Atletica News slide — 03 febbraio 2014

fiammegialle_fiastra_2013È infine podio per le donne dell’Esercito nella Coppa Campioni per Club di corsa campestre diAlbufeira (Portogallo). Le soldatesse, già quarte nella stessa manifestazione sia nel 2012 che nel 2013, riescono finalmente a conquistare l’argento in Algarve  trascinate da una grande prestazione di Nadia Ejjafini che dopo aver condotto la gara per metà del percorso si arrende solo all’argento iridato di cross  Hiwot Ayalew. Sono quarti gli uomini delle Fiamme Gialle, a squadre si confermano campioni gli uomini dell’Atletismo Bikila e le donne del Luch Mosca. Tra gli Junior sono settime le ragazze della Bracco Atletica e tredicesimi i portacolori dell’Atletica Lecco Colombo Costruzioni. RISULTATI/Results

DONNE – Ad Albufeira, vicino alle falesie dell’Algarve, conduce un’autorevole e coraggiosa gara di testa Nadia Ejjafini: l’atleta allenata da Andrea Bello, 18esima nella recente rassegna continentale della specialità, fa da battistrada per più di metà dei 5,8 chilometri sino a che l’etiope Hiwot Ayalew, argento iridato di cross in carica e portacolori della squadra turca Üsküdar Belediye SK, non decide che è arrivato il momento di dare una svolta. L’etiope intorno al terzo chilometro repentinamente cambia marcia mettendo una trentina di metri fra sé e le inseguitrici e di fatto chiudendo le pratiche per la vittoria (20:15). Sull’impegnativo percorso dell’Algarve Almond Blossom Cross Country, dal fondo molto veloce ma ricco di salite, dossi e saliscendi, Ejjafini difende egregiamente il secondo posto (20:26) anticipando nettamente sul podio la russa Natalya Gorchakova (SC Luch Moscow, 20:39). A portare altri punti alla causa ci pensano Elena Romagnolo, decima in rimonta e Fatna Maraoui, 13esima, con Layla Soufiane al 15 posto e Giulia Francario 21esima. Alla fine sono 40 i punti che permettono all’Esercito di blindare il secondo posto, dedicato ai caduti italiani in missione di pace ed al Gen. Calligaris recentemente scomparso durante un volo di addestramento in elicottero. L’Atletismo Santutxu è terzo con 50 punti e le imprendibili atlete del Luch Mosca (le russe colonizzano le posizioni dalla terza alla sesta) alzano la Coppa con soli 18 punti.

UOMINI – Difficile per le Fiamme Gialle, che l’anno scorso schieravano anche il campione europeo di cross in carica Andrea Lalli, ripetere l’ottimo secondo posto di Castellon 2013: con il capitano Gabriele De Nard non al meglio della condizione a causa di alcuni fastidi ai tendini nell’ultimo periodo, i gialloverdi si difendono offrendo una compatta prestazione complessiva sino ad arrivare ai piedi del podio.  Con lo spagnolo campione europeo di cross Alemayehu Bezabeh decisamente sotto tono (arriva sesto al traguardo), la gara si decide in volata: lo spunto vincente è quello del marocchino portacolori del club francese Alès Cévennes Athlétisme Mohamed Moustaoui (nono ai mondiali di Mosca nei 1500) che negli ultimissimi metri riesce ad avere la meglio dello spagnolo Ayad Lamdassem (Atletismo Bikila). Li separano un secondo, rispettivamente 29:13 e 29:14. Terzo in 29:16 è  Daniel da Silva (brasiliano portacolori degli olandesi dell’ AV Cifla). Patrick Nasti e Gabriele De Nard fanno una gara controllata, lasciando sfogare il gruppetto di testa e tenendo nel finale: all’arrivo sono rispettivamente 17° in 30:15 e 18° in 30:19, con Yuri Floriani al 25° posto in 30:33. Parte un po’ troppo baldanzoso forse Ahmed El Mazoury, che paga a caro prezzo un avvio di gara al fulmicotone. Alla fine è 26° (30:34), con il giovanissimo Samule Dini, argento europeo Junior dei 5.000, ovviamente in difficoltà nei durissimi 10km della gara assoluta (alla fine è 60°). A squadre si confermano campioni gli uomini dell’Atletismo Bikila, primi con 22 punti. Completano il podio i portoghesei dello Sport Lisboa Benfica (37) e i turchi dell’Istanbul BBSK (58). Con 86 punti le Fiamme Gialle sono quarte.

