Cronaca — 11 settembre 2011

 keniano William Kibor e l’etiope Workeba Bekele si sono aggiudicati l’undicesima edizione manifestazione internazionale ben organizzata dalla Polisportiva Europa Messina insieme alla Provincia Regionale di Messina. I due campioni africani hanno vinto anche l’ultima tappa e confermato, così, di essere i più forti tra i 130 podisti giunti nell’arcipelago eoliano per godersi una settimana davvero speciale. Dopo la corsa, ha avuto luogo l’attesa premiazione, che ha visto protagonisti i migliori sei della classifica generale, i primi tre delle categorie.


Il keniano William Kibor e l’etiope Workeba Bekele si sono aggiudicati l’undicesima edizione del ‘Giro Podistico a Tappe delle Isole Eolie’, manifestazione internazionale ben organizzata dalla Polisportiva Europa Messina. I due campioni africani hanno vinto anche l’ultima tappa e confermato, così, di essere i più forti tra i 130 podisti giunti nell’arcipelago eoliano per godersi una settimana davvero speciale di sport e turismo. Sul percorso cittadino e pianeggiante di Vulcano, di circa 1.6 km da ripetere 4 volte, si è formato subito un gruppetto di testa composto, oltre che dal keniano, dall’etiope Bacha Regasa, dall’emiliano Luigi Guidetti (Corradini Rubiera) e dal portacolori dell’Atletica Scandiano, Davide Scarabelli. In volata, Kibor ha avuto la meglio, con il crono di 21′ e 28′, su Bacha Regasa e Guidetti, mentre Scarabelli è giunto, quarto distanziato di 14 secondi. Quinto posto per Andrea Zambelli, sempre dell’Atletica Scandiano, e sesto per Massimo Poggiolini (Atletica 85 Faenza). Primo dei siciliani il messinese Corrado Fonseca (Stilelibero).


Solito duello tra le donne, con la pugliese Paola Bernardo (Atletica Amatori Corigliano) che ha cercato, in tutti i modi, di regalarsi il primo brindisi alle Eolie, e Workeba Bekele vogliosa di centrare la cinquina di successi. Ad avere la meglio è stata, ancora una volta, l’etiope, arrivata da sola al traguardo, posto proprio nel centro di Vulcano, dopo 24′ e 24′, sei in meno della Bernardo, alla quale va, comunque, un grande applauso per aver combattuto, con tutte le proprie energie, in ogni gara. Terza la peloritana Katia Scionti (Stilelibero), quarta Mara Fornasari (Corradini Rubiera) e quinta Elisa Gabrielli (Atletica Brugnera). I valori di quest’ultima prova hanno fedelmente rispecchiato, sia tra gli uomini che tra le donne, quelli dell’intera settimana, tanto che sono quasi identiche la classifica di giornata e la graduatoria generale.


Ha seguito, con evidente interesse, l’ultimo appuntamento della manifestazione anche il sindaco di Messina, Giuseppe Buzzanca, che si è poi soffermato a scambiare qualche battuta con l’organizzatore Costantino Crisafulli e con i vincitori. Dopo la corsa, ha avuto luogo l’attesa premiazione, che ha visto protagonisti i migliori sei della classifica generale, i primi tre delle categorie, e tutti coloro che hanno vissuto insieme questo ‘Giro Podistico a Tappe delle Isole Eolie’. L’appuntamento con la dodicesima edizione è già fissato per il 2012.

Autore: cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>