Cronaca — 20 ottobre 2009


Il record atteso non è stato battuto ma la quarta edizione dell’Etna Half Marathon,  organizzata dall’A.s.d. SportEquipe, ha riscosso ugualmente un buon successo. In una giornata splendente di sole si sono radunati 825 concorrenti sugli 841 iscritti nel viale J.F. Kennedy della Plaia, contro i 784 partenti dello scorso anno. Allo striscione del traguardo sono stati registrati 718 atleti, il primato del maggior numero di classificati in una corsa nel catanese rimane pertanto quello fissato a quota 750 da questa maratonina nel 2007. Al secondo posto di questa graduatoria con 721 arrivati è collocata la ‘Camminata del Veterano’ del 2004, la gloriosa corsa di km 12, che diede vita nel 1976 all’attività amatoriale su strada in Sicilia e che si è svolta per trentuno anni sino al 2006 sul percorso piatto e levigato, come un ‘tapis roulant’, della Plaia. In terza e quarta posizione ancora l’Etna Half Marathon con i 718 di quest’anno e i 710 del 2008.
Gli atleti scalpitano, impossibile farli retrocedere, le prime file infatti si trovano venti metri più avanti dell’arco gonfiabile. Alle 9,17 finalmente la partenza – data dal sindaco di Catania, l’on. Raffaele Stancanelli – a questa quarta e penultima prova dell’8° Grand Prix Sicilia Amatori/Master di maratonina. I migliori vanno subito in fuga e al primo giro di boa (km 5,960) sono in sette al comando: Francesco Bennici di Mazzarino, senza pettorale e fuori gara, il palermitano Filippo Lo Piccolo (Violetta Club Lamezia Terme) 20’10’, il compagno Francesco Duca (20’11’), il taorminese Dario Barbera (Indomita Torregrotta) 20’12’, il marocchino di Casablanca Adil Lyazali (Valle dei Templi Agrigento), l’altro mazzarinese Diego Campagna (Sport Club Catania), Giovanni Cavallo (Sprinteam Catania) 20’13’, l’amatore Vito Massimo Catania (Atl. Amatori Regalbuto) 20’14’. Al km 10 segnano 33’30’ e al primo passaggio davanti la Piscina Comunale (km 11,365) in quattro guidano le danze: Bennici, Lyazali, Duca e Lo Piccolo, 37’53’ il tempo. Seguono a 32′ il rosso Campagna, che deve effettuare un test sui km 13, Cavallo e Barbera, staccato Catania (38’49’). Alla successiva boa (km 15,693) sono insieme Bennici, Lyazali e Duca (52’34’), quindi Lo Piccolo (53’36’) e Cavallo (53’49’). L’azzurro Bennici, a corto di gare in questa stagione, non intende fermarsi, nessuno lo placca e arriva senza titolo al traguardo, pochi metri prima del vincitore. Lo strappo di Duca a km 2 dalla fine è decisivo e vince in 1.09’55’, il secondo miglior tempo di questa maratonina dopo il primato di Alessandro Brancato nel 2006 (1.09’00’). Duca, nato a Cefalù il 3 settembre 1973, è reduce dal decimo posto della Maratona d’Italia a Carpi domenica 11 in 2.28’42’ e vanta sulla mezza 1.06’19’ (Atripalda, 25/04/2004). Sul podio Lyazali (1.10’27’) che vive a Canicattì da cinque anni e si è sposato il 14 aprile con una ragazza del paese, accasandosi nella nostra isola. Terzo Cavallo in 1.11’34’, ritornato in buona forma. In quarta posizione Lo Piccolo in 1.12’55’, giunto settimo a Carpi in 2.22’41’ e quinto Catania (1.13’18’).
Tra le donne la catanese Sofia Biancarosa, dominatrice delle due prime edizioni, si è limitata a percorrere un giro e Tatiana Betta (Atletica Pedara) ha ripreso e superato Giusy Chiolo di Mazzarino (Pro Sport 85 Valguarnera) che aveva un vantaggio di quattro secondi alla prima tornata (43’08’ e 43’12’), 1.20’41’ e 1.22’35’ i tempi finali delle due atlete. Tatiana, nata a Catania il 28 novembre 1969, ha iniziato la sua carriera undicenne con la marcia e si è sposata a 19 anni, tre i suoi figli, Silvia (21), Fabrizio (18) e Damiano (10). La catanese ha ottenuto il personale, aveva corso in 1.20’59’ quando giunse terza nel 2007. Giusy è stata anche lei terza nel 2006 (1.25’27’). Ha completato il podio Graziella Bonanno (Libertas Catania) in 1.25’15’.  
 ‘Uno spettacolo puro che ha unito lo sport alle bellezze della nostra città – ha detto Antonio Scalia, assessore allo Sport e al Turismo del Comune di Catania durante la premiazione degli atleti – l’Etna, il mare a un passo e una giornata di sole ad ottobre. Nessuna città può offrire tanta bellezza. L’Etna Half Marathon è ormai un evento popolare capace di far coesistere al meglio sport e promozione del territorio’.


Nelle foto la partenza alla Plaia della maratonina e l’Assessore allo Sport del comune di Catania premia il vincitore Francesco Duca


 



Albo D’Oro
 05/11/2006 Alessandro Brancato (Bruni Pubbl. Atl. Vomano Te) 1988 1.09’00’
 Sofia Biancarosa (Cover Sportiva Mapei Baveno Vco) 1983 1.18’04’

 II 11/11/2007 Massimo Lisitano (indomita Torregrotta Me) 1972 1.10’41’
 Sofia Biancarosa (Genesis Catania) 1983 1.16’42’

 III 26/10/2008 Enzo Copia (Pol. A.P.B. Bagheria Pa) 1987 1.12’14’
 Katia Scionti (Stilelibero Messina) 1975 1.26’22’

 IV 18/10/2009 Francesco Duca (Violetta Club Lamezia Terme) 1973 1.09’55”
 Tatiana Betta (Atl. Pedara Ct) 1969 1.20’41”

Autore: Michelangelo Granata, Fidal Catania

Share

About Author

Peluso

  • carbone angelo

    lo so sono arrivato dopo circa 3 ore ma perche’ non uscire in classifica ciao

  • carbone angelo atletico pedara

    in sono arrivato dopo circa 3 ore , perchè non inserire in graduatoria per la soddisfazione dell’evento tutti gli arrivati.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>