TuttoCampania — 26 maggio 2011

Il Marathon Club Stabia ha deciso di rinviare a data da destinarsi la 25^ edizione della Notturna Città di Stabia, gara podistica di 10km che si sarebbe dovuta disputare sabato 28 maggio.
La decisione, presa nel corso di una riunione del direttivo, è spiegata dalle parole del presidente Anna Di Palma: ‘La Notturna è una festa, una occasione per riunire gli stabiesi. Non ce la sentiamo di festeggiare in un momento in cui migliaia di nostri concittadini rischiano di perdere il posto di lavoro. Esprimiamo piena solidarietà a chi sta vivendo momenti di grande incertezza sul futuro. Pertanto abbiamo deciso, senza neanche attendere il parere degli organi preposti, di annullare la gara e rimandarla a data da destinarsi quando, ci auguriamo di cuore, la problematica sarà risolta e la serenità tornerà a Castellammare di Stabia’.


 


 


Marathon Club Stabia

Autore: Francesco Pezzella – Ufficio stampa

Share

About Author

Peluso

  • Mimmo Scognamiglio

    Complimenti, un bel gesto di solidarietà!!!

  • uccello antonio asd la corsa.

    bravi questo vuol dire unità…

  • donatella cignoni nikaios club

    approvo la vostra decisione…un grande gesto di solidarietà…sono con voi…complimenti!

  • francesco balestrieri m.c.s

    abbiamo dovuto prendere una decisione importante e molto sofferta. crediamoamo di aver fatto la cosa giusta. Grazie a tutti per la comprensione.

  • pasquale scala HINNA

    spero che si risolvi il problema della fincantieri,se no ì non si farà mai la notturna…dato che non si vuole far festa in un momento cosi brutto!!!si doveva fare proprio per far capire a tutti che la fincantieri e viva e non si fa abbatere da nessuno…

  • Simonetti Nunzio- Teglanum Run. Club di Palma C:

    Saggia Decisione . Non ci può essere una festa dello sport nello stesso momento in cui tante famiglie temono per il loro futuro e per la propria dignità . Siamo solidali e vicini a tutti gli amici della Fincantieri per una presta risoluzione della crisi che li ha colpiti .

  • marco russo – nykaios gragnano

    NO! un occasione sprecata! Chiudere strade, bloccare treni, annullare manifestazioni sono danni che si recano a tanti senza risolvere nulla. Invece portare in televisione 1000 atleti che corrono manifestando in favore della Fincantieri…quello si che avrebbe avuto un ritorno sui media in modo civile e con notevole risonanza. O forse la decisione è stata presa perchè la gara sarebbe stata boicottata comunque? sono troppo amareggiato…un’altra sconfitta per Castellammare

  • Podisticabrienza2000

    Speriamo ke la situazione si sblokki, ma tutto fatto sempre civilmente. Auguri

  • ALDO LA FRAZIA PRO JUVENTUDE

    NON SI PUO’ FAR FINTA DI NIENTE , BISOGNA ESPRIMERE TUTTA LA NOSTRA SOLIDARIETA’ PER I LAVORATORI CHE RISCHIANO IL POSTO DI LAVORO .

  • antonio gammaldi cus salerno

    Complimenti agli organizzatori,bisogna far sentire la solidarietà del territorio ai lavoratori.

  • silvio scotto pagliara

    Speriamo che la situazione della fincantieri , venga risolta con esito positivo , con la ripresa delle nuove commesse e che sia dato il giusto “futuro” per la cantieristica a Castellammare di Stabia e festeggiare con tutta la città la ripresa di tutto con tutti i cittadini in strada come se fosse una finale di coppa del mondo di calcio !
    Forza Castellammare di Stabia !!! Stabia è Viva e lo sarà sempre !!
    ad maiora !”!!!!!

