• remigio naddeo picentini 2000 giovi (sa)

    puntuale et preciso come sempre il commento del doc,
    FELICE STROCCHIA un faro per noi podisti . GRAZIE.

  • alfonso nappo pozzuoli marathonclub

    facendo una tc lombosacrale,l’esame tc del rachide lombosacrale(SPAZI INTERSOMATICI DA L3 A S1),ha mostrato:
    a livello dello spazio l4-l5, protusione discale posteriore mediana eparamediana destra con interessamento intraforaminale omolaterale.non si apprezzano nuclei di alterata densita’ a sede endocanalare da riferire a patologia erniaria in corrispondenza dei rimanenti spazi intersomatici esaminati.canale spinale di conservata ampiezza.note di artrosi somatica e interapofisaria delle vertebre esaminate, se e possibile avere una risposta dal dott. e podista Felice Strocchia sono un po’ preoccupato. sicuro di una tua risposta ringrazio.

  • Luigi soc. libertas benevento

    “Premetto che sono un atleta di anni 22, mi dedico alla corsa da circa 5 anni, di cui i primi tre di questi a livello agonistico, dopodichè , per problemi di tipo articolare, precisamente al gluteo (parte sinistra) ed alla zona lombare, sono stato costretto ad eliminare del tutto le competizioni su strada e su pista e ad evitare, altresì, intensi allenamentifinalizzati ad un miglioramento delle prestazioni atletiche. Pur di risolvere detto problema articolare, senza scoraggiarmi, mi rivolsi ad un medico specialista in ortopedia, il quale avendomi sottoposto ad una preliminare visita medica, mi consiglio alcuni accetamenti, tra cui risonanza magnetica (esito negativo), a seguire radiografia (con esito lieve riduzione dell’ampiezza dello spazio didascale L5 S1). Quindi fino a qui niente di particolare. Sempre determinato a risolvere il mio problema fisico, responsabie della sospensione degli allenamenti, mi rivolsi ancora una volta ad un noto fisioterapista di zona, il quale avendomi diagnosticato una lombosciatalgia, mi consiglio alcune terapie nel centro medico fisiotepico da lui diretto. Ma nonostante aver svolto tutto alla lettera seguendo terapie tra cui TENS-MANIPOLAZIONI-ESERCIZI POSTURALI – SCARICO TENSIONE COLONNA VERTEBRALE – ADDOMINALI – LASERTERAPIA – NUOTO IN PISCINA – PANCAFIT – PANCA INVERSA , non riuscii nel mio intendo. Esauriti tutti i rimedi terapeutici a cui si poteva ricorrere, il noto fisioterapista, senza scoraggiarsi, mi consiglio l’uso dei plantari, ma anche questi si rilevarono una grossa delusione ma addirittura il loro lungo utilizzo furono causa di una borsite alla gamba destra. Credo che sia ormai superfluo continUARE A RACCONTARE DI AVER RIFATTO LE STESSE TERAPIE DA ALTRETTANTI MEDICI Sono disperato, non so più cosa fare, ma di mettere le scarpette al muro non ci penso neppure. Ma è mai possibile che nessuno sia in grado di risolvere questo mio problema che mi assilla già da diversi mesi. Restando in attesa di un Vostro consiglio, la ringrazio anticipatamente. CORDIALMENTE LUIGI

  • giorgio tulimieri atl. camaldolese

    Esimio prof. Strocchia è vero che la corsa è controindicata per chi ha un’ernia discale?
    Distinti saluti

  • Dott. Strocchia

    Caro Alfonso, non mi dici dei tuoi sintomi attuali, dall’esito della RM dovresti avere anche dolore alla gamba lateralmente e al polpaccio (Sciatalgia). La tua patologia è alquanto comune, per cui non mi preoccuperei, va affrontata con terapie farmacologiche per il dolore a per il ripristino del nervo sciatico. A ciò si deve aggiungere un adeguato programma riabilitativo che comprende esercizi posturali di scarico lombare e cammino (se possibile) a passo veloce.
    Caro Luigi, mi permetto di dirti di non cedere allo scoramento, da quello che mi dici credo che tu abbia avuto una lombalgia da sovracarico articolare con interessamento del M. Piriforme, però solo una visita può essere dirimente.
    Per Giorgio, solo chi ha un espulsione del nucleo polposo ha controindicazione alla corsa.
    Preciso al riguardo che ogni caso clinico ha storia a se!!!

