slide TuttoCampania — 02 settembre 2018

stramontesarchio 2018 podio donneC’è poco da fare: la Stramontesarchio è la Stramontesarchio. Merita tutto il successo che l’atletica su strada gli riconosce ogni anno, e la 16^ edizione che abbiamo vissuto ne è stata una gran bella conferma. Il ritorno dalle vacanze estive, con la sua prima domenica di settembre, oramai è sinonimo di Montesarchio, della gran voglia di esserci, che poi si traduce puntualmente in grandi numeri al via.

Organizzazione che cura ogni aspetto, in ogni fase dell’evento, fino ad un gran bel ristoro finale, con la premiazione che chiude al meglio una mattinata fatta di accoglienza, competizione, dettagli: non è un caso quindi che tanti vogliono esserci, che il successo sia reiterato negli anni.

Gara

Prima del via il dovuto saluto al caro Luigi Ciocia, e poi il conto alla rovescia e la partenza.

Raffaele Giovannelli senza rivali, molto regolare nella sua gestione gara, nonostante poche ore prima al via ad Alberobello per gli Assoluti su strada (dove si è comportato al meglio). Nessun ostacolo per il ragazzo del team International Security Service, che ferma il crono vittoria in 32’31”. Bel confronto alle spalle del leader, con l’Abruzzese Lorenzo dell’Orefice (Aterno Pescara) intento a rintuzzare i tentativi di un sempre grande Antonello Barretta, riuscendoci, per poi mettere luce tra lui ed il portacolori della Vis Nova e salire sul secondo gradino del podio. A seguire: il Molisano Mario Capuani, il Siciliano Fabio Bongiorno e l’Abruzzese Marco Mancini.

Gara donne con una grandissima prova di Iolanda Ferritti. L’atleta portacolori dell’Atletica Isernia si è presentata al via in grande forma, tanto da fare la seconda parte del tracciato in 30” meglio della prima: per lei un gran 3’50” di media finale. Alle spalle della vincitrice, la conferma di qualità Francesca Zulli: lo scorso anno vincente, ma quest’anno comunque capace di un ottimo secondo posto (4’02” media di chiusura). Terzo gradino del podio per Patrizia Picardi (confermato il suo ottimo stato di forma), con Alessandra Ambrosio in quarta, Roberta Colesanti in quinta e la gran prova della sorrentina Teresa Galano (43’51” per l’over 55 del team Sorrento Runners).

Classifica a squadre al team Amatori Vesuvio.

Antonio d’Ambrosio, con tutto il suo splendido team Podistica Valle Caudina, ha di che andare orgoglioso della gara, della StraMontesarchio. Questo evento oramai è un must per chi ama correre bene, per chi ha voglia di tornare a gareggiare, per chi ama correre dove tutto è fatto al meglio, dove tutto conferma che a Montesarchio ci sanno fare: eccome!

marco montesarchioMarco Cascone

Vieni sul mio blog.  https://marco-cascone.tumblr.com/

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>