    Ps: si è pensato anche ad evitare che qualche testa calda potesse far succedere l’irriparabile e con tanta tristezza ,penso che si è anche pensato ai tanti podisti e alla sicurezza di questi .Certo era una bella occasione , ma con quale spirito si ballava e si correva per le strade , dove a due passi si viveva la paura di perdere il lavoro e l’esistenza stessa per tante famiglie.Certo , caro Marco , è una occasione persa , per far sapere la situazione della cantieristica , ma quello che si è scritto e visto e l’assalto al comune , penso che chi doveva sapere , sà , abbastanza !
    E come andare ad un funerale e scherzare con i presenti !!!!
    Queste situazioni , creano , volontariamente o involontariamnente danni x tutti , ma speriamo che il tutto passi , e che torni la serenità per tutti , i commercianti , i treni ..liberi e che si corre per il piacere di correre e che finisca in positivo.
    Ti capisco Marco , ma è una situazione che gli amici di stabia , hanno valutato e pensato molto e la loro scelta deve essere anche capita , loro sono di casa e tra quelle persone …ci sono anche loro !!!!

  • Stranieri fabrizio podistica brienza

    Condivido in pieno il pensiero di, marco russo, ci sn persone ke si preparano x qsto evento tutto l anno, nn penso ke altre manifestazioni si fermino, vedi il calcio, il sorrento ke domenica giokerà i play off. No……. Anke correndo si poteva protestare pacificamente.

  • silvio scotto pagliara

    Quello di Castellamare è il più antico cantiere navale d’Italia, di molto precedente a quelli di Genova e Trieste. Quì sono state costruite tantissime navi di grande tecnologia e, nel 1931, l’Amerigo Vespucci, la nave più bella del mondo. La cantieristica è un settore strategico più del latte, per il quale il governo si mobilita, anche se con non molto successo. Per difendere le industrie che hanno rilevanza, Obama, mette mano ai soldi pubblici per il rilancio. Lo stesso hanno fatto i governi italiani, in passato, per salvare Fiat o finanziare altre industrie del cosiddetto “triangolo industriale”, che hanno ingoiato tantissimi soldi nostri. Allora, di che stiamo parlando? Il governo metta mano al portafogli, crei le infrastrutture che mancano, assuma nuove energie giovani, e ce ne sono tante da queste parti, e la smetta di farsi condizionare dalla Lega e da un amministratore leghista della Finmeccanica, che vogliono solo vederci distrutti.

  • Domenico Iannace A.S.A. DETUR

    Cedo che la scelta sia stata saggia e solidale in questo momento. Comunque si correva il rischio di arrivare li e non correre.

  • letizia martignetti asd stufe di nerone

    condivido e apprezzo la vostra decisione !!!!!

  • viviana celano

    In un primo momento si è pensato di fare la gara proprio per la Fincantieri, dando visibilità agli operai, alla loro situazione, dando loro anche voce sul palco prima delle premiazioni proprio per fargli sentire che tutti erano loro vicini, ma poi abbiamo molto pensato, molto riflettuto e si è capito che la nostra solidarietà doveva essere dimostrata in modo diverso, certamente non con una festa.Quello che hanno nell’animo queste persone non si può spiegare e non si può capire se non lo si è vissuto in prima persona, ve lo garantisco.Io non avrei avuto la forza di gridare “forza tizio, vai caio” , applaudire il vincitore sapendo di quella realtà lontana pochi metri dal palco delle premiazioni. Cari atleti scusateci ma abbiamo fatto ciò che reputavamo più giusto non per noi ma per gli operai e per la città.

  • MARIO MIGLIACCIO – ATLETICA MARANO

    TUTTA LA SOLIDARIETA’ ANCHE A CHI A DOVUTO DECIDERE DI NON FAR SVOLGERE LA GARA: CERTO ESSA POTEVA ESSERE UN VEICOLO PER PUBBLICIZZARE NEL MODO PIU’ PACIFICO POSSIBILE LA PROTESTA DEI LAVORATORI MA POTEVA ANCHE SEMBRARE UN ULTERIORE SCHIAFFO A TANTE FAMIGLIE DI LAVORATORI CHE OGGI SOFFRONO PIU’ DEGLI ALTRI. RISPETTIAMO QUESTA SCELTA ED AUGURIAMOCI UNA SOLUZIONE INDOLORE PER LA FINCANTIERI E PER TANTI ALTRI LAVORATORI ITALIANI.

