slide TuttoCampania — 28 agosto 2016

pisciottaUn autentico predominio territoriale quello di Gilio Iannone a Pisciotta. L’atleta dell’International Security Service trionfa in solitario alla Maratona degli Ulivi, gara podistica di 16 km valida quale 9^ e penultima tappa del circuito “Cilento di Corsa” 2016, dedicato a Sergio Fiorillo, ed organizzata dall’associazione “Cilento di Corsa Asd” in collaborazione con le associazioni “…E Compagnia bella” e “3C Cilento Running Accademy”.

Prima dello start è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare sia i sub morti a Palinuro sia Nello Fariello, il giovane ingegnere di Pisciotta deceduto sul lavoro a Malta, che anche la sfortunata atleta Siham Laarichi, travolta da un treno in corsa a Santa Maria Capua Vetere.

Dal km 2 della lunga salita che dal paese porta alla frazione Rodio a fare l’andatura c’è un quartetto formato da Iannone, Antonello Barretta (Vis Nova), Kamel Hallag (Ideatletica Aurora) leader della classifica generale, e Giorgio Mario Nigro (Camaldolese) vincitore della gara di Pisciotta lo scorso anno. Ma il ritmo di Iannone è impressionante. Gli tiene testa solo Hallag, che poi deve cedere. Inizia, così, la cavalcata solitaria del giovane atleta, vincitore quest’anno della 6^ tappa di “Cilento di Corsa” – Exodus a Paestum.

Il vantaggio di Iannone aumenta. La fatica per lui sembra non farsi sentire; per qualcuno anche il record del mitico Gelindo Bordin, il 49’01” siglato nell’edizione del lontano 1989, sembra vacillare. Alla fine sul traguardo di piazza Raffaele Pinto Iannone arriva da solo a braccia alzate fermando il crono sui 54’32”. Alle sue spalle, distaccato di 1’34” giunge Barretta. Gradino più basso del podio per Nigro (56’44”) che sopravanza Kamel Hallag (57’53”). Sul palco di piazzetta Pagano, Iannone viene premiato dalla madre di Nello Fariello.

Tra le donne a primeggiare è Faustina Bianco (Alteratletica Locorotondo), con il tempo di 1 h 10’23”, davanti a Daniela Capo (Agropoli Running) che percorre i 16 km della competizione in 1h 12’15” ed a Gioconda Di Luca (Isaura Valle dell’Irno) che chiude in 1h 15’14”.

La classifica a squadre vede il successo della 3C Cilento Running Accademy (1643 punti), su Podistica San Giovanni a Piro-Golfo di Policastro e Camaldolese. Nella classifica del circuito, quando manca soltanto la tappa finale della Camerota Live, resta saldamente in testa Kamel Hallag (1666,1 punti); in 2^ posizione Francesco Bassano (Podistica San Giovanni a Piro) con 1650,8 punti. Terzo Antonio Mangano (Camaldolese) con 1642,5.

La generale femminile conferma il primato per Daniela Capo (1126,5 punti), su Faustina Bianco (1094,1) e Gioconda Di Luca (1048,01).

Graduatoria a squadre appannaggio della Camaldolese (35704 punti) su 3C Cilento Running Accademy (33573) e Podistica San Giovanni a Piro (30416).

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>