TuttoCampania — 27 aprile 2014

fratta (2) “Fratta…. na corsa”: ecco il titolo della 1° edizione della gara podistica nella città di Frattamaggiore tenutasi oggi 25 Aprile. Gli atleti hanno preso alla lettera questo simpatico titolo, dimostrazione pratica il fatto che oggi per le iscrizioni sono arrivati a circa mille partecipanti ,tra cui il simpatico comico di Made in Sud Mino Abbacuccio, associato alla società podistica Opes Podistica Frattese. In veste di partecipante e, allo stesso tempo, spettatore, ho potuto notare la copiosa presenza di atleti indossanti una maglia con su stampato sempre lo stesso volto. Incuriositomi, ho chiesto informazioni sul volto per me misterioso, scoprendo che si trattava di Raffaele Grimaldi, amatore frattese di questo sport, strappato ai suoi cari a 41 anni dopo aver disputato la gara a Capua  . Nonostante la gara non fosse in suo onore, molti partecipanti nonché suoi amici hanno voluto ricordarlo così, nella prima edizione di questa competizione, immaginando che fosse lì, proprio accanto a loro, a correre col sorriso sulle labbra, seguendo la sua passione. La podistica frattese è nata solo quest’anno, in seguito ad una fusione di più società locali, raggruppando tantissimi amatori e soprattutto amici, ma nonostante la nascita recente si mostra un gruppo già molto compatto e unito. Nulla da dire sull’organizzazione, assolutamente ottima nonostante fosse solo una prima edizione. Ciò non mi ha sorpreso, visto che ciascun organizzatore, nella propria esperienza da atleta, ha messo cuore e anima in questa gara e soprattutto nel rendere tutto eccellente in ogni minimo dettaglio. Pensando che gli iscritti sarebbero stati pochi, inizialmente si era pensato di premiare soltanto i primi 150 atleti; tuttavia, vista la sorprendente numerosità di iscritti, si è deciso di premiarne fino a 200. Il percorso cittadino, di circa 10km, si è svolto nel centro cittadino; la partenza e l’arrivo sono stati fissati presso Piazza Umberto I. Il percorso si è rivelato abbastanza veloce nella prima parte, mentre la seconda veniva insidiata da qualche salita; se aggiungiamo anche il caldo di questa mattina e le difficoltà che ne sono conseguite, possiamo dire che la gara non è stata per niente monotona. La solitudine degli atleti non è stata assolutamente parte dei temi principali di questa competizione. Chiunque, infatti, poteva sentirsi ben incitato dal calore dei numerosi cittadini accorsi nei paraggi per dare il loro sostegno. Da sottolineare anche la carica e il buon umore indotto dalla musica e dall’animazione che ci ha accompagnati durante la gara. Rischierò di essere ripetitivo, ma non si può non elogiare una preparazione così ben fatta. E’ incredibilmente evidente la differenza di organizzazione tra chi si impegna davvero con passione e cuore e chi, magari, un po’ meno. Non può esserci alcun atleta insoddisfatto a tal proposito: è bello per noi runners  trovare tanto calore, tanta comodità e professionalità tutte in una sola gara. Magari, chissà. Anche Raffaele Grimaldi, senza esser visto, ci ha messo del suo.

  antonio

Per Podistidoc Antonio Monte

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>