  • Giovanni Palomba Paeninsula Sorrento

    Che significa “chi doveva sapere, sa, abbastanza!”
    Un conto è la solidarietà, e noi della penisola sorrentina lo siamo oltre le righe, per convivere quotidianamente con le manifestazioni di protesta (tra l’altro anche noi abbiamo la nostra dignità del lavoro, nostra e delle nostre famiglie …ma questo è un altro discorso).
    Un conto dover essere solidali “per forza”, e quindi, di fatto, non esserlo!
    Effettivamente poteva essere un’occasione per manifestare solidarietà nella “legalità” .
    E’ vero che la città è a lutto, ma una manifestazione sportiva così sentita, che coinvolge gran parte della popolazione, rappresenta un segno di vitalità e speranza che andava sfruttato ed utilizzato alla causa.
    Un potenziale grimaldello!
    Invece è prevalsa la “paura” della solidarietà.
    Chiedo, allora, a chi ha “richiesto” solidarietà: fa più rumore la manifestazione non svolta, che una vota annullata svanisce… o un’iniziativa rilevante e significativa all’interno della stessa?

  • Giovanni Donarumma A.D.S. Genesi

    Credo che probabilmente, ed è questo un mio personalissimo pensiero, si sia perso una buona occasione per manifestare tutti insieme lo sdegno che vive Castellammare di Stabia che si vede privare di una delle strutture per le quali si andava fieri in tutto il mondo, insomma poteva essere un appuntamento per solidarizzare in maniera cospicua con i tanti lavoratori che si vedono all’improvviso scippare il posto di lavoro, Viva la Fincantieri, Viva Castellammare di Stabia.

  • Massimo Avitabile – Irpinia corre-Atripalda (AV)

    per gli organizzatori: ci saranno altri pettorali per la data futuro dell’evento podistico?

  • X FABRIZIO DI BRIENZA

    CARO AMICO FABRIZIO , PER L’EVENTO DELLA NOTTURNA , A DIFFERENZA DEL CALCIO ( SPAZIO CHIUSO E BEN GESTIBILE ) LA CORSA POTEVA CREARE DEI GROSSI RISCHI , ANCHE PER IL FATTORE CHE SI DOVEVA ,CHIUDERE,COME SEMPRE FATTO , LA STRADA , USCITE DELLA AUTOSTRADA ECC. E LE FORZE DELL’ORDINE ,POLIZIA ED ALTRO , GIA’ CREAVA UN CERTO CLIMA DI GROSSO MOVIMENTO, CHE POTEVA SCATURIRE LA REAZIONE DI QUELLE PERSONE ,CHE IN QUESTO MOMENTO , VEDONO IL LORO FUTURO ….SPEZZATO E NEL VEDERE TANTA GENTE A FESTEGGIARE , POTEVA SEMBRARE CHE DI LORO E DELLE LORO FAMIGLIE E FIGLI …..A NOI NON IMPORTAVA NIENTE !
    DIMMI ,CON SICERITA’ TE LA SENTIRESTI DI CORRERE E GRIDARE E FARE FESTA E DA UN LATO DELLA STRADA ….VEDERE QUESTE PERSONE CHE …SONO IN ATTESA DI VIVERE O MORIRE ?
    TI SALUTO CON AFFETTO E CAPISCO LA GRANDE PASSIONE DI VOLER CORRERE , MA POTEVA ESSERE MOLTO , MOLTO PERICOLOSO X ….TUTTI .
    COLGO L’OCCASIONE PER SALUTARE MARCO E CAPISCO ANCHE I SUOI COLLEGHI …..COME DIRE MARCO , CI SIAMO TUTTI MESSI MOLTO MALE , MA ADDA’ PASSA’ A NOTTATA’ X TUTTI.
    SILVIO

  • free runner eboli

    se corriamo la dedichiamo a loro

  • DE FALCO FRANCESCO ASD PODISTICA POMIGLIANO

    Un grande gesto di solidarietà verso i lavoratori della fincantieri.Scelta coraggiosa ed importante ,che dimostra l’affetto ed avvicina in questo momento di difficoltà il popolo dei podisti alle maestranze dei cantieri navali.Il problema del lavoro non è solo di Castellammare,ma di tutto il sud e di una intera generazione.Un grosso in”BOCCA AL LUPO” ai lavoratori e i miei piu vivi ringraziamenti ai dirigenti per la decisione presa

  • gaetano di vaio sima c. volla

    io e tutti gli atleti della silma condividiamo la vostra soliderieta un bel gesto bravi

  • giovanni de angelis a.s. il laghetto

    sono daccordo con la decisione presa dagli organizzatori. Lancio una proposta. se la situazione non dovesse sbloccarsi, organizzare lo stesso la manifestazione ma, in segno di solidarietà con gli operai, invitare tutti gli atleti a fermarsi subito prima del traguardo, non ritirare i premi e devolvere tutto per sostenere la loro lotta. io ci sto! grazie

  • Sandullo modestino Vis Nova Salerno

    Credo che in un momento di tanta preoccupazione per centinaia di famiglie Stabiesi ,la decisione di rinviare la notturna sia stata saggia e doverosa.Siamo vicini a Voi tutti.