JUNIOR UOMINI – 6,2 chilometri attendono invece gli Junior, distanza sulla quale si impongono con decisione gli atleti turchi, capaci di colonizzare l’intero podio. A vincere è Saffet Elkatmis del Fenerbahce Sport Club al traguardo in 19:05. Dietro di lui, al secondo e terzo posto individuale, si issano due rappresentanti del Kocaeli Darica Belegitim: Enis Korkmaz in 19:14 e Onur Aras in 19:15. I ragazzi dell’Atletica Lecco Colombo Costruzioni lottano con determinazione ma finiscono inevitabilmente nelle retrovie. Il primo lombardo all’arrivo è Nicolò Padovani, che chiude cinquantesimo in 20:50 con da David Meinardi 56esimo in 21:15. Seguono poi Mustafà Belghiti, 66esimo in 21.44, Gregory Naro 70esimo in 22:19, e Riccardo Lollini, al 73esimo posto in 22:25. Alla fine l’Atletica Lecco Colombo è tredicesima nella classifica di squadra (242 punti) vinta dalKocaeli Darica Belegitim SK con 17 punti davanti a Fenerbahce Sport Club (41) e Sport Lisboa Benfica (71).

JUNIOR DONNE – Dai 3.825 metri stabiliti per le Junior emerge una svedese diciottenne, Sarah Lahti, che in 13:05 si aggiudica la prova con 10 secondi di vantaggio sulle inseguitrici. A completare il podio sono due russe Olga Nikolayeva e Tamara Chalkova, rispettivamente con 13:15 e 13:16. E sono proprio le atlete del Luch-Flano Mosca ad aggiudicarsi la coppa con 20 punti, davanti alle svedesi, trascinate dalla vincitrice Lahti, del Hässelby SK (35 punti). Al terzo posto, con 41 punti, salgono le turche del Bursa Büyüksehir Belediye. Le under 20 della Bracco sono settime (132) grazie ai piazzamenti di Debora Varrone (23°, 14:34), Bianca Marchesano (33°, 16:01), Alice Colonetti (35°, 16:14) e Anna Freddi (41°, 18:00).

a.c.s.

Coppa Campioni per Club di corsa campestre
Albufeira (Portogallo), 2 febbraio 2014
RISULTATI 

UOMINI – 1. Mohamed Moustaoui (Alès Cévennes Athlétisme) 29:13, 2. Ayad Lamdassem 29:14 (Atletismo Bikila), 3. Daniel da Silva (AV Cifla) 29:16, 17. Patrick Nasti 30:15, 18. Gabriele De Nard 30:19, 25. Yuri Floriani 30:33, 26. Ahmed El Mazoury 30:34, 60. Samuele Dini 32:17. CLASSIFICA A SQUADRE: 1. Atletismo Bikila (22 punti), 2. Sport Lisboa Benfica (37), 3. Istanbul BBSK (58), 4. Fiamme Gialle (86).

DONNE – 1. Hiwot Ayalew (Üsküdar Belediye SK) 20:15, 2. Nadia Ejjafini 20:26, 3. Natalya Gorchakova (Luch Mosca) 20:39, 10. Elena Romagnolo 20:57, 13. Fatna Maraoui 21:09, 15. Layla Soufyane 21:14, 21. Giulia Francario 21.33. CLASSIFICA A SQUADRE: 1. Luch Mosca (18 punti), 2. Esercito (40), 3. Atletismo Santutxu (50).

JUNIOR UOMINI – 1. Saffet Elkatmis (Fenerbahce Sport Club) 19:05, 2. Enis Korkmaz (Kocaeli Darica Belegitim) 19:14 3. Onur Aras (Kocaeli Darica Belegitim) 19:15, 50. Nicolò Padovani 20:50, 56. David Meinardi 21:15, 66. Mustafà Belghiti 21.44, 70. Gregory Naro 22:19, 73. Riccardo Lollini 22:25. CLASSIFICA A SQUADRE: 1. Kocaeli Darica Belegitim SK (17 punti), 2. Fenerbahce Sport Club (41), 3. Sport Lisboa Benfica (71), 13. Atletica Lecco Colombo (242).

JUNIOR DONNE – 1.Sarah Lahti (Hässelby SK) 13:05, 2. Olga Nikolayeva (Luch-Flano Mosca) 13:15, 3.  Tamara Chalkova (Luch-Flano Mosca) 13:16, 23. Debora Varrone (Bracco Atletica) 14:34, 33. Bianca Marchesano 16:01, 35. Alice Colonetti 16:14, 41. Anna Freddi 18:00. CLASSIFICA A SQUADRE: 1. Luch-Flano Mosca (20 punti), 2. Hässelby SK (35), 3. Bursa Büyüksehir Belediye (41), 7. Bracco Atletica (132).

ufficio stampa fidal

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>