Cronaca — 22 gennaio 2008

Ragusa – Il marocchino Bibi Hamad, atleta della Uisp Palermo, è il vincitore della quinta edizione della Hybla Barocco Marathon, la grande maratona di Ragusa che ha visto anche quest’anno, ai nastri di partenza, 101 concorrenti provenienti da tutta la Sicilia e dal resto d’Italia. Ha vinto con il tempo di 2 h 22 m 33 s dopo aver percorso i 42,195 km previsti dal percorso, un anello di gara ricavato per lo più in contrada Monachella, con partenza e arrivo su viale delle Americhe.


A causa della sopravvenuta indisponibilità della Protezione Civile, per un decreto ministeriale che impedisce i servizi di viabilità, negli ultimi giorni si è dovuto necessariamente modificare il percorso facendo saltare il tradizionale tracciato che prevedeva l’attraversamento della città per poi arrivare in piazza Duomo ad Ibla, nel quartiere barocco.  Quest’anno alla maratona è mancato proprio il barocco, ma per il resto qualità e spettacolo sono stati ugualmente garantiti.


Al secondo posto si è classificato Adil Lyazali, marocchino, anch’egli della Uisp Palermo con 2 h 25 m 58 s. Al terzo posto Giuseppe Veletti dell’Atp Torino con 2 h 35 m 43 s. Il primo dei siciliani è arrivato al quarto posto. Si tratta di Vito Massimo Catania dell’Amatori Regalbuto con 2 h 35 m 58 s.


Per le donne primo posto per la favorita Monica Carlin, trentina del Brema Running Team di Martellago, 2 h 51 m 46 s, secondo posto per la vincitrice dello scorso anno, Giovanna Cavalli, del gruppo sportivo Corno Marco di Lecco, con 3 h 05 m 39 s, terzo posto per Grazia Cammalleri, della Podistica Tranese Vercelli, con 3 h 09 m 32 s. Alla partenza della Hybla Barocco Marathon erano in 101, sono arrivati al traguardo in 79. Alcuni atleti si sono infatti ritirati un po’ per problemi fisici e un po’ per l’oggettivo noioso percorso ad anello.


Molta competizione nella mezza maratona, la Maratonina di 21,097 km, con 295 atleti sulla linea di partenza. Al primo posto si è classificato Giorgio Mirabella dell’Atletica Padua Ragusa con 1 h 13 m 34 s. Al secondo posto Filippo Porto della Uisp Palermo con 1 h 15 m 34 s. Al terzo posto Sebastiano Melita della Indoniti Torregrossa con 1 h 15 m 45 s. In quarta posizione ancora un ibleo, Massimo Canzonieri dell’Atletica Padua Ragusa, con 1 h 16 m 06 s. Per le donne ha vinto Maura Tuminelli del Club Master Caltanissetta con 1 h 19 m 46 s, al secondo posto Lucia Signorello Atletica 2000 di San Pietro Clarenza con 1 h 36 m 08 s e al terzo posto Sabrina Sabatini, Atletica Padua Ragusa con 1 h 42 m 30 s.


Accanto alle due manifestazioni podistiche si è svolta anche la StraRagusa, una marcialonga non competitiva quest’anno organizzata in sinergia con l’Aiad, l’associazione italiana assistenza diabetici di Ragusa sotto lo slogan ‘Muovi la tua vita’.


Rammaricato per il cambio del percorso ma ugualmente soddisfatto l’organizzatore Elio Sortino dell’associazione No al doping. ‘C’e’ stato un elevato livello di sfida, soprattutto tra gli uomini anche perchè, nonostante tutto, siamo riusciti a creare un percorso impegnativo che ha visto sfidare soprattutto all’inizio Hamad e Lyazali. Anche per le donne c’era una sfida importante tra la Carlin e la Cavalli. Un peccato, però per il percorso. Speriamo per l’anno prossimo, con il reale e concreto impegno delle istituzioni locali, di riportare tutto tra il barocco, come nelle previsioni, e di farla svolgere l’11 gennaio, storica data per la Sicilia Sud Orientale, e data in cui, cinque anni fa, è nata la manifestazione’.

Autore: CS

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>