Cronaca — 20 ottobre 2008

Il marciatore-bersagliere (questa volta parla spesso in terza persona) con la sua flemma podistica s’è ‘bevuto’ anche il Chianti, aggiungendo altri 42 km. al diario sportivo personale verso quota 2000 km.. Ed il suo entusiasmo ha fatto da traino. Lui al passo, gli altri di corsa: ma tutti al traguardo.


Gianni il bersagliere (come ormai simpaticamente il sottoscritto è conosciuto, perché indossa un copricapo del celeberrimo corpo militare durante le competizioni), dopo aver partecipato l’anno scorso all’ecomaratona del Chianti, con l’ottimo apparato organizzativo, ritorna per la seconda edizione non più solo, ma in compagnia di altri sette atleti della Napoli Nord Marathon di cui fa parte. Come dire: dal mare di Napoli alle colline toscane
E’ stata una grande soddisfazione coinvolgere il presidente Antonio e gli altri atleti a provare nuove esperienze nel pieno rispetto della natura. Per essi è stata realmente una dura prova sportiva, ma coronata da cinque successi nella classifica di categoria. Dunque, ne è valsa la pena
Gli organizzatori, da parte loro, sono stati ben lieti di accogliere il gruppo arancione e sperano per il futuro che l’opera di convinzione di Gianni il bersagliere possa far ancora incrementare il numero dei napoletani nella terza edizione.
Cosi come l’anno scorso, il pasta-party del sabato sera e di domenica pomeriggio offerto agli atleti è stato molto abbondante e di qualità. Certamente poi il tempo ed il clima hanno regalato un meraviglioso weekend, a dispetto del 2007, quando il freddo ed il vento s’abbatterono sulla manifestazione.
Un appunto alla mia persona: forse sono stato molto assillante per le mie telefonate agli organizzatori,  per coordinare le iscrizioni; ma esse mi venivano fornite alla spicciolata dai miei amici. Mi hanno perfino detto che avevo un canale preferenziale con il comitato senese
E’ questa la grande soddisfazione di Gianni il bersagliere, che pur non essendo in classifica nella zona dei velocisti, riceve tanta simpatia sia dall’organizzazione, che dai partecipanti e soprattutto dal pubblico.
Inviterei i tanti  maratoneti a provare la meravigliosa esperienza delle ecomaratone.

Autore: Giovanni Interbartolo

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>