Cronaca — 30 marzo 2010

Gubbio ha salutato i 1500 crosser del 13° Gran Premio Nazionale del CSI , venuti  nella città umbra  da 15 regioni. Il sipario è calato sull’ultima fase della campestre con la spettacolare esibizione degli sbandieratori  in piazza Grande, simbolo del medioevo eugubino. Fra i tanti sventolii dei simboli storici anche l’omaggio del vessillo con i disegni del Centro Sportivo Italiano.
E nella giornata dei saluti non sono mancati gli ultimi momenti  sportivi, grazie alle staffette delle regioni sul difficilissimo percorso del centro storico. In gara 187 formazioni , divise tra ‘assoluti’ (82, dai 16 anni in su) e ‘giovanili’ (ben 106, dai 9 ai 15 anni). Una pista in città, tra vicoli, salite, discese, lastroni e curve a ripetizione, con le centinaia di ragazzi in gara.  Il cambio per tutti è avvenuto al centro di Piazza Grande, davanti al Palazzo dei Consoli e al famoso Campanone. I  migliori risultati a squadre sono per Trento, Udine, Belluno-Feltre ,  ma le gioie ed i sorrisi hanno interessato per  gli individuali anche Campobasso,  Roma e numerose società di Emilia, Toscana e Liguria.  Per la Campania Ettore Beatrice (CSI Benevento) si piazza al quarto posto tra i ‘veterani’, mentre Marco Ferriero (CSI Benevento) si è ben difeso tra i ‘seniores’.
La roccaforte della specialità di campestre resta comunque tra Vicenza, Lecco, Belluno e Pordenone, grazie alla miriade di medaglie assegnate.  Sono stati i giovanissimi ‘esordienti ‘ a dare il via alle competizioni, con le prime affollate ‘batterie’. Bellissimo il tracciato disegnato sul verde dei giardini del Teatro Romano. Cinque percorsi di varie distanze hanno tagliato in alcune direzioni l’area prescelta, che alla fine è risultata non certo facile.  Foltissima la partecipazione femminile di ogni età,  con oltre il trenta per cento sugli iscritti. Prima del via la sfilata di tutte le delegazioni, con le bandiere regionali ed il saluto della madrina della manifestazione, la campionessa umbra dei 400 ostacoli.
In totale sono stati assegnati 18 titoli individuali, mentre alla fine un riconoscimento è andato anche alle società. Nella classifica generale i vicentini della Dueville, sopravanzano di pochissimo i rivali di Lecco, rispettivamente Cortenuova e l’Atletica Calco.  Nella tre giorni di sport ed aggregazione non sono mancati i momenti associativi di maggior richiamo per il CSI, con il rito religioso celebrato in occasione della Domenica delle Palme nella Cattedrale trecentesca, arroccata nella parte alta della cittadina. Molto seguita anche la processione delle Palme, per le strade che da decenni caratterizzano il percorso seguito dai celebri Ceri.
E’ stato il vescovo di Gubbio, monsignor Mario Ceccobelli,  a presiedere la solenne cerimonia, assieme al consulente ecclesiastico don Claudio Paganini ed ai vicari dell’arcidiocesi. Poi è stata la volta della Cena fra le Regioni, nell’antico complesso degli Arconi, a mostrare un altro aspetto delle tre giorni umbra del CSI.  Nel saluto finale il sindaco di Gubbio, Orfeo Goracci,  ha ringraziato la presidenza nazionale ed il responsabile Massimo Achini,  per aver scelto per  questa importante manifestazione il territorio della cittadina umbra.
A tutte le società è stato poi donato un artistico piatto di ceramica artigianale di Gubbio, a ricordo dell’evento. Lo staff organizzativo è stato coordinato dal direttore tecnico nazionale e dal presidente del  comitato regionale umbro.


Nelle foto di Marco Ferriero  alcuni aspetti della manifestazione e la rappresentativa campana del CSI

Autore: Giovanni Mauriello

Share

About Author

Peluso

  • sonia marongiu atletica città di padova

    come location si può dire sia uno dei più bei cross d’italia! gubbio è fantastica e quei prati ai suoi piedi sono favolosi! vi siete divertiti eh!

  • centofante giorgio pol.dueville

    Complimenti per l’organizzazione della manifestazione!Vorrei rettificare nome mia società è al maschile (del Dueville)

  • Maria Del Gaudio

    Una bella manifestazione in uno scenario da favola…..

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>