Cronaca — 29 agosto 2010

Circa una sessantina di concorrenti si sono arrampicati lungo la strada sterrato che da Costa Pinei sale al Rifugio Bianchet. La manifestazione organizzata dai gestori del Rifugio Bianchet ha avuto i patrocini da parte del Parco Dolomiti Bellunesi, dal Corpo Forestale dello Stato e dal Comune di Sedico. Il Corpo Foresale, proprietrio dello stabile che ospita il Rifugio, è intervenuto con uomini e mezzi per la buona riuscita della manifestazione. Gli atleti si sono dati battaglia per otto chilometri e mezzo con un dislivello di sola salita di ottocento metri.
Marco Moretton, portacolori del team Trieste Marathon ha preso subito il comando della gara, cercando di guadagnare secondi preziosi su Francesco Farenzena dell’Atletica Dolomiti. Alle loro spalle Lauro Polito che non è riuscito a mantenere il contatto ravvicinato.
Oltrepassata la metà del percorso l’atleta triestino è stato ripreso da Farenzena, ma appena dopo i ‘sass dei companc’ dove la strada spiana leggermente, Moretton aveva nuovamente guadagnato qualche metro dal suo diretto inseguitore.
Un spalla a spalla continuo sino a duecento metri dal traguardo, quando i due guardandosi hanno deciso di tagliare appaiati il traguardo di questa prima edizione.
I due vincitori hanno fermato il cronometro in 44.17. Lauro Polito completa il podio con il tempo di 45.56.
In campo femminile Marta Santamaria, che vestiva il pettorale numero uno, ha preso subito il comando della gara. La bellunese Francesca Zambelli ha lasciato che la Santamaria facesse il suo ritmo senza rischiare inutili improvvise crisi energetiche. Deborah Volcic ha corso in terza posizione per tutta la durata della gara. La Santamaria taglia sorridente il traguardo del Rifugio Bianchet con il tempo di 52.33, mentre la Zambelli scortata da Massimo Casanova taglia il traguardo in 53.53. In terza posizione si conferma la portacolori del Team Marathon Trieste Deborah Volcic, 59.08 è il suo tempo.
Il Memorial Marco Zago, riservato agli iscritti alle associazioni volontaristiche e istituito appositamente dai gestori del Rifugio è stato vinto da Stefano Burlon, classificatosi in decima posizione assoluta.
Lo sci club Dolomiti ski-alp porta a casa il trofeo come miglior gruppo. Una prima edizione che va in archivio con la promessa di una ripetizione nel 2011.
Un’edizione numero zero che ha riscosso molti consensi da parte dei concorrenti. Oramai è confermato, il Trofeo Monte Schiara si correrà anche il prossimo anno.

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>