  • Tiziano D’Onofrio “ASD Running Telese Terme”

    Piena solidarietà a tutti i lavoratori, mi associo al collega Marco Russo, l’organizzazione poteva sfruttare l’evento, poi comunicare il rinvio della gara quasi il giorno prima non è bello, abbiamo un pò perso tutti……..

  • riccardo ciminiello detto ramon il laghetto

    Bravi e grazie. Il bravi perchè oggettivamente non è facile mettere in piedi un’evento che quest’anno festeggiava il 25° anno e che sicuramente per questo motivo avrebbe accolto un numero superiore di podisti rispetto alle passate edizioni e poi dovervi rinunciare con tutto quel che comporta in termini organizzativi. Il grazie a titolo personale per aver fatto una volta tanto giungere un segnale di solidarietà a tutti coloro che sono coinvolti anche marginalmente nella vicenda Fincantieri, e a maggior ragione da questo mondo da questo sport denominato “minore” ma che di minore non ha nulla e che per esempio diversamente dal calcio dei ricchi ha saputo fermarsi semplicemente perchè era giusto farlo. Grazie ancora e alla prossima con un grido di sostetegno voglio urlare “FORZA CASTELLAMARE VIVA IL SUD !!” RAMON

  • asd le tartarughe

    ci dispiace non partecipare alla notturna stabiese oramai x noi era diventata una classica che ci teniamo tantissimo a partecipare ma nello stesso tempo ci dispiace x quello che succede alla fincantieri e ci associamo a voi x questo bellissimo gesto di solidarieta’. in BOCCA AL LUPO.

  • Bruno Puorro Marathon club Ariano Irpino

    La gara è un momento di allegria. Come si fa ad essere armoniosi sapendo che ci sono famiglie in difficoltà a causa del rischio di perdere il posto di lavoro? C’è sempre tempo per organizzarla, e speriamo che si trovi un accordo per i lavoratori al più presto. Giusta decisione! Complimenti!

  • CARLO D’AMBROSIO APD ATLETICA SCAFATI

    Penso che sia stata una scelta difficile rinviare la classica “notturna stabiese” ma sarebbe stata difficile anche gestirla visto il clima ke si è creato a castellammare in questi giorni e con tutta ragione, in ogni caso comunque sarebbe mancato in tutti noi lo spirito giusto ed allegro degli altri anni.Nella speranza che i ns. “AMATI” politici trovino una veloce, saggia e positiva soluzione alla questione FINCANTIERI esprimiamo la massima solidarietà ai lavoratori e alla saggia decisione dell’organizzazione MCS.

  • antonino iaccarino atletica sorrento

    mi dispiace ma stavolta mi dissocio da tutti…non avrei partecipato alla gara per infortunio,ma il modo in cui stanno protestando i signori della Fincantieri, non merita nessuna solidarietà…blocco delle strade, dei treni, con giornate di lavoro perse e disagi e soldi persi per tante attività lavorative che meritano uguale rispetto. Chi poteva essere solidale con loro invece ora non lo è. C’è modo e modo di protestare, questo non è civile!
    Abbiamo patito mesi per la chiusura della galleria di Seiano e ora iniziamo con questi…credo che abbiamo già dato fin troppo ora basta!
    E’ ora che la polizia inizi ad intervenire duramente…siamo stanchi!!!!

