Cronaca — 25 ottobre 2009

Il maestoso porticato dell’inizio Novecento, che si erge al centro della secolare piazza del Plebiscito, ha ospitato la gara dei bambini, organizzata nell’ambito della tappa napoletana della Gazzetta Run, con la collaborazione del Centro Sportivo Italiano. La singolare ed applaudita scelta degli organizzatori è stata varata per far fronte al violento acquazzone che si è abbattuto sulla città, nell’ora programmata per la partenza della Gazzetta Kids.


In verità il percorso per i mini atleti  nella piazza era stato preparato fin dal primissimo pomeriggio, ma per salvaguardare la loro incolumità si è deciso per lo spostamento. Una scelta condivisa da tutti, genitori compresi e che ha reso ancor più affascinante l’anteprima sportiva della kermesse podistica della Gazzetta; qui, all’ombra del Vesuvio, si è concluso  il suo lungo tour italiano.


Per la prima volta è stata sperimentata una ‘pista’ al coperto al centro di Napoli, ricavata su un percorso storico, nell’antico Largo Palazzo, la secolare piazza del Plebiscito, divenuta ‘cuore e salotto’ del capoluogo partenopeo.


Oltre un centinaio di piccoli atleti, dai 6 ai 13 anni – suddivisi opportunamente in quattro batterie – hanno percorso il lunghissimo circuito semicircolare, tra le colonne doriche che formano il cosiddetto Foro Murat e che cingono la Basilica di San Francesco di Paola, ‘dirimpettaia’ del Palazzo Reale. Un divertimento inusuale ha entusiasmato le diverse gare. Il circuito ha attraversato l’intero colonnato, transitando dinanzi all’ingresso della monumentale chiesa, dove una coppia di sposi ed i loro invitati hanno ammirato divertiti il fuoriprogramma; con essi ai lati del tragitto i numerosi genitori presenti


La parte del leone l’hanno fatta i piccoli atleti della Polisportiva Piscinola, la società più numerosa, guidati dal presidente  Pierino De Lisa e che hanno prevalso nelle batterie dei più piccoli; ma anche gli allievi del 42° circolo didattico di San Rocco tra gli altri hanno dimostrato di saperci fare. Alla fine tutti i ragazzi partecipanti sono stati premiati con medaglie e gadget vari offerti dalla McDonald’s, tra i maggiori sponsor dell’evento.

Autore: Giovanni Mauriello

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>