TuttoCampania — 01 gennaio 2012

Il “Giro delle Acque” non finisce mai di stupire. Anno dopo anno aumentano i partecipanti (a questa edizione se ne sono iscritti circa 300, con oltre 250 al traguardo). Anno dopo anno l’appuntamento del 1° gennaio, della prima gara dell’Anno, della festa organizzata dal Marathon Club Stabia, riesce a superare sé stessa, non solo per i numeri proposti. C’è sempre voglia di gareggiare, domenica dopo domenica(e non solo), ed è sempre festa quando questa opportunità si realizza ma, farlo il 1° dell’anno e farlo a C.Mare di Stabia (dove la corsa è tradizione e riempie la ville e le strade, tutti i periodi dell’anno) la festa ha un sapore ancor più vero, speciale. Ci si ritrova per correre, ma ancor prima per incontrarsi, scambiarsi gli auguri, correre senza grosse ansie, per il gusto di salutare il nuovo anno vivendo da protagonisti la propria passione già dalle prime luci dell’alba dell’anno nuovo. Anna di Palma, Mimmo Cuomo (e con loro gli ottimi collaboratori impegnati nei vari settori dell’organizzazione) hanno regalato a tutti l’ennesimo gioiellino organizzativo.

Gara

Splendida giornata di sole in penisola Sorrentina, temperatura nella norma del periodo, quindi un buon freddo, con aria tersa e umidità nei limiti del tecnicamente compatibile con una gara podistica.

Pasquale Scala (Enterprise Sport&Service) e Annamaria Vanacore (Atl. Scafati) hanno fatto passerella, impegnati nella prima parte solo da Alfonso Ruocco (Isaura) e Francesca Palomba (anche se poi la giovanissima Francesca, così come deciso già prima del via, si è fermata a poco più di metà gara). Passerella che si è conclusa per Pasquale in 23’49” (a pochi secondi dal record del tracciato) e per Annamaria in 27’47”. Come detto, Alfonso Ruocco ha provato a stare al passo del primo candidato alla vittoria, alla fine però un buon 2° posto per lui, 23’59”. Ottimo terzo il fratello d’arte Gennaro Piermatteo, per lui 24’13”, con la bella prova di Giuseppe Angelillo (Nikaios), valsa all’atleta Nolano il quarto posto. Gara donne con il più che buon 2° posto per Ania Paniak, ottima terza Alba Vitale, a precedere Filomena Palomba e Teresa Galano. Oltre 250 gli atleti classificati. Un numero considerevole di partecipanti, cosa che da un lato complica un po’ la vita a chi deve sovrintendere ai vari aspetti organizzativi, ma dall’altro rende tutto più bello. Due giri di 3.700 metri, per un andirivieni fatto di sorrisi, sfottò, incitamenti, agonismo, pura festa, pura passione. Non c’è che dire: “chi ha partecipato al giro delle acque si è fatto un bel regalo di inizio anno”.

Share

About Author

  • Teresa Galano

    Sono Teresa Galano e, per correttezza di cronaca,volevo comunicare,senza ombra di polemica,di essere arrivata quarta anche se solo di un secondo. Questo è chiaramente visibile dalLe foto e sono enormementE contenta per il mio gran tempo.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>