TuttoCampania — 05 settembre 2012

Dopo un incendio devastante che ci ha fatto pensare all’annullamento di questa gara,questa splendida montagna , nella sua meravigliosa faggeta ,c’ha regalato una terza edizione della Faitoxtrail nuova, per necessità che c’ha entusiasmato con un percorso pieno di verde con faggi secolari ed il panoramicissimo passaggio sulla croce della conocchia che ha permesso di vedere la devastazione dell’incendio. Non ci sono parole per complimentarsi col presidente Volpe ed i suoi collaboratori per il lavoro eccezionale e ,come al solito,preciso in ogni dettaglio ,sono stati capaci di realizzare questa splendida gara in poco più di una settimana,hanno lavorato assiduamente per creare un percorso molto tecnico,bello e affascinante che non ha fatto rimpiangere lo splendido percorso della Faitoxtrail devastato dall’incendio. Partecipare a questa gara è stato come rinascere dalle ceneri,gli incendi che hanno devastato le montagne hanno devastato i nostri cuori,la gara è stata,speriamo, l’inizio della rinascita sportiva,culturale ed ambientale di questa montagna. Grazie a tutti i volontari che hanno collaborato sul percorso per farci correre tranquilli e che hanno evitato che potessimo sbagliare direzione. Nel post gara,come al solito, ottimo il pasta party del grande chef Andrea che per essere puntuale ai fornelli e farci degustare i suoi ottimi piatti corre ancora più veloce,complimenti alle signore specializzate nella pasticceria. Grazie a tutti i volontari del servizio ristoro in gara e postgara . La bellezza delle gare trail è il piacere di vivere una giornata antistress nella natura, riossigenando il corpo e la mente: questo è il premio migliore che ci possa essere per ognuno di noi che partecipa e non c’è quota di partecipazione che possa ripagare l’immenso lavoro di questi “pazzi”organizzatori che ci danno l’opportunità di divertirci insieme ai tanti amici e di scoprire luoghi fantastici della nostra bella regione che non avremmo conosciuto mai. P.S.: Caro presidente Volpe sperando di poter ripercorrere il vecchio percorso nel 2013 perché non prevediamo di aggiungerci qualche passaggio in più nella faggeta per renderlo ancora più spettacolare? Buona corsa trail a tutti

Giovanni Acampora

Share

About Author

Peluso

  • silvio scotto pagliara

    gran bella gara e anche se vi seguo da lontano ,Vi mando i miei ( anche se possono contare poco ) complimenti per tutto quello che fate .
    Mi ricordate i miei trail al nord , alla valle di non e d’intorni …..cmq . ancora complimenti e uns aluto all’amico Volpe !
    silvio

  • Alessandro Di Maio

    Caro Giovanni, hai descritto come solo tu potevi una mattinata di sport e convivialità alla quale tu e tutto il team dell’ Equa Running ci avete ormai viziato.
    Quest’anno il livello agonistico è stato accresciuto dalla presenza di atleti fuori regione che speriamo aumentino e portino con loro il ricordo di una bella gara sotto tutti i punti di vista.
    È stato triste il passaggio sulle ceneri, sentire la puzza di bruciato e riconoscere a stento i panorami che ricordavo dallo scorso anno, ma la natura si riprenderà e ricorderemo questa gara come “la rinascita del Faito”.
    Alla prossima.

  • fabrizio bromuro

    cìao giovannì conoscevo poco il faìto e devo dire che sn rimasto estasiato dalla splendida faggeta
    anche se persònalmente preferisco qs edizione xche e vero trail
    spero che nel 2013 si possa ripercorrere un tratto del vecchio percorso
    ci vediamò a novi velia aspettando notizie positive x il trail del cerreto

  • giuseppe miranda

    Dopo le ceneri c’è sempre la rinascita…sicuramente piu’ bella di prima.
    Arrivederci a Novi Velia.

  • Liberato Iovieno

    Devo dire che dopo decine e decine di gare a cui ho partecipato, domenica mi sono goduto il più bel percorso(insieme al sentiero degli dei) mai visto prima!!!Per tutto il tempo della gara è stato un divertimento puro, non ho mai sofferto un secondo perché la bellezza della natura della faggeta batteva le ripide salite e ti distraeva dallo sforzo.E poi arrivare alla Conocchia e vedersi sospeso sulla Penisola Sorrentina, su Capri e sulle mie montagne di Agerola è uno spettacolo indescrivibile che si può assaporare solo standovici immerso, non da foto, internet e inutili descrizioni degli amici che ci sono stati!Complimenti ancora a tutta l’organizzazione anche per il post-gara.
    _P.S.:Ricordo a tutti che il 7 ottobre ad Agerola c’è la “CORRI SAN FRANCESCO”!…per vivere un’altra giornata di allegria tra gli amici, il verde dei monti e…il sapore dei prodotti tipici agerolesi!

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>