andrea Piscitelli (Gp Così per Sport), 2 Nicolò Paganelli (Sidermec), 3 Claudio Galassi (Sidermec).


RAGAZZE (12-13 anni, 600 metri). 1 Carlotta Borghini (Golden Club), 2 Caterina Moroni (Libertas), 3 Giulia Sammarini (Olimpus San Marino).


 


CADETTE (14-15 anni, 800 metri ). 1 Maria Scotto Pagliara (Seven Svignano), 2 Giada Dolori (Riccione 62), 3 Nunzia Lisi (Golden).

Autore: Golden press

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>