Cronaca — 11 novembre 2008

L’ho sentito alle mie spalle. Quando tutti noi eravamo impegnati ad applaudirlo, a dirgli ‘Bravo Giorgio’, ‘Grande Giorgio’ qualcuno ha pensato di urlargli GRAZIE. GRAZIE DA PARTE DI TUTTA L’ITALIA. Non poteva esserci una frase migliore in quello che è stato un momento davvero emozionante. Vederlo arrivare per primo, con il tricolore in mano e tra un’ala di bambini che lo circondavano è stato memorabile. Era tutto perfetto. I bastioni della splendida Tarquinia assiepati di gente e un tramonto rosso fuoco hanno fatto da cornice alla vittoria di una grande persona, oltre che di un grande atleta.
Io non conosco bene Giorgio. Ma è uno di quegli atleti dei quali si parla tanto.
–         è uno che corre e si diverte. Una volta andò in crisi ad una maratona, quella della sua città, ma la volle finire lo stesso, forse per rispetto del suo pubblico e della sua città. Ci mise tanto tempo, ma la portò a termine. Con grande umiltà
–         è uno che in una passata edizione della 100 km accompagnò il suo amico Marco per tutta la gara e tagliò il traguardo insieme a lui. Poteva vincere tranquillamente quella gara, ma non lo fece. Con grande senso fraterno
–         è uno che fa di tutto. Lo vedi sulle gare dei 10 km, sulle mezze maratone, maratone e cosi via. Ancora non l’ho visto sui 100 m ma chissà, magari in futuro!!
–         sembra uno pulito. So che si è esposto in prima persona contro questo ‘tarlo’ dello sport e, almeno personalmente, non ho mai sentito nessuna insinuazione sul suo conto. E in questo periodo buio per il mondo dell’atletica italiana ma anche internazionale, mi piace pensare che da qualche parte ci sia un po’ di luce
–         è figlio di Antonio. Una persona che idealmente ha corso con lui per 100 km e in ricordo del quale sono state rivolte delle splendide parole a fine gara.


E allora GRAZIE GIORGIO! Il titolo mondiale ed europeo te lo sei meritato tutto. E insieme a te se lo sono meritati gli altri italiani in gara che hanno fatto una grande rimonta.
Ci avete regalato una serata fantastica e una gioia immensa. Saremmo stati fieri di voi anche con un secondo posto ma non sarebbe stata esattamente la stessa cosa!!

Autore: Sonia Marongiu

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>