  • Raffaele TOMO Asd Neapoli Runners

    NO, Gent. Anna DI PALMA,
    annullare la 25 edizione della Notturna Città di Stabia, se non per ordine pubblico, è stato un errore.
    La possibilità che migliaia di cittadini perdano il posto di lavoro è un catastrofe di cui tutti devono esserne a conoscenza, anche utilizzando la cassa di risonanza di una manifestazione podistica.
    I 1000 atleti che avrebbero corso per le vie di Castellammare di Stabia avrebbero manifestato la loro solidarietà agli operai che stanno vivendo momenti di incertezza, urlando, con la propria fatica, tutta la partecipazione al problema.
    Gli stessi atleti, poi, tornando nella loro realtà quotidiana avrebbero potuto, ancor di più, sensibilizzare i propri ambienti.
    Condivido la proposta di De Angelis de IL LAGHETTO

  • Marco Cascone

    Ho letto tutti i commenti. Mi va di dire solo una cosa: correre è un hobby, ad eccezione di pochissimi (e anche in questo caso non è un vero lavoro). Per chi perde il lavoro si tratta della vita propria e dei propri cari, e della dignità. Non dimentichiamolo MAI!!!!

  • Mimmo Parisi Napoli Nord Marathon

    Marco, poche parole ma Sacrosante!!
    Sei un grande anche per questo non solo come addetto ai lavori

  • francesco balestrieri m.c.s

    chi rischia l’incertezza per la certezza secondo me e un incosciente con il del numero dei partecipanti non si poteva rischiare nulla E questo è il motivo. Non potevamo non fermare la gara. Non potevamo rischiare nulla la sicurezza è il primo obiettivo
    l’unico modo per dimostrare solidarietà e questo. Se qualcuno è disposto a tutto per una gara come questa ci sono tanti che invece pretendono sicurezza perchè la corsa è solo una componente della loro vita e non la vita stessa.

  • Gennaro Velluso mcs

    sono d’accordo con marco io quasto dramma l’ho vissuto sulla mia pelle

  • Gianni Miranda (La Solidarietà)

    Saggia decisione. La speranza è che l’annullamento di questo grande evento abbia ripercussioni positive verso le istituzioni preposte affinchè gli operai della fincantieri non perdano il loro lavoro.

  • giovannicalcepoligolfoformia

    un bellissimo gesto verso i lavoratori che rischiano di perdere il lavoro.

  • camelia.antonio@libero.it

    Esprimo piena solidarietà ai compagni lavoratori della fincantieri, e che al più presto si risolva questo incubo per le tante famiglie.

  • Giovanni Palomba Paeninsula Sorrento

    caro amico, allora non abbiamo speranza, anche nei nostri hobby

  • enzo la mura

    sono innamorato della corsa e del ciclismo, correrei tutte le domeniche, ma vi posso assicurare che perdere il posto di lavoro è qualcosa che non si puo’ neanche immaginare,la mente si offusca il cuore diventa di pietra non sai dove sbattere la testa io sono stato licenziato 02/02/2002/ed ancora oggi combatto per riavere il mio posto,oggi mi arrangio a lavorare ma la mia mente pensa sempre quel maledetto giorno in cui sono stato licenziato e vi posso assicurare che a volte gli occhi si chiudono e farei qualsiasi pazzia,ci vuole una grande forza d’animo per non farla.quindi evitate di dare sentenze per la nostra decisione di non fare la gare.

  • redazione

    erroneamente sono andati dei commenti…. ci scusiamo

  • bizzarro podistica marcianisef

    forza è coraggio

  • marco russo nikaios club gragnano

    Che bello!!! La partita della Juve Stabia si farà!!! I “signori della protesta” dopo aver tagliato fuori la Penisola Sorrentina coi loro blocchi reiterati danneggianado un’economia già precaria oltre al danno dell’immagine turistica e dopo aver fatto in modo che l’unica soluzione possibile fosse quella di annullare la 25a edizione della Notturna Stabiese, hanno deciso che IL CALCIO NON SI TOCCA, anzi si può solo ritocarre un po’ con un breve ritardo di 15′ sul fischio d’inizio. E allora chi se ne frega!!! Tutti a tifare Juve Stabia in serie B ed a festeggiare in caso di vittoria…..ops!! festeggiare? ma non era una città in lutto? Vabbè dai, al Calcio tutto si può concedere, tanto mica stano li’ a correre in mezzo alla strada.

