slide TuttoCampania — 16 aprile 2018

Dario-Santoro-della-Caivano-Runners-Mondial-Service-arriva-secondo-alla-mezza-maratona-di-San-Benedetto-del-Tronto.Delle 16, belle edizioni della gara di Giugliano, quest’ultima è stata la più bella. Nessun tentennamento, tutto è filato liscio, tutto è stato coordinato, tutto è stato all’altezza della gran bella tradizione della 10 km di Mimmo Aprovitola e del suo affiatatissimo team: l’Atletica Giugliano.

Mi sono divertito a presentare, in realtà da sempre mi diverto a questa gara, ma quest’anno c’è stata qualcosa in più. I numeri (record di iscritti e arrivati) non solo non hanno impaurito l’organizzazione, ma hanno saputo persino stimolare ancor di più l’operatività di ogni settore organizzativo, ogni aspetto da curare, e ogni atleta da accogliere.

Gara

Spettacolo di Dario Santoro. Il fortissimo atleta del team Caivano Runners dimostra tutto il suo valore, e lo fa sostenendo un ritmo esagerato per gli avversari, capace come è stato di tenere quasi lo stesso, indemoniato ritmo, nella prima e seconda parte del veloce tracciato Giuglianese: 15’10” nei primi 5 km, 15’20” nei secondi, per un time finale vincente di 30’30”. Alle spalle del velocissimo Dario, Hajjaj El Jebli (International Security Service). Il forte e giovanissimo atleta di origine Marocchina ha cercato di tenere il ritmo, ma poi, nella seconda tornata, ha dovuto mollare Santoro e accontentarsi del, comunque importante, secondo posto. Ad Hamid Kadiri la terza posizione: bella la gara dell’atleta firmato Il Laghetto. Quarta e quinta piazza per gli altri due portacolori Caivano Runners: Ismail Adim e Giuseppe Soprano.

Tra le donne, monologo per la vittoria: Janat Hanane troppo forte per le avversarie, troppo il divario, e fa suo il gradino alto del podio con 36’18” finale. La vera gara tra donne in realtà si è realizzata per le posizioni laterali al podio, con una gran bella prova di Marina Lombardi che, smaltita la mezza maratona di Agropoli (andata alla grande) torna ad avere la gamba giusta, gamba che le ha permesso un 38’39” di valore, e fare suo il secondo posto. Terza al traguardo Loredana Brusciano, capace di riprendere (nel secondo giro) Annamaria di Blasio (partita forte, poi in difficoltà) e di chiudere in 39’06”. Detto del quarto posto della di Blasio, ottima quinta è arrivata Anna Bornaschella (Atlettica Venafro).

Classifica a squadre andata alla Podistica Frattese.

Gara agonisticamente importante e accattivante Giugliano, con l’emozione del ricordo di Giuseppe Iacolare e Antonio Tancredi. Gara che ha saputo tenere fede alle attese, esaltandole nella sua realizzazione.

Sì, per me la più bella edizione della Correre è Vita, della gara di Giugliano e dell’Atletica Giugliano.

Marco CasconeMarco Cascone

Vieni sul mio videoblog.  https://marco-cascone.tumblr.com/

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>