  • alfonso nappo pozzuoli marathonclub

    ringrazio tantissimo il dott.e podista Strocchia.x avermi rassicurato, infatti la mattina e uno strazio i dolori non mi abbandonano finchè non stiro la schiena con qualche esercizio propio perchè anche lo sciatico
    mi da fastidio spero di icontrarci allo studio quando vengono i miei amici Adelaide Di meo e suo marito roberto ancora un ringraziamento x la risposta a presto

  • rosario demata napolirun

    Andate dal dottor strocchia vi sapra’ consigliare bene.
    Tutti mi dicevano che la mia spondilolistesi (scivolamento di una vertebra sull’altra con compressione dello sciatico) era cosi grave da non poter piu’ correre. I l dottor strocchia mi ha dato degli ottimi consigli. Non sono piu’ il podista di una volta, ma almeno riesco a correre e ogni tanto gareggio anche.Ah grazie ai suoi consigli sto diventando un buon nuotatore. Approfitto per salutare il dottore. Al piu’ presto vengo a trovarvi.

  • francesco la pietra asadetur napoli

    caro dott strocchia io ho avuto un dolore lombare alla coscia sx il problema e capitato che si e bloccata la gamba dalle radiografie mi e uscito lo schiacciamento della colonna lombare sto facendo delle terapie e sembra che non sento più nulla ho paura di sforzare potrebbe capitare di nuovo datemi un consiglio

  • langella michele marathon club stabia

    la ringrazio dei consigli che lei ci fornisce sono un podista di anni 53 . tre anni fa mi e stata diagnosticata una protrusione l5/s1 mi alleno 4/5 volte a settimana di cui due sedute di allenamento piu intenso .e spesso avverto dei doloi ai glutei e alla gamba destra. le chiedo mi potrebbe indicare qualche esercizio per irrobustire gli addominali per sentirmi piu libero e avvertire meno questi dolori. la ringrazio per i suoi consigli.

  • manghi andrea del jogging paterlini

    Salve sono un ragazzo di 30 anni ed alla fine di novembra del 2008 sono stato operat di ernia al disco l5-s1.a mia passone è la corsa tanto che alla maratona di carpi ho tagliato il traguardo,riconfermando il mio personale ,in 2h 59min.Le domande che Le vorrei porre sono le seguenti:
    -potro ancora correre, anche se non ai livelli di prima?
    -adesso mi alleno pochissimo di corsa,e quando lo faccio avverto un fastidio alla coscia sinistra…è normale avendo avuto l’operazione il 19 novembre 2008?dopo ogni corsa il polpaccio sinistro è sempre contratto,cosa potrebbe essere?

  • daniele serio assindustria rovigo

    Carissimo dottore sono un podista di 32 anni. da ottobre soffro do disturbi alla schiena, dopo aver fatto una T.A.C. il risultato è stato: ernia discale L4-L5 con impegno foraminale, e protrusione discale L5-S1. fino ad ora leterapie fatte nn hanno dato risultati, faccio nuoto 2 ore al giorno ma nulla cosa posso fare?? il dolore ora si estende fino alla caviglia della gamba sx.mi aiuti la ringrazio anticipatamente

  • daniele serio assindustria rovigo

    Carissimo dottore sono un podista di 32 anni. da ottobre soffro do disturbi alla schiena, dopo aver fatto una T.A.C. il risultato è stato: ernia discale L4-L5 con impegno foraminale, e protrusione discale L5-S1. fino ad ora leterapie fatte nn hanno dato risultati, faccio nuoto 2 ore al giorno ma nulla cosa posso fare?? il dolore ora si estende fino alla caviglia della gamba sx.mi aiuti la ringrazio anticipatamente

  • salvatore romeo associazione atletica misterbianco

    gent dott strocchia sono un atleta amatore di 47 anni che non vuole arrendersi all’idea di abbandonare la corsa nonostante diversi ortopedici e neurochirurghi me l’hanno sconsigliata a causa di una voluminosa ernia discale mediana, che per una mese a causa della fuoriuscita del nucleo polposo mi ha impedito di camminare, ma passata la fase critica e la cruralgia, sto molto meglio, da mesi nuoto e faccio rpg, poi ho fissato un appuntamento con un osteopata cranio sacrale. Da qualche giorno ho ripreso a correre e mi sento meglio, posso riprendere a correre anche senza fare gare? Da premettere che ho preso chili e mi viene ancora più difficile correre ma se non riprendo non mi rimetterò mai in linea! Grazie!

