Atletica News — 30 giugno 2010

 Due giornate sotto il sole cocente per i C.d.S. Master, organizzati con impegno dalla Milone Siracusa di Giorgio Roccasalva, hanno fruttato una buona messe di risultati. La Fase Regionale dei societari si è disputata per la prima volta in ventun anni a Siracusa, in precedenza undici edizioni si erano svolte a Catania, sei a Palermo, due a Caltanissetta e una a Messina. Al Campo Scuola ‘Pippo Di Natale’ il Cus Palermo, capitanato da Bruno Nicolosi, è giunto al quarto successo con la squadra maschile, tre consecutivi e il primo nel 2006; al terzo con la femminile. In totale i palermitani in questa rassegna si sono affermati tra i maschi sette volte – nel 1999 e 2004 con il Marathon Club, nel 2005 con l’Aironi – contro le quattordici dei catanesi. Ai posti d’onore la Puntese di S. Giovanni La Punta e la Milone Siracusa.
I cussini sono stati ammessi alla Finale Nazionale di Cagliari (2 e 3 ottobre) e occupano la quattordicesima posizione con 9747 punti nella classifica maschile e l’undicesima con 8872 in quella femminile. La Puntese, curata da Giacinto Bitetti, in pratica l’ex Amatori Santantonese, non è riuscita a entrare in finale per 122 punti. I catanesi infatti si sono piazzati al ventisettesimo posto con 8891 punti, mentre le formazioni ammesse sono ventisei, ultima l’Atletica Rigoletto di Mantova a quota 9013. Ricordiamo che nel 2009 il Cus Palermo fu quarto con gli uomini (9914 punti) e ottavo con le donne (8513), l’Amatori Santantonese diciottesima (9287).
La protagonista di questi campionati è stata l’ex azzurra Maria Ruggeri (Cus Palermo), capace di correre domenica i 200 in 25’94, nuova migliore prestazione italiana F40, prima donna quarantenne sotto i 26′. Esisteva in precedenza un 26’00 di Paola Melis, fissato il 25 giugno 2000 a Cagliari e 26’02 della stessa Ruggeri (Alcamo, 5 luglio 2009). Il sabato la messinese, nata a Cassano d’Adda il 6 gennaio 1969, con 1’00’48 nei 400 aveva registrato il punteggio più elevato in assoluto della manifestazione, 961 punti e in ultima frazione con le compagne Maria Orlando, Caterina Gioia, Marta Roccamo aveva corso la 4×100 F45 in 57’66, limite regionale. Altro primattore Giuseppe Grimaudo (Cus Palermo), nato a Favignana il 27 giugno 1944, che ha migliorato il suo stesso primato italiano M65 da 1’01’73 dell’11 giugno ai tricolori di Roma a 1’01’61. Il favignanese nella 4×100 M60 insieme a Domenico Lo Cascio, Bruno Nicolosi e Antonino Muratore ha stabilito con 51’58 un secondo record italiano e il giorno dopo sui 200 ha eguagliato il suo primato siciliano elettrico del 2009 di 27’22.
Ancora record regionali con l’agrigentina Monica Accardi del Cus Palermo (F40) scesa a 4’57’18 nei 1500 e 33’07 nei 200 ostacoli; il zafferanese Mauro Cavallaro (Atl. Villafranca), balzato a 11,74 nel triplo M50 dall’11,43 di Roma e che ha dedicato la vittoria allo studioso siracusano Alberto Madella; Aldo Iraci (Indomita Torregrotta) M70 14’51 nei 100 e 1,10 nell’alto; Massimo Papa (Milone Siracusa) M40 29’94 e il citato Muratore 33’33 nei 200 ostacoli; Domenica Lo Meo (Cus Palermo) F50 1,11 nell’alto.
Altri risultati degni di nota dei catanesi, l’intramontabile Angelo Vecchio, 1,57 nell’alto a 62 anni, il punteggio più alto tra i maschi di 951; piena conferma dell’uomo nuovo Giovanni Agosta, 48 anni, 54’94 nei 400, a 23 centesimi dal suo stesso limite elettrico M45 e 2’09’12 negli 800 a meno di un secondo dal suo fresco primato.
Un plauso alla ‘Monti Rossi’ Nicolosi di Salvo Guglielmino, che con soli sette atleti è riuscita a coprire le tredici gare previste e si è classificata settima su 24 società partecipanti. Da annotare la gioia che traspariva dal volto di Maurizio Lanza (Cus Catania), 49 anni, per il suo 57’53 nei 400, non lontano dal personale di 57’11, ottenuto a Torino ben sette anni fa. Questo è il vero spirito amatoriale.



PRIMATI Siciliani AMATORI MASTER MASCHILI al 27.06.10


PRIMATI Siciliani AMATORI MASTER FEMMINILI al 27.06.10

Autore: Michelangelo Granata

Share

About Author

Peluso

  • Bruno Nicolosi Cus Palermo

    Sarò ripetitivo ma i commenti di Michelangelo sono sempre completi, esaurienti ed estremamente obiettivi!

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>