Anteprima slide — 07 luglio 2017

Sabato 8 luglio a Kamnik in Slovenia i Campionati Europei di corsa in montagna, con 16 azzurri (8 uomini e 8 donne) al via, fra cui 8 under 20. La formula è quella di sola salita, su un percorso già sede del mondiale del 2010.

DONNE – Mille metri di dislivello e i favori del pronostico per la solita Andrea Mayr, prima in Coppa del Mondo a Bludenz, che dovrà vedersela con la svizzera Mathys Maude, la specialista dello sci alpino già quarta ai Mondiali di Casette di Massa nel 2014. Ma attenzione anche ai colori azzurri e a Valentina Belotti, che con Kamnik ha un feeling particolare, visto che nel 2010 proprio qui disegnò una delle gare più magistrali della carriera insidiando la stessa Mayr. E poi Alice Gaggi, che predilige l’up&down ma è in crescita anche nella sola salita, e Sara Bottarelli completamente recuperata dopo l’infortunio. Francesi, Britaniche e tedesche da tenere d’occhio, insieme alla norvegese Elie Anne Dvergsdal e alla slovacca Silvia Schwaiger (Svk).

UOMINI – Quello azzurro è un poker, con Puppi, Baldaccini, Maestri e Chevrier attesi a una prestazione corale. Chevrier, per la prima volta all’Europeo con la fascia da capitano, arriva da un piccolo fastidio muscolare accusato la scorsa settimana. Non ci sono i gemelli Dematteis (focalizzati sull’impegno mondiale di Premana), non c’è Robbie Simpson, e così il super favorito è il turco Ahmet Arslan. Per i colori britannici c’è Andrew Douglas ma anche Chris Smith.

JUNIORES UOMINI – Daniel Pattis è già stato sesto ai mondiali un anno fa. Con lui ci sono anche Andrea Rostan, Andrea Prandi e il figlio d’arte Matteo Bonzi. In prima linea per le medaglie ci sono, ancora una volta, i turchi, pur privi di Bozkurt e Karagoz.

JUNIORES DONNE – L’argento 2016 un’impresa difficile da replicare. Ci proveranno Marta Menditto, Gaia Colli e Paola Varano. Anna Frigerio sostituisce Linda Palumbo, convocata agli Europei U20 di Grosseto sui 3000 siepi. Il pronostico vede la britannica Heidi Davies, terza ad Arco 2016 battuta in volata da Giulia Zanne, e la ceca Barbora Havlickova seconda a Gagliano del Capo tra le under 18 alle spalle di Nadia Battocletti. Al via anche la terza del Salento, la rumena Alexia Hecico, e la norvegese Julie Marie Larsen

ufficio stampa fidal

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>