Approfondimenti slide — 11 giugno 2014

correreVorrei raccontare ai tantissimi podisti che settimanalmente corrono, soffrono e godono di queste sensazioni, la mia esperienza vissuta spalla a spalla con voi in una magica domenica di aprile del 2011. Per una scommessa persa ho scoperto sensazioni da ripetere, che mi hanno fatto capire ancor di più quanti sacrifici e quanta gioia si prova correndo.

 “… tutto questo è avvenuto dopo anni di inattività agonistica ed è stata la mia prima esperienza podistica. Mi sono di nuovo messo in gioco e, vi assicuro, non è stato facile … ma la mia ostinazione e caparbietà hanno fato sì che questo avvenisse. Vorrei raccontarvi cosa si prova vivendo questa gara con i podisti che io
settimanalmente vedo sfilare nei vari passaggi. Ringrazio un atleta che per un motivo di infortunio, mi ha accompagnato per tutti i 5 km e 200. Questo atleta è Nicola Buonincontro e a lui va tutto il mio
ringraziamento. Alla partenza abbiamo scelto strategicamente di posizionarci in coda al gruppo, e da lì è incominciata questa mia avventura che aveva come fine quello di portare a termine una gara dignitosa. Nicola mi ha convogliato già dai primi metri con molta serenità, imponendo un ritmo lento ma continuo. L’emozione è stata grande! Vi dirò … prima della partenza ero un po’ preoccupato perché questa distanza non l’avevo mai coperta nelle mie saltuarie uscite settimanali, ma, metro dopo metro ho cominciato ad avere sempre più fiducia in me stesso. Per onore di cronaca devo dire, che dopo circa 1 km dalla partenza,com’è
giusto che sia, l’autoambulanza ci marcava in maniera molto stretta … eravamo gli ultimi!!!  :)) … Nicola mi diceva sorridendo “Aldo … provo una sensazione di oppressione ad averli dietro di noi … “ e, nonostante i nostri continui e ripetuti cenni a superarci, loro non accennavano a muoversi perché non potevano superare la coda del gruppo. A questo punto … dopo un ampio sorriso tra me e Nicola (eravamo appena al secondo km), abbiamo deciso di comune accordo che, dovevamo noi lasciare l’autoambulanza, e così abbiamo cominciato una “gara nella gara” e, lentamente abbiamo raggiunto e superato tanti altri atleti che, come noi, si cimentavano in questa gara. Io, da quel gran furbacchione che credevo di essere, l’avevo scelta apposta questa gara, perché era tutta pianeggiante, ma, per ironia della sorte, c’è stato un cambio di percorso e al     3 ° km ci siamo trovati ad affrontare quello che per gli altri atleti era un semplice cavalcavia, ma per
me, vi assicuro era come “scalare il Vesuvio”. Il mio fido Nicola mi ha incoraggiato e abbiamo superato indenni questa grossa altimetria, raggiungendo e superando altri compagni di sventura. Mentre correvamo,un pensiero mi accompagnava … com’è bello vivere direttamente quella pace e quiete di cui
settimanalmente narro nei miei articoli, immerso completamente in un verde lussureggiante di primavera e in un silenzio che ti aiuta a ritrovare sempre nuove motivazioni, ma soprattutto ti dà serenità e pace interiore.
Al rifornimento abbiamo chiesto quanto mancava all’arrivo, gli addetti ai lavori ci hanno informato, in maniera goliardica che “… eravamo appena partiti!…”, ma,guardandoci in faccia e sorridendo apertamente, abbiamo intuito che invece, mancava poco all’arrivo. A circa 8/900 metri dalla conclusione, siamo stati superati dal primo uomo,Gianluca Villano, che,dandomi una pacca benevola sulla spalla, mi incitava a finire la
gara. Poi ci hanno preceduto altri 7/8 atleti della 10km, però, ormai eravamo così lanciati (complice anche una leggera discesa …) che abbiamo chiuso in progressione, tra qualche complimento degli organizzatori, con il tempo di 38,00 netti! Mi hanno anche informato che con questo tempo avevo battuto il record
della gara “… azzuppando anche loro … ” come si dice a Napoli “…. o’ biscott …!!!”
Ma vi assicuro che per me è stata già una vittoria, soprattutto per la mia stazza. Poi,man mano che arrivavano gli atleti della mia squadra, la “Silma Casalnuovo Volla”, è stata una festa grande, perché (e non è poco) sono riuscito a non farmi doppiare da nessuno di loro. L’emozione che ricorderò per sempre è la gioia di essere riuscito a chiudere in piena serenità e non stremato questa gara. Ringrazio di nuovo l’amico Nicola, per tutto il supporto e l’aiuto che mi ha dato. Posso affermare che all’arrivo non ero affatto stanco, anzi, vi assicuro che sprizzavo energia da tutti i pori.
Vorrei ringraziare i tanti amici che mi hanno incoraggiato e sostenuto dandomi così prova di stima e affetto,a cominciare dai fratelli Giovanni e Giuseppe Veneruso che mi hanno onorato facendomi correre con la casacca della loro società (Silma Casalnuovo Volla), donandomela poi a fine gara. Poi a tutti i ragazzi da Gianluca Villano, Raffaele Santarpia, Lella e Nunzia, Salvatore, Sante, Luigi, Gennaro, il dott. Falco, Rosario Vetrella (Ran boys), Iengo Domenico, Giovanni Raucci e ringrazio in maniera particolare chi mi ha costretto a gareggiare, perché ha vinto la scommessa, Marilisa Carrano.”

Eco cosa ho provato e per questo riesco a compenetrarmi settimanalmente nei vostri panni perché, solo chi prova sulla sua pelle la fatica e la gioia all’arrivo può capire il vostro stato d’animo.

Grazie perché ormai avete permesso a quest’uomo di riprovare sensazioni ed emozioni provate moli anni fa.

 

aldo cavuoto

Un caloroso saluto dal Cavaliere errante alias Aldo Cavuoto.

 

Share

About Author

Peluso

  • marilisa

    Caro Aldo, ricordo tutto molto bene, fu una giornata divertentissima! Ma non ti scordare che hai ancora dei … conti in sospeso. Da saldare al più presto!

  • Stefano Gensini

    stai attento che hai un’ età! per non parlare dei chili in eccesso! lo dico per il tuo bene perchè ti voglio fra noi ancora per un po di tempo!

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>