Cronaca — 13 dicembre 2010

Grande festa per la premiazione finale della ventesima edizione del Grande Slam-Trofeo Icar Renault, il Campionato provinciale di podismo organizzato dall’Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti della provincia di Latina in collaborazione con Mapei, Sport ’85, Polase Sport ed Ipermercato Panorama Latina.


Il Trofeo Icar Renault, assegnato alla società che raggiunge il maggior punteggio nella partecipazione alle venticinque gare – divise in Tappe Oro, Argento e Bronzo – del campionato, è passato di mano: dopo quattro anni di dominio della Podistica Aprilia, la società del presidente Pasquale Iuorio ha dovuto accontentarsi della piazza d’onore e cedere il primato alla Podistica Avis Priverno. Alla vigilia della Maratona di Latina Provincia-Trofeo Città di Sabaudia, il team apriliano era in testa con un margine strettissimo sui privernati, che però hanno ribaltato la graduatoria grazie ad una ingente partecipazione alla 42 chilometri nella cittadina tirrenica.


«Sono particolarmente entusiasta del risultato – ha dichiarato il presidente della Podistica Avis Priverno, Guglielmo Pelagalli – anche perché è arrivato al mio primo anno alla guida della società. Ringrazio tutti i miei atleti, li ho chiamati a raccolta per la Maratona a Sabaudia, ed hanno risposto in massa, quasi al completo».


Soddisfatto anche Pasquale Iuorio, che con la Podistica Aprilia ha comunque raggiunto un eccellente secondo posto, ad un soffio dai vincitori. Il valore delle prime due classificate sta anche nei numeri: entrambe hanno praticamente doppiato la terza in graduatoria, l’Atletica Latina del neopresidente Davide Cinquegrana.


Nelle classifiche individuali, la vittoria del Grande Slam è andata a Roberta Andreoli (Podistica Avis Priverno) fra le F20, Francesca Coco (Nuova Podistica Latina) nella F30, Patrizia Di Principe (Olimpic Marina di Minturno) nella F35, Fabiola Desiderio (Atletica Monticellana) fra le F40, Antonella Ferrari (Podistica Aprilia) nella F45, Luisa Pallotta (Podistica Terracina) tra le F50, Anna Luisa Menichelli (Podistica Avis Priverno) nella F55, Fiorella Fretta (Atletica Latina) tra le F60. In campo maschile si sono affermati Giuseppe Brancato (Atletica Sabaudia) nella M20, Fabrizio Cacciotti (Asd Roccagorga) tra gli M30, Abelkader Rahmani (Atletica Monticellana) nella M35, Marco Di Loreto (Borgate Riunite Sermoneta) tra gli M40, Marcello Lucchetti (Latina Runners) nella M45, Tonino Marrocco (Circolo Sportivo La Fontana Lenola) nella M50, Quinto Catena (Podistica Aprilia) tra gli M55, Agostino Nardi (Atletica Setina) nella M60, Claudio Maggi (Nuova Podistica Latina) tra gli M65, Giuseppe De Marco (Olimpic Marina di Minturno) tra gli M70 e Giuseppe Schiavo (Podistica Terracina) nella M75. Nella categoria M65, il quarto posto è andato al compianto Alberto Petrilli, l’atleta di Fondi tesserato per l’Atletica Monticellana, che ha corso fino a pochi mesi prima dell’aggravarsi della malattia che solo due settimane fa lo ha condotto ad una prematura scomparsa.


Come da tradizione degli ultimi sette anni, la premiazione del Grande Slam è stata preceduta dalla Maxistaffetta riservata alle società Uisp e disputata sul tartan del Campo comunale di atletica di via Botticelli a Latina: ben diciassette le squadre iscritte, formate ciascuna da cinque atleti. Cinque giri, duemila i metri da percorrere per ogni frazionista: successo in 33 minuti e 58 secondi per la prima squadra dell’Asd Roccagorga, al primo anno di fondazione, che ha schierato Sergio Contenta, Gianluca Vacca, Fabrizio Cacciotti, Mario Ciarmatore e Antonio Coia. Secondo posto in 34’21’ per l’Atletica Monticellana con Stefano Ibba, Francesco Faiola, Marco Forte, Enzo Masella e Abelkader Rahmani. Terza classificata la Podistica Avis Priverno 1 di Emilio Berti, Vincenzo Perna, Giulio Masocco, Anna Quagliaro e Federico Rispoli col tempo di 34’36’. Da segnalare la partecipazione di una squadra formata dal responsabile della Lega Atletica Domenico Lattanzi, con i giudici di gara Uisp Emiliano Di Girolamo e Davide Cinquegrana, e gli speaker Antonio Sorrenti ed Angelo Pagliaroli, voce ufficiale del Grande Slam a cui è toccato l’onore di essere lo staffettista finale. Inoltre, una parentesi romantica fuori programma ha visto protagonisti gli ultimi due frazionisti del secondo team dell’Asd Roccagorga: tramite i microfoni dello speaker, Andrea Morini ha chiesto a Silvia Merola, mentre quest’ultima tagliava il traguardo, di sposarlo. Un bacio appassionato ed il ‘sì’ scandito al microfono dalla futura moglie hanno suggellato una splendida giornata di sport.

Autore: Uisp Latina

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>