  • Corrado di Martino

    Non sono iscritto ad alcuna società sportiva, ma seguo da un po’ questa manifestazione come appassionato fotografo e, sento in qualche modo di dire la mia agli organizzatori della gara podistica, alla presidente signora Di Palma. Penso che un modo nuovo e diverso di mostrare la propria solidarietà a chi è in seria difficoltà, sarebbe stato quello di disputare comunque la gara, organizzando tutto, in tempo, e in perfetto accordo con gli stessi lavoratori della FINCANTIERI. Immaginate l’aprirsi di due ali di un corteo di protesta, pochi istanti prima di dare il via alla gara. Immaginate la consegna di un documento di aperta solidarietà da parte della Presidente del Comitato Organizzatore ai rappresentanti dei lavoratori in lotta. Immaginate, i lavoratori a chiudere la fila dei concorrenti, e seguirli insieme a chiunque avesse voluto: bambini, mamme, papà; fino all’imbocco di piazza Monumento, in modo che i lavoratori con i loro striscioni si fermassero, poi, a fare da contorno ai podisti ormai già di ritorno dal primo giro previsto. Bastava poco per accordarsi prima; tutto il resto sarebbe venuto dopo.. E la TV, in un momento in cui non è impegnatissima, almeno fino a lunedì pomeriggio, avrebbe dedicato lo spazio “megafonico” necessario. Peccato davvero, un’altra occasione sprecata per dare risalto ai drammi di una città fin troppo provata e mal rappresentata. Sarebbe stato un modo nuovo e diverso di fare solidarietà, uno di quelli che più ci piacciono; chi avrebbe potuto dire: – i lavoratoti hanno rotto questo o deturpato quell’altro?- Nessuno! Ci sarebbero stati i bambini a testimoniarlo, i figli di quegli stessi lavoratori, magari, che avrebbero ricordato la loro città, come un luogo vero e solidale, capace di anche di farsi apprezzare.

  • Italo Metropoli

    ”Gesto nobile di stare vicino a chi è in difficoltà”

  • Francesco Pezzella – Napoli Sport Events

    Purtroppo c’è gente che pensa che una vittoria della Juve Stabia sarebbe un riscatto per la città (cosa che sento dire spesso anche per Napoli…). Siamo messi male. Lo sport è una cosa, i problemi della città, che sia Castellammare o Napoli o altre, un’altra. Detto questo, la partita tra Juve Stabia e Benevento poteva essere rinviata solo da una decisione prefettizia. Viceversa la Juve Stabia, per fare una operazione di solidarietà tipo quella del Marathon Club Stabia, avrebbe dovuto coinvolgere anche il Benevento, la Lega Pro, e tutto il resto. Inoltre credo sia molto più facile contenere e controllare la situazione all’interno di uno stadio che su un percorso di 10km. Sono stato coinvolto personalmente nella vicenda perché ho seguito e seguo la comunicazione per la Notturna e posso dirvi che la decisione di rinviarla è nata dal desiderio sincero di manifestare solidarietà ai dipendenti della Fincantieri. Ma a prescindere dalla motivazione, penso che sia stato meglio così. I manifestanti sono tanti e se qualcuno invece di sfruttare in modo positivo la gara, le telecamere e il grande movimento di persone si fosse messo in testa di fare l’esatto contrario cioé rovinare tutto bloccando i podisti, creando disordine e turbativa? Sarebbe stato molto difficile venirne a capo. Per questo io penso che a prescindere dall’annullamento per solidarietà, dalla Prefettura sarebbe arrivato comunque lo stop.

  • Anna Di Palma, Presidente Marathon Club Stabia

    Cari amici podisti, in questi giorni ho seguito un pò i vostri commenti.
    Naturalmente vi ringrazio tutti per il vostro interessamento, a prescindere se siate in accordo o disaccordo con noi.
    L’ unica cosa che vi posso dire è che non è stata una decisione facile da prendere, ma è quella che abbiamo ritenuta più giusta.
    E’ una scelta che è partita dal cuore, per una manifestazioen che viene fatta da 25 anni sempre con la stessa passione e per l’amore che ognuno di noi ha per questa stupenda città.
    Sicuramente non condivido i vostri pareri contrari, ma spero che siate comunque pronti a condividere ancora con noi l’ emozione e la gioia che si prova nell’ organizzare e disputare la XXVa edizione della Notturna Città di Stabia!!!
    Vi aspetto tutti e con ancora più grinta per fare tutti insieme “FESTA GRANDE”…

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>