Cronaca slide — 08 maggio 2013

Le condizioni meteo favorevoli hanno permesso di accogliere i podisti all’insegna del sole nella bella piazza di Galliate davanti allo splendido Castello Visconteo Sforzesco.
La macchina organizzativa ha fatto il possibile affinchè i corridori potessero preoccuparsi solo di una cosa: “correre”.
Una ecoMaratona che si è tinta di internazionalità in quanto abbiamo avuto delle rappresentanze dalla Francia e dalla Svizzera.
Quest’anno sulla linea di partenza si sono trovati circa 750 podisti per partecipare alle tre gare competitive di diverso chilometraggio: 20 – 35 e 42 k.
Tra i numerosi podisti erano presenti personalità di spicco quali il Sindaco di Santhià, il Sindaco di Robecchetto con Induno e il nostro Sindaco Davide Ferrari seguito dall’Assessore alla Viabilità Luigi Carnevale. Era presente anche il simpaticissimo Roberto Giordano, che Sabato sera ha presentato il suo ticinonuovo libro “Correndo per il mondo” raccontandoci simpatici aneddoti e avventure delle sue maratone. Ha corso e vinto la 35 km con un ottimo tempo. Presente anche lo speaker di diverse maratone Silvio Omodeo con la moglie che si sono cimentati nella 20 km.
Numerosi anche i podisti che hanno corso con una seconda partenza la non competitiva di 12 km: dopo un riscaldamento fitness organizzato in piazza dalla palestra Fit4Relax di Galliate, sono partiti circa 530 podisti preceduti allo start dal simpatico balletto delle chearslesders (le “Eagles”) della palestra GMFit di Bellizago.
Lungo il percorso i runners sono stati animati ancora dai suoni dei tamburi di un gruppo di ragazzi capitanati da Matteo Marangon.
“Volevamo far apprezzare anche agli altri podisti il piacere di correre in mezzo al nostro bel Parco del Ticino e crediamo di esserci riusciti…” il commento a caldo di John Braga, uno degli Organizzatori.

Ma ecco la classifica dei primi assoluti sulle tre distanze:

Per l’ECO-MARATONA il primo classificato è stato Beltrami Manuel con il tempo di 2h 50’ 01”, al secondo posto Frigerio Marco con 2h 51’ 12”, terzo arrivato Maddalena Domenico in 2h 51’ 57”. Per la classifica donne al primo posto ancora Leone Simona che ha chiuso la maratona in 3h 16’ 55” migliorando il tempo dell’anno precedente, al secondo posto Vergura Carmela in 3h 48’ 57”, al terzo posto Zucca Ilaria in 3h 50’ 31”.

Per la ECO-35 al primo posto Giordano Roberto con 2h 36’ 54”, secondo posto a Lazzarini Aurelio con 2h 43’ 06”, terzo posto a Navilli Ezio con 2h 47’ 05”; podio femminile condotto da Rossetti Nicoletta con 2h 58’ 44”, seguita da Vazzana Monica con 3h 04’ 28”, al terzo posto troviamo Colombo Francesca con 3h 12’ 10”.

Per la ECO-VENTI al primo posto si è classificato Latella Giovanni che ha chiuso in 1h 15’ 47”, al secondo posto Dal Molin Simone in 1h 15’ 59”, al terzo posto Grisotti Giuseppe con 1h 16’ 44”. La classifica femminile è stata dominata dalla galliatese Bellan Valeria con 1h 26’ 07”, al secondo posto Guzzi Maria Cristina in 1h 28’ 54”, al terzo posto Cassissa Simona in 1h 30’ 44”.
La premiazione dei primi atleti è stata onorata dalla presenza dell’assessore allo Sport della provincia di Novara Canelli Alessandro, dal Presidente del Parco del Ticino Piemontese Marco Mario Avanza, e dal Presidente della UISP Piemonte Francesco Aceti, oltre all’Amministrazione Comunale di Galliate con il Sindaco Davide Ferrari che ha corso con grande entusiasmo la 20 k e l’Assessore Marco Bozzola; presente anche il Sindaco di Turbigo dt. Christian Garavaglia.

Al termine della corsa i corridori, hanno potuto apprezzare il pasta party gestito dal gruppo Rione Bornate; un piatto di pasta accompagnato da una birra Menabrea e da salamelle.
“la grande partecipazione a questa nostra prima edizione conferma la scelta dell’orientamento naturalistico dato alla nostra corsa, segno e conferma del cambio di esigenze del popolo dei runner” (John Braga Presidente Atletica Trecate).
“Con questa seconda edizione ho realizzato il mio sogno di fare correre ancora gli amici podisti all’interno del Parco del Ticino, un ambiente splendido che va rispettato e vissuto in modo eco consapevole” (Lucia Vellata Vice Presidente Atletica Galliate).
L’aspetto “eco” ha dominato la manifestazione sportiva: sono stati usati nei 14 ristori dislocati sul percorso di gara ben 4.400 bicchieri biodegradabili, dove possibile abbiamo usato l’acqua del Sindaco, i 20.000 volantini pubblicitari sono stati stampati compensando il CO2 generato per la loro creazione.
La nuova iniziativa “green” di quest’anno ideata dagli organizzatori sarà quella di piantare due alberi in un’area del Parco del Ticino con una targa riportante i nomi dei vincitori dell’Ecomaratona maschile e femminile delle due edizioni.
L’atletica Trecate, l’atletica Galliate e l’Onda Verde Athletic Team ringraziano di cuore gli oltre 200 volontari per l’indispensabile contribuito alla riuscita della eco-maratona; eccone alcuni: Istituto alberghiero “Ravizza”, Rione Bornate, Gruppo Numero 79, Protezione  Civile “UVERP” di Galliate, Carabinieri in Congedo di Galliate, Amici del Ticino, Avis Magenta, Proloco Turbigo, Proloco Trecate, Gruppo Jack Pot Run di Cassano Magnago e gli altri volontari e amici.
Sul sito www.giofoto.it è possibile scaricare le foto della giornata ed entro una settimana sarà disponibile una sintesi video dell’evento sul sito web di www.stilecorsa.com

 

 

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>