Cronaca — 20 giugno 2010

 Tonadico dalle prime ore del pomeriggio nonostante la pioggia incessante si è vissuta una giornata di sport e di intenso agonismo. Il via della gara più spettacolare è stato dato alle 19.30, il vincitore della passata edizione, Ezekiel Kiprotich Meli, per nulla disturbato dalla pioggia, non volendo correre rischi ha preso il comando della gara sin dai primi metri. Alle sue spalle si è formato un gruppetto composto da Erastus Chirchir Kipkorir, Edward Too Kiptanui, Wilson Busienei e da Mark Bett. L’atleta italiano Gabriele De Nard alla fine del primo giro accusa un ritardo di circa venti secondi.
La corsa per la vittoria da parte del keniano Ezekiel Kiprotich Meli prosegue senza problemi, agli inseguitori non rimane che la lotta per il secondo posto, alla fine del quinto giro, quando ne mancano ancora due, il battistrada ha un vantaggio di quasi quaranta secondi. I chilometri totali da percorre sono 9,36, all’ultimo giro il keniano passa indisturbato cercando di rilanciare ancora l’azione, il suo vantaggio aumenta ancora di una decina di secondi. Ezekiel Kiprotich Meli taglia il traguardo con il tempo di 27’27”. Dietro di lui il gruppetto composto da Wilson Busienei, Erastus Chirchir Kipkorir, Mark Bett, Taoufik El Barhoumi e da Eric Sebahire si presenta alle ultime curve del centro storico di Tonadico ancora compatto, nel rettifilo finale viene lanciata la volata. Erastus Chirchir Kipkorir ha la meglio su Taoufik El Barhoumi che sale sul terzo gradino del podio. Gabriele De Nard è nono con il tempo di ventinove minuti netti.
Per quanto riguarda la gara femminile di 5,35 chilometri, partita prima della competizione dei top runners, la vincitrice Michela Zanatta ha costruito la sua vittoria lungo il terzo giro. Nei primi due giri dei quattro previsti, c’è stata una prima scrematura delle atlete in corsa per la vittoria finale. All’inizio erano in sei atlete a condurre la gara, ma prima dell’ultimo definitivo allungo della Zanatta si erano trovate solamente in tre. Oltre alla vincitrice, il gruppetto era formato da Ivana Iozzia e da Daniela Paterlini. Alla metà del penultimo giro la trevigiana, nella leggera ascesa che sale nel cuore del paese, ha aumentato il ritmo lasciando sul posto le sue due dirette inseguitrici. La Zanatta taglia il traguardo in 18’44”, sul secondo gradino del podio sale Ivana Iozzia. Daniela Paterlini è terza con il tempo di 19’03”.
Anche durante lo svolgimento delle gare riservate alle categorie giovanili il cielo è rimasto sempre coperto, pioggia leggera e rovesci improvvisi si sono alternati per tutto il pomeriggio. Alle 17.30, con un’unica partenza, è stato dato il via alle categorie amatori, a correre lungo i dieci chilometri suddivisi in tre giri da percorrere si sono ritrovati 260 atleti. Tra gli uomini ha vinto Diego Baù, mentre tra le donne ha dominato Paloma Morado Salado.
Il prossimo anno a Tonadico si festeggerà la quarantesima edizione, come aveva annunciato il sindaco Aurelio Gadez, ideatore della manifestazione, potrebbe esserci il passaggio per la chiesetta di San Vittore a ricordo del percorso originale delle prime edizioni.

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>