  • rosario romano

    Gentile Dott. Strocchia, dopo due anni di atroci dolori alla schiena ho finalmente eseguito un RMA. Finalmente perchè sono claustrofobo e solo con una notevole forza d’animo, unitamente al forte dolore, mi è stato possibile sottopormi alla tortura.
    Il risultato(atteso), parla di un’ernia L5S1 paramediale e una protusione L4L5.
    Mi sono sottoposto a terapie “alternative” a base di elettrostimolazione dei piedi e della schiena in zona lombo sacrale. La terapia dopo una visita congiunta di Fisiatra e Cinesiologo. Oltre alla visita accurata, mi sono state prese le impronte dei piedi. E’ risultato che gli appoggi non erano corretti e andavano riposizionati. Sia il riposizionamento dei piedi che la notevole contrattura ai muscoli lombosacrali, tale da azzerare la lordosi fisiologica evidenziata sia con RX che con RMA, veniva curata con le elettrostimolazioni. Quattro sedute doppie e le impronte dei piedi ritornavano “normali”. I dolori scomparivano. La curva della lordosi ricomparsa.
    Dopo le terapie ho ripreso lentamente a correre. Dopo circa un mese dalle terapie mi sto allenando tutti i giorni con risultati soddisfacenti. I ritmi aumentano sempre di più. I dolori alla schiena non sono ricomparsi.
    Sia lei che altri ortopedici non hanno mai parlato di queste terapie. Ne è a conoscenza?

  • nicola pastore

    caro dottore voi sapere se con l’ernia discale posso correre una volta alla settimana 6 km
    grazie

  • sgalia giuseppe

    dottor strocchia io gioco a calcio e ho un dolore all’inguine e all’adduttore da circa un mese sono stato a visita da un’ortopedico mi disse che si trattava di pubalgia mi ha dato 20 sedute laser terapia e antif. senza farmi fare raggi o ecografia dopo questa cura il dolore è sempre lo stesso mi hanno consigliato la tecarterapia ho fatto già 6 sedute il dolore è sempre lo stesso spero che mi risponderete magari se è possibile fare una visita da lei grazie

  • sanchez echevarria cristina

    buon giorno,sono una donna di 31 da poco operatrice socio asistenziale,per motivi di dolori a la gamba sinistra soppra tutto durante la notte al momento di cambiare postura e a formicolio e brucciore alla spalla ed schiiena e al trovarmi tutte le mattine quando mi svegliavo con dei forti dolori che sembrava che mi avessero picchiata mi son recata dal mio medico di mutua dopo una radiografia lombo sacrale mi trovano:presenza di irregolarità sulla limitante somatica superiore L3 compatibile con ernia intraspongiosa. iniziali fenomeni spondilosici diffusi con altezza dei corpi vertebrali e ampiezza degli spazi discali sostanzialmente conservate.
    la mia domanda è che se c’è un intervento o dei medicinali o delle cure per questa ernia?, fino adesso ho presso del bruffen,efferarga per 8 giorni, e 10 punture di muscoril 4mg/2ml, e piroxicam 20mg/ml.la ringrazio anticipatamente per il suo tempo e risposte e chiedo scuse per la mia ortografia e grammatica.

  • Dott. Strocchia

    PER GIUSEPPE,
    I SINTOMI CHE ACCUSA SONO RICONDUCIBILI AD UNA PUBALGIA, DEVE ESSERE FATTA UN’ATTENTA VALUTAZIONE PER POI INTRAPRENDERE UN PERCORSO TERAPEUTICO CON ESERCIZI POSTURALI ED EVENTUALE CICLO DI MESOTERAPIA.
    PER CRISTINA,
    IN BASE AI PROBLEMI CHE DESCRIVE POSSO PENSARE CHE LEI ABBIA SOPRATTUTTO UNA IPOTONIA DELLA CATENA MUSCOLARE POSTERIORE; SOLO DOPO UN’ATTENTA VALUTAZIONE SI POTRA’ INIZIARE UN PROGRAMMA DI ESERCIZI POSTURALI ATTI AD ALLUNGARE ED A DECONTRARRE QUESTI MUSCOLI. IL METODO PIU’ EFFICACE E’ SICURAMENTE IL SUCHARD.

  • sgalia giuseppe

    grazie dottore per il suo consiglio volevo sapere se era possibile una visita da lei perchè nessuno mi riesce a curare la ringrazio aspetto una sua risp

