Anteprima HOME PAGE — 28 agosto 2012

Nel calendario degli appuntamenti agonistici più importanti dell’atletica quest’anno appare una nuova manifestazione. Si tratta del Giro Internazionale Città di Trento che si disputerà sabato 13 ottobre. Di nuovo però c’è solo la denominazione, visto che la competizione è in pratica la prosecuzione del prestigioso Giro al Sas, che lo scorso anno aveva raggiunto il traguardo di ben 65 edizioni, ed avrà in cabina di regia lo stesso staff che dal 1997 ad oggi ha rilanciato l’evento podistico grazie alla dinamicità e all’intraprendenza del presidente Tiziano Bisoffi, del direttore tecnico Gianni Demadonna e di tutto il collaudatissimo staff.
Il motivo del cambiamento lo illustra il presidente Bisoffi: “È stata una decisione sofferta ma non avevamo alternative. Si era ormai manifestato in modo evidente un problema di gestione del marchio, con richieste economiche in questo senso da parte di Ata Battisti, a nostro avviso fuori da ogni logica, per una eventuale cessione del marchio stesso. Preferisco comunque non entrare in sterili polemiche che non giovano a nessuno, ma mi pare di poter senza altro affermare che con un po’ di maggior disponibilità si poteva continuare a lasciare l’organizzazione dell’evento al nostro Comitato Organizzatore, rimanendo al tempo stesso Ata Battisti titolare dell’evento. Una brutta storia dalla quale, ripeto, un po’ tutti ne usciamo sconfitti, e soprattutto ne escono sconfitti i valori legati allo sport, ed una tradizione sportiva che tutta la città vedeva, oserei dire, quasi con affetto. Così si è deciso di voltare pagina, anche se c’è molta amarezza nell’abbandonare un nome che ha fatto la storia della città ed è conosciuto in tutto il mondo”.
Al di là della nuova denominazione non subiranno alcuna variazione i contenuti, dal percorso alla formula vincente, come specifica il direttore tecnico Gianni Demadonna: “Il Giro Internazionale Città di Trento rimarrà sempre una manifestazione di assoluto livello con un’elevata qualità dei partecipanti, proseguendo quanto fatto nelle ultime quindici edizioni organizzate dal nostro gruppo di appassionati. Grazie a noi Trento negli ultimi anni ha avuto l’onore di poter ammirare tante medaglie olimpiche, mondiali ed europee, come Francesco Panetta, Paul Tergat, Moses Mosop, Stefano Baldini, Edwin Soi, Kenenisa Bekele e Paul Kosgei fino all’ottima prestazione nell’edizione scorsa della di Daniele Meucci medaglia d’argento ai recenti Campionati Europei di Helsinki”.
Gianni Demadonna, presente alle Olimpiadi di Londra per motivi professionali, ha avuto modo di contattare diversi atleti di spicco lavorando per garantirne la presenza in Piazza Duomo sabato 13 ottobre.

cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>