Cronaca — 29 settembre 2010

Il Memorial Peppe Greco,quest’anno anche in versione femminile, ha avuto l’onore di vedere il ritorno alle competizioni per la medaglia di bronzo di maratona dei recenti campionati europei Anna Incerti.Una gara che si presentava con un assai elevato livello tecnico vista la presenza di importanti atlete internazionali. Per la maratoneta siciliana,dopo un agosto di riposo e lenta ripresa,la gara ragusana presentava caratteristiche diverse dal suo stile di corsa ma risultava pur sempre un ottimo test.’Se penso che sto solo facendo lavoro muscolare e di potenziamento in questo periodo,sono proprio contenta della mia prestazione,il rientro alle gare proprio nella mia Sicilia aveva poi un sapore estremamente particolare che mi ha dato la carica necessaria per affrontare la prova’ ci racconta la portacolori delle Fiamme Azzurre ‘Da un percorso di soli 7,5km,contro atlete piu adatte di me a ritmi veloci, non potevo attendermi di piu e va bene cosi per adesso’.


Soddisfazione anche nelle parole del coach prof.Tommaso Ticali ‘Con la gara di Modica ho voluto vedere a che punto fosse la condizione atletica di Anna Incerti e posso essere soddisfatto.Adesso andremo ad aumentare la mole di lavoro aggiungendo lavori di quantità ma cercheremo di migliorare la velocità di base affrontando competizioni su distanze brevi (in trattativa una partecipazione a gare nel nord-Europa nell’immediato futuro) per poi puntare su una maratona all’estero ancora in via di definizione’.


Anche Stefano Scaini,marito della maratoneta bagherese e portacolori delle Fiamme Gialle,torna da Scicli con un buon morale:’Una prestazione che mi soddisfa seppur leggermente opaca,sono cosciente che non potevo pretendere di piu visto il primo ciclo di lavoro in vista della imminente stagione di corsa campestre’.


Per il mezzofondista friulano,trapiantato da anni in Sicilia,un settembre che ha ridato la luce dopo un anno orribile a causa di ripetuti problemi fisici: ‘Con le gare di Pordenone,dove ho anche contribuito alla ottima prestazione della mia squadra (Fiamme Gialle n.d.r) nel campionato di società di corsa,e con la gara catanese di Misterbianco (classificatosi primo azzurro) ho rivisto la luce e riprovato buone sensazioni che mi hanno fatto capire di essere sulla strada giusta’ racconta con un sorriso Scaini ‘Adesso per me la preparazione sarà finalizzata alle prime corse campestri dove non nascondo la voglia di fare bene e poter ambire a un ruolo da protagonista’.


Per la coppia di corridori friulano-siciliana si annuncia una lunga stagione con la speranza che sia colma di soddisfazioni e successi.

Autore: Cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>