  • MAURO MOLA

    Buongiorno,
    soffro di lombalgia per protrusione discale L4-L5 e L5-S1 da qualche anno. Fino a qualche mese fa’ lamentavo dolori costanti nella parte centrale della schiena che duravano poche ore ma sopportabilissimi e che mi venivano puntualmente all’indomani della classica partitella di calcio con gli amici della domenica mattina.
    Da circa quattro mesi la situazione e precipitata. Si sono aggiunti dolori brevissimi ma dolorosissimi da togliere il fiato per qualche secondo. Quasi tutti i giorni. Quasi sempre mi vengono ogni volta che da seduto mi alzo in piedi durano qualche secondo e poi svaniscono.
    Ho fatto anche recentemente una nuova risonanza che non ha evidenziato peggioramenti rispetto al passato:
    ‘Minime irregolarità delle limitanti contrapposte in L5-S1 dove il disco è degenerato, ridotto in spessore; coesiste alterazione di segnale dell’anulus fibroso con protrusione ad ampio raggio prevalente in sede mediana’.
    Ho provato con la fisioterapia, nuoto e ozonoterapia ma ho l’impressione che più passa il tempo e più i dolori aumentano. Sono quasi rassegnato. Dimenticavo uso molto lo scooter per lavorare circa 30km al giorno. Potrebbe incidere sul mio problema? Grazie mille

  • annalisa de lillo

    Gentile dottore vorrei sapere se posso fare un po’ di corsa leggera o di camminata veloce pur avendo un ernia discale L5 S1 grazie per la consulenza.

  • sgalia giuseppe

    gentile dott. strocchia sono giuseppe già mi avete risp l’altra volta il medico che mi sta curando mi ha dato 10 gg di deflan 6 ml una al giorno e un mese di piscina la valutazione sua dice che ciò una pubalgia di secondo grado, secondo lei è una cura adatta?

  • dott. strocchia

    Caro Mauro, i sintomi che riferisce sono riconducibili, quasi sicuramente a contratture lombari che Le provocano dolore, il mio consiglio è di fare esercizi di scarico posturale e di allungamento secondo il metodo R.P.G. oppure MEZIERES.
    Per il motorino usi un cinto lombare modello criss-cross.
    Cara Annalisa, Lei può praticare tutto lo sport che vuole a patto che eserciti la sua schiena a sopportare i carichi di lavoro. Quindi muscolatura posteriore e addominali forti ed elastici.
    Per Giuseppe, mi scusi per il ritardo con cui Le rispondo,se Le è stata diagnosticata una pubalgia deve fare anche posture di mezieres, massaggio trasverso degli adduttori ed eventuale mesoterapia.

  • Suppa Domenico G.S.D. Fiamme Argento

    Grazie e ancora Grazie al Dott. Strocchia che con la sua precisa analisi del mio caso è riuscito ad eliminare tutte le mie sofferenze…Ho ricominciato a “sudare” anche se per ora solo in bici-. Gli esercizi appresi presso lo studio del Dott. con la super consulenza del terapista Trinchese hanno fatto si che il mio problema discale divenisse quasi un ricordo… Ci risaluteremo sicuramente in qualche gara…

  • Luca DI CREDICO- ( dilettante )- Rimini

    Buonasera dott. Strocchia.
    Sentire la sua intervista mi ha ridato speranza.
    Da 3 anni ho una ernia del disco L5-S1 ( non espulsa ) che mi condiziona parecchio la vita.
    Nel tempo, a fronte di verifiche con RM, ho fatto fisioterapia, ginnastica posturale, infiltrazioni pidurali di cortisone e, circa 2 mesi fa, una decompressione discale col laser ( PLDD ).
    I miei dolori non sono spariti neanche con quest’ultima terapia.
    Nel tempo i vari “specialisti” mi hanno dato consigli spesso contrastanti e contraddittori.
    Fare gli “addominali” fa bene o male ?
    Quali esercizi consiglia per irrobustire ed allungare?
    E’ possibile riprendere a correre ? ( prima correvo 1 h 3 volte la settimana )
    Potrò mai riprendere a fare Karate, visto le torsioni che provoca?

  • Antonio Borgia Saracenatletica Collepasso

    Gentile Dott. Strocchia dall’esito della risonanza risulta una “protusione erniaria mediana paramediana destra”. Sono ormai 3 mesi che non corro in quanto tutto questo mi causa dolori anche se ora molto meno dopo 2 cicli di tens e massaggi vorrei chiederLe se posso tornare a correre oppure rinunciare definitivamente alla corsa. Grazie mille.

  • dott. strocchia

    CARO LUCA, LE CONSIGLIO DI INTRAPRENDERE UN PIANO DI ALLENAMENTO IN PISCINA ESEGUENDO STILE DORSO E SCIVOLAMENTI DORSO, AD ESSO ASSOCI ESERCIZI POSTURALI SECONDO LA TECNICA R.P.G.(RIABILITAZIONE POSTURALE GLOBALE). PROVI ANCHE CON L’OZONOTERAPIA. LE SCONSIGLIO DI PRATICARE KARATE.
    EGREGIO SIG. BORGIA, MI RISULTA DIFFICILE RISPONDERLE IN QUANTO NON MI FORNISCE DATI SULLA SUA ATTUALE SITUAZIONE NEURO-MUSCOLARE. LE CONSIGLIO DI PROSEGUIRE IL SUO PERCORSO TERAPEUTICO CON SEDUTE DI NUOTO ED ESERCIZI POSTURALI. ASSOCI ACIDO ALFALIPOICO CON UNA CP DA 600 AL MATTINO PER 60 GIORNI.

