TuttoCampania — 10 aprile 2011

Meriyem Lamachi ad Eboli, in occasione della 10 km in Onore dell’Unità d’Italia, e’ stata capace di stupire persino il cronometro. Difficile trovare l’aggettivo giusto per sintetizzare quanto la Marocchina sia stata capace di fare ed ecco perché, più che l’aggettivo, basta il tempo finale (su percorso non proprio facilissimo e misurato alla perfezione): 32’42’ (3’16’ a km) e 7a (settima!) posizione nella classifica unica generale per lei. Solo sei maschi prima dell’arrivo di Meriyem, e tutti  atleti di grandissimo spessore: impressionante. Gara donne di quelle da mettere quindi nel cassetto buono dei ricordi grazie alla performance della vincitrice e grazie alla presenza di atlete di valore assoluto. Due ritorni in competizione (dopo 2 anni di stop): Hafida Izem, capace poi di arrivare seconda con un 33’07’ che la dice tutta sulle ritrovate condizioni della magrebina. Con l’altra NordAfricana (di adozione campana) Kadija Laroussi che ha fatto suo il quarto posto e si segnala quale sicura protagonista nella nostra regione nei prossimi eventi (un positivo 37’58’ per lei). La Ruandese Mukasakinde (vincitrice domenica scorsa del Vivicittà a Firenze) si è dovuta ‘accontentare’ del terzo gradino del podio, con un buon 34’23’ finale.


La gara maschile è vissuta fino all’arco d’arrivo sul confronto spalla a spalla (e a ‘colpi’ di passaggi sui 2’53’/54′ a km) tra il fortissimo Erik Chirchir, Hilary Kiprono (vincitore dell’Agropoli half Marathon di sette giorni fa) e Zaid Issam (capace di tenere testa al duo Keniano fino all’ultimo respiro). Al traguardo (in 1 solo secondo) l’arrivo del terzetto. No, niente gara in accordo: vera e propria battaglia, dal primo metro alla fine. L’arrivo (splendido) con Chirchir capace di tenere testa al grandissimo rientro di Kiprono, con Zaid Issam che per pochi decimi si è dovuto accomodare sul gradino numero 3 del podio. Alla fine 29’17’ per la Vittoria di Chirchir, 29’17’5 per il secondo posto di Kiprono e 29’18’5 per Issam. Primo degli italiani al traguardo Gilio Iannone (Esercito). Gilio, tutto in proiezione dei 1.500 estivi, ha saputo gestirsi e fare suo il quarto posto, 32’06’. A conferma del suo ottimo stato di forma, kamel Hallag (Aurora Battipaglia)  ha saputo tenere testa a Gilio fino agli ultimi km, poi per lui l’ottimo quinto posto (32’11’). Sesta piazza per Mourid Morad, arrivato in compagnia della prima donna: la Lamachi, appunto.


Classifica a squadre vinta dall’Isaura Valle dell’Irno.


Eboli è stata degna cornice di un festeggiamento così importante. La Free Runner ha Onorato al meglio l’incarico agonistico affidatogli. Emozioni a non finire, in Onore dell’Unità d’Italia, con tanto e caloroso pubblico in piazza, presenza del Prefetto di Salerno, del primo cittadino di Eboli e di tante autorità che, unitamente agli Ebolitani, hanno assistito ad un evento di corsa su strada di quelli da brividi.


Sì è stata una grande emozione Ebolitana.


 

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

  • silvio scotto pagliara

    E……ALLORA CRISTO SI E’ FERMATO AD EBOLI PER UNA VOLTA , HA GUARDARE IL,PODISMO IN CAMPANIA !
    BRAVI A TUTTI , BELLA MANIFESTAZIONE E BRAVI GLI AMICI ORGANIZZATORI.

  • buonocore vincenzo isaura

    la classifica????

  • d’alterio simone c.s.i.

    complimenti per la gara e andato tutto bene bel percoroso ben chiuso al traffico ritornero sicuramente l’ anno prossimo…….

  • iasparro camaldolese

    complimenti a tutti ciao

  • Gianni Pella Road Runners Maddaloni

    Come mai non compaio in classifica? Ho chiuso in 40’20”. Pettorale 420.

  • remigio,aurora Battipaglia

    Complimenti al mio compagno di team Francesco Bassano primo tra gli italiani (fatta eccezione per Iannone).

  • simonetti nunzio ASD Teglanum Running Club

    Grazie di tutto, specialmente x il sacco gara estremamente abbondante!Senza contare il ristoro fine gara: entusiasmante! Un consiglio spassionato : la prossima edizione nn pensate solo alla top list ma a tutti quelli ke corrono x passione. P.S. il percorso gara l’unica nota positiva

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>