TuttoCampania — 03 maggio 2011

Si è conclusa a Benevento , con l’ennesimo successo, la 20^ edizione della “Strabenevento”, gara su strada a carattere Nazionale, sicuramente un evento sportivo da incorniciare e da ricordare nel tempo, per l’organizzazione, la partecipazione e la qualità tecnica espressa da alcuni atleti di grande livello.
La manifestazione si è svolta, nel centro storico dell’antichissima città Sannita, dove alcuni suoi monumenti hanno fatto da sfondo, ad una delle più classiche stracittadine dell’intera Regione Campania.
 
La gara:
Precisa è stata la partenza da piazza IV Novembre, dei circa 1200 atleti partecuipanti (nonostante altre gare in programma), dopo che lo speaker ha presentato al pubblico i numerosi Top atleti, appartenenti a blasonate società sportive e ai principali gruppi sportivi militari Italiani.
 La corsa si è sviluppata sul circuito cittadino di km10, ben misurato e completamente chiuso al traffico.
 Subito dopo la partenza, la corsa si delineava con un gruppetto di testa formato da. Angelo Iannelli(FF.AA), Ottavio Andriani (FF.Oro Padova), Ezekiel Meli Kiprotic. (Virtus Lucca), Cosimo Caliandro((FF.GG.), Obrubanskyy Maksym (Interp.Sport Service), Giovanni Ruggiero (G.S.Forestale), Ivan Di Mario(Pol.Molise CB), La Bella Luigi(Stato Magg.Esercito Dar), Scala Pasquale (Agg.Hinna), ma già dal 2° kilometro Meli kiprotic si staccava dal gruppo, ed imprimeva alla gara un ritmo di corsa impressionanate,c he gli permetteva di andare a vincere la gara agevolmente, con il tempo di 28’49”, che andava a demolire di ben 56”, il record precedente della manifestazione, stabilito lo scorso anno da Rugut Mathew kiprothic, in 29’45”. A seguire in classifica Ezekiel Meli kiprotic sono stati: Ottavio Adriani 2° con il tempo di 30’40”, Cosimo Caliandro 3°con 31’00”, Obrubanskyy Maksymcon 4° con 31’11”e Angelo Iannelli  con 31’24”.
Nel settore femminile strapotere di Meriyem Lamachi(Running Club Futura),che polverizza con 34’11” il precedente record di 35’15”, stabilito da lei stessa lo scorso anno, infligendo così ben 42” all’atleta di colore Claudette Mukasakindi (Running Club Futura) e 1’23” a Laila Soufyane (C.S.Esercito). La giornata sportiva dei record,termina con l’assegnazione dei titoli Regionali “Master  maschili e femminili,che vanno rispettivamente alle società sportive: Amatori Podismo Benevento e la Podistica “Il Laghetto”. La conclusione della manifestazione è stata la premiazione e l’invito a tutti per la 21^edizione.


Le foto della Strabenevento sono consultabili  nella sezione fotogallery del sito  www. amatoripodismobenevento. it



 

Autore: Gino Caruso

Share

About Author

Peluso

  • vincenzo risi isaura

    peccato che il campionato regionale master maschile era riservato solo a tre società con venti punteggi mi sarebbe piaciuto molto parteciparvi ma la mia società ne aveva solo sedici anche se a totalizzato 581.

  • raffaele colantuono

    questa è la prova che i campionati si vincono con tutte le categorie ,non solo con i più giovani ,,,,siamo master

  • vincenzo risi isaura

    infatti cosi i campionati si vincono con tutte le categorie anche se le società sono solo tre a coprirle per cui mi chiedo che senso a per tutte le altre società partecipare o addirittura affiliarsi visto che siamo tagliati fuori a priori.

  • raffaele colantuono

    amico V.risi,guarda che ci sono molte società che riescono a coprire tutte le cat.se non partecipono imotivi sono diversi……aversa,virgiliano,detur,atl frattese,capua,marat frattese,laghetto,baianese,napoli nord ecc,,,,,,,,,ciao.