  • ruggeri giuseppe

    gentile dott.strocchia. avendo un ernia discale l5 S1 formicolio ai piedi è possibile continuare motocross.gentilmente mi potrebbe dare consiglio. grazie mille.

  • GABRIELLA PASQUINO GSR FERRERO

    Egregio Dott. Strocchia, anch’io, podista da 20 anni, sono arrivata al punto di non riuscire più neanche a camminare causa dolore provocato da sciatalgia – discopatia.. purtroppo il dolore si protrae da oltre 2 anni.. e non riesco a uscirne.. vorrei venire da lei per una visita portanto l’esito dell’ultima R.M.
    Se gentilmente può fornirmi il n. tel. per contattarla e così prendere appuntamento. Vorrei proprio avere un suo parere. Se proprio devo dire addio a questo sport, che sempre ha saputo appassionarmi.
    Grazie.

  • giuseppe sgalia

    caro dottor sono giuseppe ho ascoltato il vostro consiglio ho fatto gia 4 sedute da un posturologo che usa il metedo mezieres in piu faccio esercizi a casa sempre scritti dal dottore, alcuni dolori sono diminuiti ma il dolore piu forte quello che ho nella zona inguinale a sx inceve a dx mi scende pure nell’adduttore lo sento ancora, premetto dottore che sono 7 mesi che soffro di pubalgia e in questi 7 mesi ho fatto tanti tipi di terapie e ho preso anche un sacco di antiffiam. senza nessun risultato devo dire che questa tecnica mezieres è stata l’unica che mi fa fatto stare leggermente meglio volevo sapere se 4 sedute sono ancora poche per vedere i risultati o c’è bisogno di fare qualc’altra cosa? la ringrazio anticipatamente

  • andrea paolini

    ho corso per anni maratone, mezze ecc. mi è stata diagnosticata una ernia lombo sacrale l5 s1. sto superando la fase critica con cortisonici e voltaren. devo mettere il corpetto? posso ricominciare a correre e quando? va bene fare lemanipolazioni da un osteopata fisioterapista? grazie.

  • giovanna licitra Ragusa

    ho un ernia med-paramediana Sn con componente intraforamidale omolaterale che comprime il sacco durale. Modestamente disadrato e parzialmente assottigliato il disco L5-S1. sono ben assistita comincio lunedi una serie di trattamenti, sino ad oggi ho fatto spinning (la corsa mi è stata esclusa due anni fa per problemi alle ginocchia), psicologicamente sono a terra perchè non posso fare a meno di sport che mi diano il senso della fatica: lei dottore pensa che non potrò più riprendere?

  • chiodi antonella Pontedlegno(bs)

    Da circa un anno mio fratello lamenta dolore nella zonainguinale dx. Abbiamo fatto ecografie ,visite da urologo il quale escude l’ernia che fin dall’inzio si pensava.Poi e’ atata fatta RISONANZA MAGNETICA perche’ lamentava dolore dalla schiena fino al polpaccio sempre della gamba dx.RISULTATO :L4 L5disidratatoed e’ presente ernia di medie dimensoni mediana-paramedianacon parzialesviluppointraforaminaleche improntail sacco durale ed appoggia sulla radice emergente di L4.Tutto questo puo’ provocare dolore alla zona anterioire inguinale? Attendo una sua gentile risposta visto che quest’inverno non ha praticato molto sport tra cui la corsa per questo problema. Distinti saluti

