Cronaca — 31 maggio 2010

E’ stata una grande giornata di vero sport e vero  spettacolo quello consumato ad Arezzo in occasione della 38^ edizione della Scalata al Castello , grazie alle bellissime imprese degli atleti in gara.
Le migliaia di persone  distribuite lungo tutto il circuito  , hanno  potuto assistere ad un evento importante per la città di Arezzo.


     La Cronaca


La giornata è cominciata con i migliori auspici soprattutto atmosferici per cui presagiva  grande presenza di pubblico e di spettacolo , e così è stato.
Alle ore 16,15  oltre 120 bambini dalle più svariate età  si sono confrontati nelle varie distanze a loro riservata dai 200 metri di quelli più piccoli ai 1.300 metri dei grandi.
Alle ore 17,05 partenza della gara intermedia di km 10  con oltre 600 atleti (competitivi e non)cha hanno dato vita  ad un serpentone multicolore per il  centro di Arezzo.
In questa gara i protagonisti sono stati  2 vigili del Fuoco Bedin (Rovigo )  e Mastrodicasa  (Roma)  insieme all’aretino Alessandro Annetti  staccati dal resto del gruppo .
Man mano  che il percorso si faceva più insidioso i distacchi con gli immediati inseguitori  aumentavano, nel terzetto di testa  le forze in campo erano  equilibrate e questo ha fatto si che si giungesse all’ultimo km  insieme, nel lunghissimo rettilineo di via Crispi Michele Bedin allungava  ed il primo a farne le spese il nostro Alessandro Annetti e poi è la volta  Andrea Mastrodicasa  permettendo a Bedin di vincere a braccia alzate .
In attesa della gara  Internazionale interviste ad Anna Visibelli della Polisportiva Policiano per la grande impresa di partecipare alle prime Olimpiadi Giovanili del prossimo agosto a seguire   gli spettacoli,  prima gli sbandieratori della Giostra del Saracino, poi i ginnasti dei Vigili del Fuoco con evoluzioni ginniche  e poi  la calata della bandiera tricolore da uno dei palazzi di Via Roma da parte di 3 vigili del fuoco molto suggestiva e spettacolare  per completare con  con un’ ultima esibizione degli sbandieratori  prima di chiamare alla partenza gli atleti  protagonisti della gara in circuito.
 Man mano che vengono presentati gli atleti , il pubblico cerca di posizionarsi per poter assistere meglio al grande evento.
 Alle ore 19,10 , quindi con un piccolo ritardo rispetto alla tabella di marcia, viene dato il via dall’assessore alo sport del Comune Lucia De Robertis.
 Il cast dei partecipanti era elevato come pure il ritmo impresso alla gara ed  Ã¨ subito selezione, infatti già il l° primo dei 12 giri  alcuni atleti accusavano ritardi intorno ai 100 metri.
I primi giri vengono effettuati a ritmi molto sostenuto intorno ai 2’24’ con l’etiope Kintra  gli ucraini Lebid e Matvichuk e la schiera dei keniani  Kipkorir ,Biwot , Kipkemei Kimurer, l’italiano G.Luca Ricci riusciva a restare intorno alla 10 piazza.
Ogni giro che transitavano dalla zona  del traguardo  grandi applausi per gli atleti , al 5° giro l’etiope parte e solo Kipkemei tiene il suo ritmo , mentre Lebid  (il vincitore dello scorso anno ) insegue  un po’ attardato.
Dall’8° giro in poi è un  monologo di Kintra che sembra abbia trovato la marcia giusta  nonostante la salita che porta a piazza S.Francesco sempre più impegnativa ma il ritmo non scende anzi incrementa l’azione sfiorando  i 2’20’ a giro.
Dietro  Lebid  ritorna sotto, la grinta e la tenacia del campione emerge ancora una volta facendo si che recuperara uno  dopo l’altro 23 keniani attestandosi nella 2 e 3 piazza.                
L’ultimo giro del campione etiope  è eccezionale dietro l’incitamento e l’ovazione del pubblico si esalta e va a vincere a  braccia alzate la 38^ Scalata al Castello ottenendo uno dei migliori tempi della manifestazione e sicuramente il miglior tempo dell’ultimo giro con 2’14’.
Alle sue spalle  distaccato di circa  50′ un Lebid  energico a seguire Kipkorir ,Biwot e Kpkemei nello spazio di pochi metri.
Il sipario della scalata numero 38 si è abbassato , sperando di aver portato uno spettacolo bello, è doveroso ringraziare tutti i volontari della Polisportiva Policiano,dei Vigili del Fuoco, della Croce Bianca e altri ancora che con il loro sostegno hanno permesso di realizzare questo grande Spettacolo.


Grazie a tutti dalla Polisportiva Policiano

Autore: Fabio Sinatti

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>