Cronaca — 09 ottobre 2008

E’ appena rientrato a Napoli dopo il suo ennesimo viaggio, che lo ha portato a collezionare altri 95 chilometri, in tre giorni di attività sportiva. Molti nei fine settimana riposano; lui, Gianni il bersagliere, invece, cammina (ed anche molto).


Non fa in tempo a rientrare a casa, che subito ci scrive, raccontando, simpaticamente la sua ultima esperienza di grande camminatore. Davvero straordinario quest’atleta, che s’avvicina a rapide falcate alla soglia dei 60 anni e che ancor più con simpatia indossa il berretto della sua amata associazione militare, i bersaglieri. (g.m.)


 


 


 


Dopo le due esperienze di oltre confine in Olanda (‘The walk of the world’, 200 km a Nijmegen) ed in Belgio (‘Vierdaagse van de Ijzer, 169km) questa è la volta della Germania, a Fulda. L’evento si chiama ‘Zivil-Militarischer Zwei Tage Marsch 2x25km oder 2×42 km’ e si e’ svolto dal 3 al 5 ottobre, includendo un’altra manifestazione della IVV di 6 o di 11 km.


Il 3 ottobre infatti in questo posto è festa nazionale, per celebrare l’unificazione delle due Germanie. E’ un evento sportive incluso sia nel programma IVV  che IML (promosso da organizzazioni internazionali che puntano allo sport popolare non agonistico). S’inizia il venerdì pomeriggio alle 15.00 con una distanza a scelta tra 6 o 11 km ed a seguire nel weekend con distanze di 2×25 km o di 2×42 km.


Gianni il bersagliere naturalmente sceglie le distanze più lunghe per totalizzare 95 km.


Ancora una volta, con grande piacere, si nota la forte aggregazione tra civili e militari e che denota, a mio avviso, un grande rispetto delle istituzioni statali.


Naturalmente l’organizzazione, come da aspettative tedesche,  non fa una piega.


L’iscrizione e’ molto popolare. E’ richiesta la somma di 11 euro comprensiva della penalizzazione di 1,50 euro per iscrizione ritardata e del biglietto bus per sabato mattina, per il trasporto degli atleti alla partenza. Se provvisti di sacco a pelo e pazienti di sopportare l’orchestra notturna di altre persone , si dorme con l’aggiunta di una quota di 9 euro per notte; la somma e’ comprensiva di una ricca colazione no stop, solo se  si consuma tutto sul posto.


Il pasto serale, invece, è allietato dalle musiche di piccoli complessi e costa 6 euro con self service, anche qui  no stop.  Naturalmente le bibite non sono incluse, anche perché sarebbe un vero cataclisma per la quantità di birra consumata.


E veniamo alla parte sportiva; il percorso si sviluppa  maggiormente tra i boschi e lungo i prati, alternando stradine asfaltate e sterrate. La pioggia ed il freddo ci hanno allietato il sabato, mentre gli altri due giorni sono stati caratterizzati da tempo variabile, ma con temperature basse. L’evento  ha registrato 1438 iscritti, con rappresentative di 21 nazioni e con maggioranza naturalmente tedesca;  faceva seguito la numerosa schiera degli olandesi. Definirei, senza ombra di dubbio, l’Olanda la nazione madre dei camminatori. E’ loro cultura infatti camminare o pedalare in bici.  Gli immensi parcheggi adibiti per le biciclette ne sono la prova e non esiste strada senza pista ciclabile. 


Con rammarico, anche se con una punta di orgoglio, apprendo che Gianni il bersagliere e’ l’unico italiano. All’inaugurazione della kermesse , venerdi sera, la bandiera tricolore e’ nelle mie mani e non in quelle dello straniero.


Con grande piacere ho incontrato gli amici di altre nazioni precedentemente conosciuti  in passate manifestazioni.


E’ stata alla fine realmente una bella esperienza. Un’altra del mio lungo cammino


 


 

Autore: Giovanni Interbartolo

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>