  • Gonnella- Amatori Putignao Bari

    Salve dr. Strocchia: Le sottopogno il mio problema: corro da 4 anni 3 volte alla settimana e 2 volte vado in palestra per attività a corpo libero.. ginnastica tradizionale.. riscaldamento, palloni medicinali, manubruetti, tapetino adominali,,ecc
    Da novembre scorso ho coimnciato ad accusare mal di schiena dopo le varie attività
    Avevo fatto delle radiografie nel 2001 con queste esito: Deviazione scoliotica dorso lombare dx convessa.
    Sacralizzazione bilaterale di L5 con neoartrosi sacro trasversaria. Spondilosi lombare con spazi discali conservati in ampiezza. Avevo all’eposa 36 anni.
    Pochi gg. fa invece ho eseguito una RMN della zona lombare e dorsale: iniziali alterazioni morfostrutturali spondilosiche e ostefitosiche a carico dei metari esaminati. Nulla da segnalare a carico dei dischi intersomatici nel tratto dorsale.
    A livello dello spazio L4-L5, presenzia di ernia discale ad estrinsecazione centrale paracentrale sinistra. A livello dello spazio intersomatico l3-l4, presenza di protrusione discale ad estrinsecazione posteriore. Il midollo nel tatto esaminato non presenta alterazioni patologiche.
    La domanda è: potrò riprendere a correre?..facemo al massimo 1 ora di corsa 1ora e 15,,,,3 volte alla settimana o a volte 2 piu 2 gg in palestra. Che tipo di preparazione devo effettuare?…potrò riprendere la corsa?…sono preoccupato la ringrazio Giuseppe da Bari

  • pietro scala

    gentile dottor strocchia ho 34 anni.
    da circa un mese sono a lettoa causa di un ernia discale forse espulsa l4 l5. domani dovrò fare risonanaza , ma già un neurochirurgo mi ha diagnosticato quanto sopra. i mi glioramenti sono lenti. oggi ho provato a camminare ma il dolore alla gamba sn è ancora di una certa entità. vorrei capire quanto tempo posso aspettare così, non c’è il rischio che con tutto questo periodo a letto creo altri danni alla schiena?

  • petrazzuolo pasquale modena ,18.9.2010

    soffro di ernia al disco , anche per il tipo di lavoroche faccio , piastrellista, mi potrebbe consigliare il giusto tipo di ginnastica e di esercizi per consolidare , come dice lei la massa muscolare . grazie

  • petrazzuolo pasquale modena 18.09.2010

    premetto che ho 49 anni sono alto 1.80 epeso 83 kg grazie

  • roberto di vita mast favignana calcio

    da circa un’anno soffro di mal di skiena….al punto ke ad marzo 2010 ho smesso di giocare a calcio…fatti tutti gli esami…viene fuori una protusione discale l4l5 l5s1 con listesi,,,sto facendo una terapia antalgica con ginnastica posturale seguita da tecar….sembra andare molto meglio ..mi kiedevo se potrò tornare a giocare a calcio…

  • Francesco LONGO

    Gentile dottor Strocchia, nel 2001 mi e’ stata diagnosticata una spondilolistesi l5 s1, ho fatto dei controlli a seguito di dolore intensissimo alla schiena. Passata al fase critica a tutt’oggi non ho nessun dolore. Sono circa due anni che per abbassare la pressione ho cominciato a correre, esco 5 volte a settimana e la domenica mattina faccio dei lunghi da 24 km. Attualmente ho soltanto un semplice fastidio alla schiena, che non si irradia lungo la gamba destra: riesco a correre tranquillamente. Ora leggendo su internet mi sono un po’ spaventato sulle conseguente a cui puo’ portare la spondilolistesi, leggendo per l’appunto che il running e’ controindicato. Ora scusandomi per la prolissita’ del mio intervento, le chiedevo se c’erano controindicazioni per l’effettuazione del running. Ho 47 anni. Nel ringraziarla per la cortese attenzione le invio cordiali saluti.

  • Emilio Laconca – essedisport venosa

    Gentilissimo dottor Strocchia pochi giorni fa ho avuto modo di fare una risonanza magnetica in seguito a dolori di sciatalgia che mi avevano colpito la coscia sx. il referto dice: Regolare allineamento dei metameri vertebrali. A livello L4-L5 si apprezza la presenza di un ernia discale a larga base d’impianto ad estrinsecazione postero laterale ed intraformale sn. Normale per morfologia e segnale il cono midollare”. A volte sento dei formicolii lungo il corpo e volevo sapere se con questa diagnosi posso ancora continuare a correre e a preparare maratone.Ho 42 anni. Grazie.

