Atletica News slide — 18 luglio 2014

800m uomini (batterie) – Il favorito Giordano Benedetti si lancia in un primo giro da 53.0 e prende il largo sul resto della concorrenza. Un passaggio che, però, sembra farsi sentire sulle gambe del trentino delle Fiamme Gialle che nel finale subisce la rimonta del tricolore in carica Michele Oberti (Bergamo 59 Creberg). Sul traguardo li dividono appena 5 centesimi: 1:51.68 per Benedetti contro l’1:51.73 del bergamasco con l’under 23 Claudio Nacca (Enterprise Sport & Service) terzo in 1:51.75. Nella seconda batteria la spunta, invece, il rientrante Lukas Rifesser (Esercito) 1:50.99 sulla promessa Joao Neves Bussotti (Atl. Livorno). Domani finale alle 21:10.  

800m donne (batterie) – La campionessa uscente Marta Milani (Esercito) lascia sfogare le avversarie fino a 150 metri dal traguardo per poi mettere la freccia e andare a vincere in 2:07.11 su Federica Soldani (CUS Pisa Atl. Cascina) 2:07.37 e Isabella Cornelli (Bergamo 59 Creberg) 2:07.39. In finale (domani alle 21:05) anche l’allieva Elena Bellò (Atl. Vicentina), oggi terza in 2:09.57 nella batteria che ha visto il successo di Lorenza Canali (Fiamme Azzurre) 2:09.48 su Irene Baldessari (Esercito) 2:09.49.

disco donne (qualificazione) – Sono in tre a meritare l’accesso diretto alla finale: Valentina Aniballi(Esercito) è la migliore di giornata grazie al 53,65 del primo lancio. Dietro di lei 51,89 per Laura Bordignon (Fiamme Azzurre) e 51,74 per Natalina Capoferri (Atletica Brescia). Domani si lancia per le medaglie alle 19:40.

400m uomini (batterie) – Il più veloce sul giro di pista oggi pomeriggio è Michele Tricca. Il 21enne piemontese delle Fiamme Gialle conquista la terza batteria in 47.22 davanti ad Isalbet Juarez (Fiamme Oro) 47.39. Nella prima, il campione italiano in carica Matteo Galvan (Fiamme Gialle), oggi apparso meno fluido del solito, va comunque a segno in 47.77. OK Lorenzo Valentini (Fiamme Gialle) 47.25 in seconda batteria su Roberto Severi (CUS Pro Patria Milano) 47.37. Il quarto round vede, quindi, l’affermazione del tricolore Promesse Davede Re (CUS Torino) che con 47.29 ha la meglio sul trentino Marco Lorenzi (Fiamme Gialle), 47.90 e primo degli esclusi per un centesimo dalla finale di domani alle 20:40.

400m donne (batterie) – La primatista italiana Libania Grenot (Fiamme Gialle) con sicurezza e grande disinvoltura si aggiudica la sua batteria in 53.86, distribuendo senza forzature. Batteria spalla a spalla, invece, quella tra Elena Maria Bonfanti (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) e Chiara Bazzoni (Esercito) che giungono sulla linea d’arrivo divise da appena 2 secondi: 53.70 a 53.72 per la dottoressa lombarda. Il crono più veloce della giornata arriva, però, dall’ultima batteria e porta il nome di un’altra componente della 4×400 azzurra, Maria Enrica Spacca (Forestale), al traguardo in 53.69. Alle sue spalle è la volta di Maria Benedicta Chigbolu (Esercito), 54.02. Domani sera tutte di nuovo sui blocchi per la finale alle 20:35.

giavellotto uomini (qualificazione) – La miglior misura del pomeriggio è di Roberto Bertolini(Fiamme Oro) con 73,06 al secondo turno, però si fa notare la promessa Mauro Fraresso (Silca Ultralite Vittorio Veneto) che al primo lancio incrementa il personal best di quasi due metri: 72,84. Qualificato subito anche il carabiniere Antonio Fent (72,39), insieme all’atleta di casa e leader italiano dell’anno Norbert Bonvecchio (Atl. Trento), 70,88. Sfida per la maglia tricolore alle 21:00 di domani.

