• Fabio Mascolo

    Complimenti per la chiara esposizione.
    Vorrei avere dal Dott. Tommasino una risposta sulla seguente circostanza: ci sono dei momenti in cui vi è una maggiore capacità di assorbimento degli amminoacidi essenziali (es. mattino appena svegli e subito dopo l’allenamento)?

  • Alessandro Tarantino marathon club neapolis vesevo

    Salve dottore. complimenti per la spiegazione . volevo farle una domanda . quanti grammi di proteine bisogna assumere al gg e come bisogna suddividerli . esempio : una quantità maggiore nei pasti principali e una minore negli spuntini etccc. grazie per la disponibilità.

  • dr Tomasino Giuseppe

    Fabio, grazie per i complimenti, e perdonami se ho tardato nella risposta; ad ogni modo l’assorbimento degli aminoacidi, nei soggetti sani, è prediletto in quei momenti di maggior richiesta (soprattutto dopo uno sforzo intenso muscolare) con funzioni soprattutto riparative e di recupero, qualcuno consiglia anche prima dell’attività sportiva con una finalità di maggior resistenza allo sforzo; ovviamente questi importantissimi elementi non devono mai mancare alla dieta con un supporto relazionato al sesso, all’età, e ovviamente all’impegno muscolare. Ricorda sempre di guardare con equilibrio questi concetti perchè non esiste sostanza nutriente che può magicamente esaltare le prestazioni, migliorarle si. Inoltre, tengo a dire che nel caso degli aminoacidi e di tutti i restanti elementi nutrizionali utili a un ottimale funzione del nostro organismo per la maggiorparte dei principanti/amatori podisti, una sana, equilibarata e ben distribuita alimentazione è sufficiente, senza ricorrere ad integrazione, spesso dannose e anche, con i tempi che corrono, antieconomiche.

  • dr Giuseppe Toasino ASD la Solidarietà SGV

    Caro Alessandro, anche a te vanno i ringraziamenti per i complimenti ricevuti e le mie scuse per non aver risposto in tempo debito alla tua domanda. I grammi di proteine da assumere durante la giornata vanno rapportate alla valutazione del tua massa magra e dell’attività fisica quotidiana svota dal tuo organismo, oltre all’età e al sesso. La suddivisione deve essere equilibrata nel corso della giornata; personalmete preferisco partire dalle proteine e rapportare ad esse un giusto quantitativo di carboidrati, da distribuire nel corso della giornata con maggior predilizione per le proteine nella seconda parte della giornata. Ricordo che qualsiasi macronutriente in eccesso rispetto alle esigenze funzionali del proprio organismo e di qualità biologica scarsa porterà ad un accumulo di grasso e a ritenzione idrica con un inevitabile eccessivo incremento ponderale.

  • alessandro tarantino marathon club neapolis vesevo

    grazie per la risposta . io ho una massa magra di 54 kg . una percentuale di massa grassa del 14 % . svolgo attività di palestra 3 volte la settimana. ho 25 anni e svolgo una vita attiva . come bisogna fare per diminuire la massa grassa senza intaccare la magra ? grazie

  • dr Giuseppe Tomasino

    Caro Alessandro, per diminuire la massa grassa senza intaccare la massa magra resta fondamentale un apporto proteico ben calcolato rispetto alla tua attività quotidiana e alla tua massa magra, a questo va correlato il giusto apporto di carboidrati (a basso indice e carico glicemico) e di grassi (soprattutto insaturi) e non ultimo un programma di allenamento che prediliga la via lipolitica (corsa media, interval training, etc…); in palestra usa effettuare serie con carichi sub-massimali e con molte ripetizioni (ottimi i circuiti). In bocca al lupo.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>