  • Angela Nocera

    Gentile Dottor Strocchia, da anni soffro di mal di schiena. Nel 2007 ho fatto una radiografia della colonna lombosacrale con il seguente esito: discopatia L2-L3 con riduzione marcata dello spazio discale intersomatico relativo ed osteofitosi margino somatica concomitante. Perdita della fisiologiaca lordosi lombare con esito in rettilineizzazione della colonna. Non dismorfismi.
    Premetto che prima di fare le radiografie sono rimasta bloccata in diverse occasioni curandomi poi con volaren. Adesso è da cinque anni che non mi succede più. Da settembre ho iniziato ad andare in palestra dove faccio la mia attività preferita: lo spinning. Da quando lo pratico con la schiena ho avuto la sensazione di stare meglio, come se fossi più sbloccata e la mattina mi alzavo senza dolori e con più agilità. Durante il periodo di natale sono andata in vacanza e ho quindi smesso di fare spinning…e dopo 10 giorni mi è venuta una contrattura alla schiena con crampi alle gambe che non riuscivo a stendere bene. Ho preso muscoril e froben e iniziato a riprendere l’attività in palestra piano piano facendo cyclette e stretching. Adesso sto molto meglio e ho ripreso a fare spinning, anche se in modo più soft, associato a sedute di pancafit. Ho ancora un leggero mal di schiena e ho notato che adesso mi fa male anche il nervo sciatico, soprattutto la sera appena mi sdraio supina nel letto. Oltre a chiederle dei consigli su cosa fare per migliorare lo stato della mia colonna lombosacrale, volevo sapere se, vista la mia situazione, posso continuare a fare il mio amato spinning e, se è sì, quali sono gli accorgimenti da usare. Ringraziandola per l’attenzione le invio i miei più cordiali saluti.

  • CASTELLANO MICHELE

    CARO DOTTORE, I HANNO DIAGNOSTICATO MODICA PROTUSIONE DISCALE CIRCONFERENZIALE A L4L5. COSA DEVO FARE IN MERITO? NON HO MAI FATTO POTENZIAMENTO MUSCOLALE DELLA SCHIENA. ATTENDO UN SAGGIO SUGGERIMENTO, GRAZIE DOTTORE

  • gianpaolo visconti

    Gentile dottore, da una risonaanza magnetica effettuata, mi hanno riscontrato quabto segue: protrusione laterale sinistra L2 L3 e rispettivamente bilateral l3 L4, ulteriore protrusione discale con prevalena laterale destra L4 L5 e acenno a minima erniazione mediana posteriore, o
    protrusione discale mediana posteriore L5 S1, ho fatto dei trattamenti e da ultimo sto andando da un osteopata, ma risultati non molti. Gentilmente vorrei qualche suggerimento su cosa fare, attendo fiducioso. CORDIALI SALUT
    Gianpaolo VISCONTI BARI 23/01/2011

  • PASETTO STEFANO

    SALVE DOTTORE,VOLEVO 1 PARERE SUL MIO PROBLEMA RISCONTRATO 1 ANNO FA’RIGUARDO L’ERNIA AL DISCO GAMBA SX, AVENDO FATTO LA RISONANZA MAGNETICA. IN BREVE LA DIAGNOSI E’ (AL PASSAGGIO L4-L5 DIFFUSA PROCIDENZA CIRCONFERENZIALE)ATTUALMENTE ADESSO IL MIO PROBLEMA, E’ CHE SENTO IL COLLO DEL PIEDE E 1 PARTE DELLA GAMBA IL FORMICOLIO SEMPRE PRESENTE,VOLEVO 1 SUO PARERE SE E’ POSSIBILE LA GUARIGIONE……GRAZIE

  • Francesco Begher

    Salve dottore…ho seguito con molta attenzione il vostro video e devo dirle che soffro da tempo di un forte dolore alla zona lombare….Precisamente la zona di destra prima e poi da un pò di tempo anche la zona di sinistra…questo mi comporta un forte dolore a volte da seduto ma anche stando in piedi….facendo dei raggi risulta “liemente appianata la fisiologica lordosi” e “spazi discali conservati in altezza”….cosa vuol dire?

  • risa tiziana

    salve dottor ….ho sequito molta attenzione il vostro video e devo dirli ke ho problemi alla schiena … precissamente ho un produsione l5 s1 o formicolii tutte due le gambe e i piedi, ho fatte tante cure ,farmaci ,mesoterapia , e nn miglioro …. volevo un suo parere se e possibile la guarigione con altre cose…. la ringrazio