lungo donne (qualificazione) – Al primo ingresso in pedana la capolista stagionale TaniaVicenzino (Esercito) atterra a 6,40 (+0.6) e si candida per la conferma del titolo italiano conquistato nelle ultime sette edizioni. Poi tre promesse ottengono la qualificazione automatica, posta a sei metri: la primatista nazionale di categoria Dariya Derkach (Aeronautica) con 6,11 (+1.2), invece Martina Lorenzetto (Atl. Silca Conegliano) dopo un nullo va oltre il recente personal best, saltando 6,15 anche se con vento favorevole sopra la norma (+2.6), e la tricolore under 23 Anna Visibelli (Atl. Firenze Marathon) stampa un 6,00 (+2.0). Finale domani alle ore 19:00.

alto (eptathlon) – Sale al comando anche Enrica Cipolloni (1926 punti(. La leadership provvisoria è frutto dei 1016 punti del suo 1,83 (alla prima) nell’alto. La marchigiana delle Fiamme Oro ha poi tentato senza fortuna l’assalto all’1,89 che le sarebbe valso il nuovo personale. Seconda (1737) è sempre Carolina Bianchi che salta 1,65 come Cecilia Ricali, sempre al terzo posto (1693).

peso (decathlon) – Terza fatica con Michele Calvi che puntualmente mostra i muscoli nei lanci. Il reggiano dell’Esercito scaglia la palla di ferro più lontano di tutti a 14,98 (788 punti) e riconquista il vertice della classifica: 2432 punti contro i 2398 di Simone Cairoli che nel peso non fa meglio di 11,96. Al momento, terzo con 2243 punti è un altro lombardo, Paolo Mottadelli (Cento Torri Pavia).

lungo (decathlon) – Simone Cairoli, dopo i 100 metri, vince anche il lungo con 7,45 (+1.0). Per il decatleta lombardo 1 centimetro di personal best e altri 922 punti che rafforzano la sua leadership in classifica a quota 1794. Secondo è sempre Michele Calvi (1644) che nel lungo resta sotto la soglia dei 7 metri, 6,93 (+1.6), seguito dall’under 23 Vincenzo Vigliotti (Studentesca CaRiRi/1625) atterrato a 6,18 (-0.3).

martello donne (qualificazione) – La tricolore assoluta in carica Micaela Mariani (CUS Pisa Atl. Cascina) mette subito le cose in chiaro a partire dalla qualificazione che conquista agevolmente con un unico lancio, il migliore di tutte, da 62,63. Dietro l’allieva di Nicola Vizzoni è la volta dell’under 23 Francesca Massobrio (CUS Torino) 61,82 seguita da Elisa Palmieri (Esercito) 58,59 e dalla 16enne – primatista italiana under 18 e azzurrina ai prossimi Giochi Olimpici Giovanili – Lucia Prinetti Anzalapaya (PSG Decathlon Vercelli) 57,02. Domani finale alle 15:40.

100hs (eptathlon) – Un vero e proprio muro di vento (-3.0) accoglie le eptatlete sul rettilineo dello Stadio Quercia. La campionessa uscente Carolina Bianchi (Atl. Lugo) riesce comunque a mettere in fila la concorrenza in 14.26 (942 punti) compresa le altre compagne di Nazionale in Coppa Europa a Madeira Enrica Cipolloni (Fiamme Oro) 14.49 (910), Cecilia Ricali (Fiamme Azzurre) 14.58 (898) e Flavia Nasella (ACSI Italia Atletica) 14.62 (892).  

alto donne (qualificazione) – Pura formalità per Alessia Trost. La campionessa europea under 23 oggi fa lo stretto necessario e con un solo salto ad 1,71 chiude il discorso qualificazione. Domani sera in finale (ore 19:45) si troverà di nuovo in pedana con la compagna di allenamento Desirée Rossit (Fiamme Oro). Insieme a loro, Elena Brambila (Fiamme Azzurre) e Serena Capponcelli (CUS Pisa Atl. Cascina), oggi entrambe ad 1,74.

100m (decathlon) – Sotto il caldo sole di Rovereto, la prima fatica dei decatleti se ne va di corsa. 10.95 (-0.6) e 872 punti per cominciare per Simone Cairoli (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) il più veloce dei 100 metri in cui precede il ventenne Vincenzo Vigliotti (Studentesca CaRiRi) 11.02 (856) e il campione in carica Michele Calvi (Esercito) 11.06 (847).

TV – I Campionati Italiani Assoluti di Rovereto saranno trasmessi in diretta su RaiSport 2 secondo il seguente programma orario: sabato dalle 20:15 alle 22:45 e domenica dalle 19 alle 21:30

ufficio stampa fidal

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>