  • Marco Cascone

    Dico la mia, anche se sembrerà di parte (ma è così che la penso). Con la classifica cronocomparata che ho messo su verrebbe superato il discorso categorie e gli atleti e le atlete porterebbero davvero i giusti punti alla società, in ragione del loro valore, indipendentemente dall’età. In più…perchè limitare l’apporto di punti solo ad una parte dei tesserati del team?? Il settore master è un settore soprattutto promozionale…e quindi vanno premiate anche le società che riescono a far correre tanti atleti, dando la possibilità a tutti di correre e sentirsi utili al team. Non è il caso pratico, ma sarebbe assurdo ipotizzare che un campionato di società federale venisse ipoteticamente vinto da una società con un numero di tesserati pari a quelli che portano punteggio, a discapito magari di una società che riesce a tesserare e fare correre 200 atleti

  • raffaele colantuono

    caro marco,stiamo parlando di un camp regionale.se lo deve vincere la società che porta più atleti al traquardo,buonanotte…….

  • Marco Cascone

    Ciao Raffaele. Non penso di aver detto che debba vincere la squadra che porta più atleti al traguardo, ma neanche prendere in considerazione un numero così limitato di atleti ai fini della classifica. Il giusto criterio di valutazione e per l’assegnazione del titolo penso sia quello che tenga conto di tutti gli atleti, attribuendo naturalmente dei punteggi in ragione della qualità degli atleti all’arrivo. E’ nella natuira propria di una società Master. Gli assoluti sono altra cosa…

  • elio frescani

    Chiedo agli organizzatori perchè non hanno rispettato il regolamento stabilito dal comitato regionale e inviato alle società il 29 aprile. condivido quanto detto da Marco circa la considerazione di poter prendere in considerazione tutti gli atleti in questi casi.

  • “Carfora Giovanni ” “Road Runners Maddaloni”

    “Non c’e’ la faccio piu’. Ma sto’ Colantuono sa’ almeno lui quello che vuole????? Sa’ come funziona la crescita di una societa????Sa’che ogni societa’ in qualsiasi settore se non investe e’ destinata a scomparire??? Sa’che il ns unico investimento sta’ nel far avvicinare piu’ gente al podismo dando loro almeno l’ impressione che con il proprio apporto hanno in qualche Domeica , in un luogo sconosciuto,contribuito ad un successo della propria societa”’. Scusami per lo sfogo ma quando c’e’ vo’ c’e’ vo’.

  • raffaele colantuono

    stò colantuono,è uno che corre da 36 anni, ha come tempi su pista,15,38 sui 5000 m,32,10 sui 10000 m.18km sull’ora in pista,2,27minuti sulla maratona,ecc……ha creato circa 10 società,ha vinto molti titoli regionali e nazionoli,ind edi società.con l’erco sport ha vinto 10 titoli nazionale,essendo ad oggi l’unica squadra in italia ad aver vinto 10 scudetti,ha vinto, con i giovani varie volte titoli regionali mi fermo qui,potrei scrivere dei libri ecc…tutto questo è documentato…….ciao,la prossima volta informati prima di sfogarti. ho 55 anni e corro ancora a 3,40 al km di nuovo ciao.

  • silvio scotto pagliara

    piano, piano , crescita, investimento ecc. !
    ma ricordati che stiamo parlando di master e delle classifiche alla gara di benevento , che devo dire per organizzazione è ben riuscita .
    Poi , è da un po’ di tempo , che sento delle uscite , poco gentili nei confronti di persone ,che forse non conoscendo , qualcuno pensa che siano tra i tanti “improvvisati “.
    L’amico , Raffaele , di masticazione di gare e di atleta , con il podismo e pista , bè caro amico Giovanni , forse sei nuovo del ns mondo delle corse !
    Di cresscita e di atleta , parlano , pardon , l’ha elencato nel suo commento .
    Cmq , rispetto , a volte non si sà con chi si discute a volte .
    Ciao a tutti e alla prossima , una bella stretta di mano tra l’amico raffaele ( sconosciuto ! ) e giovanni ed io ci metto il caffè ,pagato !
    ad maiora

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>