  • andreavaldiserri@gmail.com

    salve dott.ho 41 anni la mia professione e il panettiere la mia grande passione da sempre e il podismo ma purtroppo dopo aver fatto diverse maratone e chiaramente essere sempre allenato ho cominciato ad avvertire dolori prima ai piedi alla schienaecc. ho fatto una risonanza magnetica e questo e stato l, esito la normale lordosi cervicale e ridotta il disco intervertebrale c5 c6 presenta segni di degenerazione disidratazione e mostra una protusione posteriore ad ampio raggio che impronta il sacco durale nei limiti i restanti dischi intervertrebali nei limiti l ampiezza del canale vertebrale il segnale del midollo spinale nel tratto cervicale e regolare. la cifosi dorsale e preservata si rilevano multlipe ernie intraspongiose di schmorl e lieve avvallamento delle limitanti somatiche d7 d8 d9.nei limiti l ampiezza del canale vertebrale. si rilevano delle protusioni in sede postero centrale dei dischi d3 d4 d7 d8e d8 d9. preservata la nomale lordosi lombare scoliosi sn convessa l altezza dei corpi vertebrali lombari ed il loro allineamento sono mantenuti senza che si rilievi spondilolistesi .lievi irregolarita artrosiche nel tratto l2 s1. si rilevano delle protusioni posteriori ad ampio raggio dei dischi d12l1 l1l2 l2l3 con impronta del sacco durale. il disco l5s1mostra segni di degenerazione disidratazionecon leggera protusione postero centrale. nei limiti le ampiezze del canale vertebrale e dei forami. regolare il segnale del cono midollare e della cauda equina. il dolore maggiore se corro lo avverto a livello lombare e cervicale. devo dire che fino a poco tempo fa finche ho potuto allenami il mio peso si aggirava intorno gli 83-85kg. dovendo smettere enon facendo piu nulla ho preso la bellezza di 14kg. attualmente sto seguendo una dieta controllata e faccio ginnastica posturale con panca fit vado da un osteopata e ultimamente sto decisamente meglio anche se la protusione discale l5-s1 mi da ancora fastidio. caro dott. dopo

  • concetta ricca

    Salve dottore, ho un ernia del disco LS e vorrei sapere se posso utilizzare Ab Rocket per fare addominali. La ringrazio anticipatamente

  • giuseppe di gennaro palestra ryugi

    salve dottore mi chiamo giuseppe sono un ragazzo di 21 anni faccio karate e l’ho fatto ad alti livelli sono stato anche in nazionale ma da 2 anni e mezzo ho un dolore nella zona lombare che nn mi permette più di allenarmi come prima.. ho fatto la tac ed era risultato un’inizio di ernia mentre dalla risonanza nn risultava niente ho cambiato opinione di dottori e ognuno mi ha detto una cosa diversa infatti nn ci sto capendo più niente adesso mi hanno detto che ho una scoliosi facendo i raggi… vorrei tanto sapere se posso riprendere un giorno ad allenarmi ad alti livelli… la ringrazio anticipamente…

  • reda giuseppe

    buongiono dottore volevo sapere una sua opinione ho sempre fatto sport calcio palestra nuoto mi e stata riscontrata un ernia piccola a livello lombare mi fanno tanto male i glutei dx e sx non va oltre si ferma li come lavoro facevo il carellista e non accusavo dolori ora ho cambiato mansione sono in produzione in piedi otto ore e sto accusando dolori sotto la pianta dei piedi polpacci e muscoli cosce e comincio a bloccarmi come faccio un movimento prima da seduto non accusavo questi dolori cose meglio seduti ho in piedi la ringrazio per una sua risposta

  • Alfonso Arpaia

    Buonasera, egregio dottore,

    sono un giovane di quasi 36 anni, peso circa 80 Kg e la mia altezza è di 182 cm; da otto anni e mezzo soffro di ernia del disco L5 S1. Si tratta di una patologia che, nel 95% dei casi, non mi provoca più di un leggero e cronico fastidio. Pratico corsa, seppur in maniera discontinua, dal 2011 ma lo scorso agosto, dopo essere tornato da una delle tante giornate estive al mare, mi è preso un fortissimo dolore alla base della colonna vertebrale (dove appunto si trova l’ernia) rimanendo bloccato e, da allora, ho smesso di correre. Ho assunto per due settimane dei medicinali che mi erano stati prescritti e, di recente, dopo un mese e mezzo fermo, ho ripreso la corsa.

    Mi era stato detto che la causa del ritorno di quel dolore fosse stato il mare (l’umidità) oppure la continua attività podistica, svolta magari per lungo tempo (ho corso per un anno e mezzo circa per strada e due o tre volte a settimana) con scarpe sportive poco adatte, il tutto – continuavano a dirmi – peggiorato dall’asfalto.

    Tenuto conto che non mi sono arreso e che sto anche praticando arti marziali (a piedi nudi ed effettuando anche dei salti), c’è comunque da tener conto che, da quando il problema del dolore dato dall’ernia discale è ritornato, penso a quale debba essere il paio di scarpe da corsa più adatte e che in casi come il mio non bisognerà badare a spese nella scelta della calzatura giusta per correre, tutelando al massimo la mia salute: lei che tipo di andatura in corsa saprebbe suggerirmi e quale calzatura saprebbe consigliarmi per praticare running, eventualmente in maniera costante?

    Grazie per la sua gentile risposta.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>