Cronaca — 10 settembre 2011

Dopo quattro gare disputate, sono rimasti in lizza, infatti, per il successo il keniano William Kibor e l’etiope Bacha Regasa, divisi soltanto da 13 secondi. Oggi la grande novità dell’appuntamento nel centro di Lipari è stata la prima affermazione di Regasa, che ha preceduto Kibor, mentre tra le donne ha centrato il poker l’etiope Workeba Bekele. La prova liparota è stata divisa dagli organizzatori in due batterie per una lunghezza del circuito cittadino pari a 5.8 km (5 giri), la prima femminile e la seconda maschile. Domani è in programma a Vulcano la grande chiusura dell’undicesima edizione della manifestazione.


Un duello tutto africano deciderà l’undicesima edizione del ‘Giro Podistico delle Isole Eolie’. Dopo quattro tappe, sono rimasti in lizza, infatti, per il successo finale il keniano William Kibor e l’etiope Bacha Regasa, divisi soltanto da 13 secondi. Oggi la grande novità dell’appuntamento nel centro di Lipari è stata la prima affermazione di Regasa, che ha preceduto Kibor, mentre tra le donne ha centrato il poker l’etiope Workeba Bekele. La prova liparota è stata divisa dagli organizzatori in due batterie nel circuito cittadino di 5.8 km (5 giri); la prima femminile e la seconda maschile. Pronti via e tra le donne scattano, come al solito, la Workeba e la pugliese Paola Bernardo dell’Atletica Amatori Corigliano.


Alle loro spalle, cercano di tenere il passo la messinese Katia Scionti (Stilelibero) e l’emiliana Mara Fornasari (Corradini Rubiera). Il ritmo della Workeba diventa, però, irresistibile anche per la combattiva Bernardo, che deve arrendersi alla quarta tornata. Al traguardo la nazionale etiope arriva, quindi, da sola dopo 22′ e 45′. Piazza d’onore per la Bernardo e terzo gradino del podio per la Scionti. A seguire nell’ordine: Mara Fornasari, Barbara Rubiola (GSP 80 Pomaretto), Elisa Gabrielli (Atletica Brugnera) e Veronica Petruzzi (Atletica Ponzano).


Similare l’andamento della gara maschile, che ha visto allungare subito i due forti africani, seguiti da Luigi Guidetti (Corradini Rubiera), dai rappresentanti dell’Atetica Scandiano, Davide Scarabelli, Andrea Zambelli e Giuseppe Pellacani, e da Massimo Poggiolini dell’Atletica 85 Faenza. Le accelerazioni di Kibor e Regasa sono, comunque, ‘letali’ per tutti, soprattutto nell’impegnativa ascesa accanto al Castello. In volata, Regasa ha, però, la meglio su Kibor con il crono di 19′ e 30′. Terzo Luigi Guidetti, quarto Davide Scarabelli e quinto Massimo Poggiolini. Da segnalare l’ottima prova del TM Davide Orlando che, con un’impressionante progressione, giunge ottavo e conquista il primato nella sua categoria. Primo dei siciliani sempre il peloritano Corrado Fonseca della Stilelibero (nono). Ha presenziato alla gara, così com’era avvenuto a Salina, la campionessa della marcia Annarita Sidoti.


Domani è in programma la grande chiusura del ‘Giro Podistico a Tappe delle Isole Eolie 2011’ con il nuovo circuito cittadino di Vulcano (6.5 km). Al termine, è in programma l’attesa premiazione conclusiva.

Autore: cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>