Cronaca slide — 13 ottobre 2015

Una domenica di corsa che ha visto protagonisti oltre 1500 runners sulle strade tra Maranello e Carpi. Tanti erano gli atleti che hanno animato la 28esima edizione della Maratona d’Italia – Memorial Enzo Ferrari (comprese la mezza maratona e la 30km) vinta da Giuseppe Mucerino (Corradini Excelsior) 2h33:03 e Elga Caccialanza (Atl. Due Perle) 2h50:39. Completano il podio maschile Luigi Lai (Atl. Pula) 2h35:08 e Luca De Francesco (Atl. MDS Panariagroup) 2h37:58, mentre al femminile è la volta di Katia Chiara Figini (Sai Frecce Bianche) 2h55:40 e Morena Almonti (GSR Ferrero) 3h04:21. Vittorie in mezza maratona per Giorgio Zanta (Atl. 2 Torri Noale) 1h11:35 e Cinzia Martini (Atl. Lupatotina) 1h26:52, mentre sulla 30km si sono imposti Tommaso Manfredini (Atl. MDS Panariagroup) 1h58:64 e Ilaria Gurini (Essetre Running) 2h22:12.

DOPPIETTA KENIANA ALLA MEZZA DI TRENTO – Kenya sugli scudi alla quinta edizione della Trento Half Marathon, per la prima volta inserita all’interno del Trento Running Festival.

Elvis Kipkoech non ha tradito le attese e si è lasciato alle spalle tutti gli avversari, “volando” tra le vie del centro storico e arrivando solo soletto sul traguardo di Piazza Duomo in 1h03:14. L’allungo decisivo Kipkoech l’ha piazzato attorno a metà gara, all’11° km, quando nel rione di San Giuseppe, poco prima del secondo passaggio nell’atrio principale del Muse, uno dei momenti scenograficamente più affascinanti del tracciato, si è sbarazzato della compagnia di Bekele Zewedu Hailu che nella prima parte di gara aveva “accompagnato” Kipkoech. L’etiope non ha trovato le energie per rispondere all’attacco del keniano, transitando sul traguardo con il tempo di 1h03:54, una quarantina di secondi più tardi rispetto allo scatenato Kipkoech. Terzo gradino del podio per il keniano Paul Tiongik (1h04:39). Al femminile la keniana Marta Akeno non ha smentito il ruolo di favorita, conquistando la vittoria in 1h10:56. Alle sue spalle è stata invece emozionante la lotta per il secondo posto, con un’avvincente volata sul rettilineo finale di via Belenzani tra le connazionali Florence Chepkurui (1h15:26) e Alice Kimutai (1h15:27). Risultati e classifiche a parte va registrata la bella risposta della città nei confronti di una gara che ha battuto il record di partecipanti (circa 760 contro i 521 dello scorso anno e i 740 del 2011).

Ufficio Stampa FIDAL.
Federazione Italiana di Atletica Leggera

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>