TuttoCampania — 25 ottobre 2009

La pioggia, insistente fino a pochi minuti dal via, ha lasciato poi ai runners presenti di fare propria la tappa numero 10 di Gazzetta Run. La tappa Napoletana dell’evento (a firma Gazzetta dello Sport) si è presentata in buono stile, come era facile prevedere. Piazza del Plebiscito organizzata al meglio, scenario di prim’ordine, per una gara di 10 km e 50 metri.


La Tappa napoletana di gazzetta Run ad un Napoletano, anzi, un Sorrentino: Marco Russo. Il portacolori dell’Antoniana Runners ha condotto una gara giudiziosissima, sin dal via. Ha tenuto il ritmo in compagnia di Alberto Castrone, per poi piazzare un allungo perentorio poco prima dell’entrata in piazza, quando si era all’ultimo dei tre giri previsti. 33’54’ per Marco Russo e una vittoria di prestigio per il tenacissimo atleta del team di Luigi D’Aniello. 5 secondi appena e Alberto castrone giunge sotto l’arco finale. Bella la terza posizione per Salvatore Parnolfi, del team Marathon Club Isola d’Ischia.


La gara femminile non ha avuto storie, ai fini dell’assegnazione della vittoria. Sara Berti (G:S: Valsugana Trenitno) ha confermato il suo primato nella classifica generale di gazzetta Run, grazie ad una prova più che convincente. 39’38’ le sono bastati per firmare la tappa. Alle spalle della dominatrice di gazzetta Run, un’ottima Mena Febbraio (Stufe di Nerone), a rappresentare in ottimo stile le donne runners della Campania. Terza al traguardo la maratoneta Elena Iaccheri (La Galla Pontedera).


Bella Gazzetta Run. Bellissima Piazza del Plebiscito. Splendidi Marco Russo e Mena Febbraio che hanno saputo rappresentare la Campania che corre. Eccome !

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

  • Gennaro De Liso Atl. Marano

    Carissimo Marco,vorrei se possibile sapere la tua opinione ,in merito a una domanda che mi sono posto tante volte:come è possibile che a una grande manifestazione di livello nazionale ,portata a Napoli(penso per la prima e ultima volta),e organizzata da tutti i punti di vista e sottolineo tutti i punti, in maniera impeccabile come la Gazzetta Run vi sia una partecipazione così bassa di atleti da non raggiungere nemmeno le cento unità, mentre ad una manifestazione ( bella)come la mela annurca a Maddaloni siano costretti a chiudere le iscrizioni? Secondo te ,con questi presupposti sarà mai possibile organizzare a Napoli una gara che sia , una 10km ,una 1/2 maratona o una maratona che possa raggiungere almeno numericamente i partecipanti di una Roma -Ostia? Grazie.

  • Marco

    Ciao Gennaro. Sai…conta anche la tradizione e l’ottima organizzazione realizzata negli anni precedenti. La migliore pubblicità è il passaparola, sempre. valle di Maddaloni è sempre stata organizzata al meglio, grande ospitalità e sforzo organizzativo. Premiato dagli atleti. Giustamente. Gazzetta Run era alla sua prima volta a napoli: bella gara che, se venisse riproposta negli anni a venire, di certo avrebbe poi grossi numeri. Da dire anche che Napoli è una realtà difficile, anche per la gazzetta dello sport. E il percorso obbligato di ieri ne è una dimostrazione.

  • gigi

    ….Si avvertiva la sensazione di correre in una grande città europea.Molto bello lo start e la finish line:Palazzo Reale,arcobaleno e quella voce…..inconfondibile…. che accoglie, carica e porta fortuna.

  • nicola merone alba bacoli

    probabilmente è come dice marco, anche se io ci metterei il costo di partecipazione un po troppo spropositato e non adeguato a quelli che sono purtroppo i propositi attuali di società ed atleti tesi più a prediligere premi in denaro che non al solo gusto di correre.
    Chissà che non abbiano ragione i miei amici Franco,Silvio e Peppe che auspicano manifestazioni gratuite e senza montepremi in denaro. ciao nicola

  • da silvio scotto pagliara asd terme stufe di neron

    la prossima volta , sarà ancora napoli !
    per la partecipazione di cosi “piccoli” numeri ,non è un grosso problema , le corse si fanno anche per dar modo a molti di verificare anche la bontà della organizzazione ,cosa serve , uno ,due, tremila persone e poi và tutto a rotoli ?
    Che siete stati in pochi , si sapeva già dall’inizio della proposta “fatta anzitempo”.Sia per il modo delle iscrizioni e del calendario ,,molto folto della campania .
    ma era doveroso , tentare e far riuiscire la corsa in bene , per poter in futuro , trovare data e soluzioni e problemi da risolvere in luogo ” Napoli”
    Devo dire , e marco mi è testimone che per la prima volta a napoli , si è sfruttata la piazza , in favore degli atlleti e non dei capannoni di pubblicità , dare una bella sensazione , e penso per quei mitici cento ! ( erano di piu’ di cento ,perchè quelli della non -non sono stati messi in classifica finale .Si è provato , e posso dire che il si per unìaltra tappa cè già !
    Grazie anche alla buona organizzazione delle stufe di nerone e del csi di napoli ,siamo riusciti ,m anche a far correre molti ragazzini , sotto i portici della basilica di San francesco , visto la pioggia che non ci ha lasciato,quasi mai !
    Ma , anche in queste condizioni , erano oltre 200 i ragazzini e la bontà di chi organizza , si è visto , nel preferire far correre i ragazzi al coperto , e non in piazza , rinunciando , forse per altri , al colpo d’occhio della piazza ,che petr la prima volta a Napoli , non solo dai concerti musicali , invasa al cento x cento dagli atleti , .
    Viene prima la sicurezza e la salute dei ns piccoli e po il resto ,
    Per i numeri , si poteva fare di piu’ , ma si è pensato in questo evento , di farlo partire bene , che gli atleti hanno apprezzato il circuito, e per il meglio …..cè un’anno per pensare , cmq , siano riusciti a farla partire e arrivare a napoli !!!!
    Ringrazio tutti i partecipanti alla gara della Run di napoli e .lasciamo ai tanti uccelli del malaugurio di parlare , ma una cosa è certa !
    è piaciuta tanto …..e questo a napoli , visti altri eventoi ….è Moltooooo !
    grazie a tutti .
    silvio
    Ps : per il numero forse a qualcuno pesava 10 Euro , ma se come dite Voi , a qualcuno è piaciuta tanto ! meglio 10 euro che una 5 e portarsi la solita spesa del supermercato a casa ….da clandestini !!!!!!!

  • enzo martini atl.marano

    voglio complimentarmi con tutti i napoletani che hanno voglia come me di far vivere a questa splendida città, momenti ancora + grandi. ogni grande corsa parte dal primo passo, vero eravamo pochi, ma con questi presupposti e questo scenario, nonostante il cattivo tempo, si può arrivare lontano! complimenti a Silvio e agli sposi che hanno sopportato simpaticamente, quei carneadi che correvano in mutandine davanti al porticato della chiesa! proporrei di invitarli alla prossima edizione

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>