TuttoCampania — 28 dicembre 2010

La manifestazione si è svolta alla presenza dell’assessore comunale allo sport, Alfredo Ponticelli, del presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, dei presidenti del CR Coni Campania e di quello della provinciale,Cosimo Sibilia ed Amedeo Salerno, del consigliere delegato allo sport della Regione, Luciano Schifone, del vicepresidente nazionale e del presidente campano dell’Ussi, rispettivamente Gianfranco Coppola e Mario Zaccaria.

Lo sport a Napoli nel 2010 ha visto 2590 società affiliate, 121.730 atleti tesserati, 138 centri giovanili, 9560 tecnici, 10.480 dirigenti ed ancora 27 società partecipanti ai campionati di serie A/A1/A2, 6 titoli mondiali assoluti conquistati, 13 titoli europei assoluti, 8 titoli mondiali giovanili, 7 titoli europei giovanili, 91 titoli italiani assoluti, 6 società di campioni d’Italia.

In più 13 enti di promozione sportiva, 44 federazioni sportive nazionali r 13 discipline sportive associate. «Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti fino ad ora – ha detto Salerno – ma questa città ha bisogno più di ogni altra cosa di impianti sportivi di media grandezza, di strutture che possano diventare la dimora dei nostri club di riferimento. Per la provincia di Napoli servono impianti sportivi a misura di società di circa 1000 posti e non di cattedrali. Serve maggiore attenzione degli enti locali nei confronti dello sport, solo così potremo uscire dai momenti grigi».

Il presidente della Provincia, Luigi Cesaro, ha subito, poi, elencato le cifre stanziate dall’ente di palazzo matteotti in materia di sport. «Abbiamo ritenuto di investire – ha sottolineato Cesaro – seicentomila euro per il superamento delle barriere architettoniche e sensoriali sul territorio ed inoltre partecipiamo da protagonisti all’attuazione del “Sistema territoriale di sviluppo” grazie al quale prende corpo una forte collaborazione con i comuniu per raggiungere obiettivi condivisi. Il nostro compito istituzionale è quello di facilitare le interse e quando si è trattato di programmare la ‘città dello sport’ nell’area del Nolano, con un investimento di 70 milioni, abbiamo subito detto sì. Finanziamo, inoltre, due bandi destinati alle attività sportive, uno per i comuni e l’altro per le associaszioni per un totale di 730 mila euro oltre ad 850 mila euro per strutture sportive».

Per l’assessore comunale allo sport, Alfredo
Ponticelli, è stata inoltre l’occasione per un bilancio dopo 5 anni di attività. «Per me questo è tempo di bilanci – ha detto il rappresentante della giunta Iervolino – penso di aver commesso un errore grandissimo, ossia non aver recuperato il Mario Argento.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>