Medicina — 03 novembre 2004

Domanda


Da qualche tempo ho problemi di sciatalgia ,sopratutto dopo aver fatto un lungo viaggio in macchina o dopo una partita di tennis.Il dolore non è acuto e non è localizzato nello stesso punto.Sinora comunque tale sofferenza non mi impedisce di fare dello sport (corsa lenta ,tennis)ma non vorrei peggiorare la situazione.Nel periodo di maggiore infiammazione ho fatto una cura a base di voltaren e muscoril con risultati poco significativi e recentemente ho fatto delle manipolazioni da un sedicente egiziano che cura,lui dice,il nervo sciatico. L’esame RX colonna lombosacrale mostra minimi appuntimenti osteofitosici somato marginali anteriori artrosico a livello L4-L5 con anche manifestazione artrosica articolazione interapofisaria post.dx L5 -S1 con spazio intersomatico L5-S1 lievemente ridotto d’ampiezza posteriormente.
Ho 60 anni.Cosa mi suggerisce? Una sua cortese risposta sarà da me molto apprezzata.Distinti saluti


Risponde il Dott Maurizio Mastrorilli


Il quadro clinico-radiografico depone per un’artosi del rachide lombosacrale, patologia degenerativa evolutiva che interessa molte persone della sua età. Partendo da questa diagnosi deve abituarsi all’idea che alcuni sforzi fisici oppure atteggiamenti posturali insoliti possono determinare in qualsiasi momento una recrudescenza della sintomatologia dolorosa con quadri clinici di sciatalgia.
La lieve riduzione dello spazio intersomatico L5-S1 (reperto radiografico) potrebbe nascondere una protrusione discale, per questo caso vale la pena di praticare una TC spinale L3-S1.
Per quanto concerne la terapia nella fase acuta dell’infiammazione questa è ben standardizzata e prevede in prima istanza una terapia farmacologia antinfiammatoria – miorilassante – gastroprotettiva eventualmente cortisonica, alla quale Lei ha associato con successo manipolazioni della colonna vertebrale; non sono pochi i casi in cui queste sedute sortiscono una buona risposta clinica quando eseguite da mani esperte.
Altro utile presidio sono le terapie fisiche (laserterapia, ionoforesi, magnetoterapia, tens etc..) da eseguire a cicli di 10 sedute.

Autore: Maurizio Mastrorilli

Share

About Author

Peluso

  • giovanni rossi

    mi può spiegare bene che rimedio usare contro la mia sciatalgia??????????

  • marco armenio

    da circa due mesi ho dolori lombari ed alle spalle. Ultimamente sono aumentati progressivamente ed ho deciso di fare un rx lombo-sacrale. Il risultato del referto è il seguente:
    Attegiamento scoliotico con spazio intersomatico L5-S1 ridotto.
    Da premettere faccio palestra da anni, non ho mai avuto problemi e spero di poter tornare a praticarrla nel più breve tempo possibile.
    Ho 24 anni è lavoro alle dipendenze dello stato.

  • maurizio rizzo

    salve sono un uomo di 38 anni che a causa di una caduta sul lavoro mentre scendevo da delle scale in muratura ho urtato il fondo schiena sullo spigolo di un gradino con tutti i miei 95 kg d peso, avvertendo un forte trauma lombo-sacrale.
    su consiglio medico 1 gg dopo oltre terapia farmocologica ho subito eseguito così un rx colonna lombo sacrale e sacro coccigea col seguente referto “non evidenziate lesione ossee di natura traumatica a carico dei segmenti esaminati. modesti appuntimenti osteofitosici somato marginali diffusi con riduzione dell’ampiezza dello spazio discale L5-S1. ernie di schmorl diffuse”.
    c’è correlazione tra la caduta ed il referto oppure erano patologie esistenti? cosa comporta il referto, posso riprendermi solo con i farmaci ? il medico mi ha prescritto una visita ortopedica specialistica anche ai fini medico-legali, ma è necessaria? grazie

  • cali’ giovanna

    Ho 57 anni non soffro di alcun dolore alla schiena ho voluto sottopormi a questo esame perchè mi sono accorta che la schiena a livello basso collo si stava ripiegando un pò in avanti(consideriamo che insegno e sto spesso davanti al computer quindi postura)da un esame rx in toto ho avuto refertato riduzione delle lordosi cervicale. Segni x-grafici di cervicoartrosi intersomatica, peduncolo-apofisaria ed uncovertebrale.Riduzione in altezza dello spazio intersomatico C4-C5 Riduzione della lordosi lombare.Segni x-grafici di spondiloartrosi dorsale e lombare. Riduzione in altezza dello spazio intersomatico L5-S1 Atteggiamento soliotico dorso-lombare destro convesso.Basulamento statico del bacino con risalita in alto a sinistra di 3mm.Chiedo posso fare qualcosa anche a livello di ginnastica correttiva?

  • luigi Coppola Societa’ Podistica Pomigliano

    ho 46 anni per la 1° volta ho problemi di sciatalgia,quando corro mi fa male sotto il gluteo sx.
    consigliato, sono stato da un Terapista della Riabilitazione -Tecniche manuali il quale dopo avermi praticato 09 sedute di laserterapia e tecniche manuali(massaggi)+un mese di stop totale di sport, oggi 02/10/2010 sono andato a fare un TEST di circa 5 KM in 50minuti purtroppo sento ancora un poco di fastidio. che faccio assumo antinfiammatori. vi prego rispondetemi voglio correre un’altra volta.
    grazie anticipatamente COPPOLA Luigi
    luigi.coppola.htc@alice.it

  • giuseppe rondinone-atletica disfida barletta

    Ho 54 anni,da inizio gennaio 2011 ho avuto un blocco lombare. Ho effettuato dei raggi e mi hanno trovato”assenza alterazioni osteostrutturali-diffusi segni di spondilosi con accenno ad osteofitosi marginali-riduzione dello spazio intersomatico l5/s1″. Nel 2010 ho fatto preparazione su una maratona, ed ho avuto problemi al calcagno destro, problemi muscolari polpaccio e coscia gamba destra. da tener presente che dopo la maratona ho avuto anche un’ernia inquinale, operata tranquillamente. Sono 90 kg. x 1, 88 di altezza, e ho fatto atletica leggera da giovane fino a 24 anni a livello professionale. Dopo ho ripreso all’età di 47 anni a correre gradualmente. Vorrei sapere come poter curare al meglio le alterazioni lombari su descritte dopo i raggi, e se posso continuare a correre. Grazie, Giuseppe

  • orazio pesce – via Valleselle 14/C – 30175 Marghe

    L’esame radiografico alla colonna dorsale e lombosacrale ha dato il seguente esito: diffusi appuntimenti artrosici somato-marginali con formazione di ponti ossei intervertebrali, più evidenti nel tratto dorsale medio-inferiore. Ridotti gli spazi discali da D12 a L2 e lo spazio compreso fra L5-S1. Gentilissimo dottore vorrei una spiegazione che mi permetta di capire in maniera a me comprensibile questo stato. Ho 58 anni e pratico sport in palestra anche con pesi non eccessivamente elevati. e Sono allenatore di Calcio in pieno esercizio con squadra di livello Giovanile. 8Tre allenamenti settimanali e partita la Domenica) DEvo approfondire i controlli? La cosa è seria da preoccuparmi?. La ringrazio se potesse darmi un consulto.

  • Attilio Lombardo

    Ho 61 anni da un paio di settimane ho un formicolio al piede e gamba sx. Ho effettuato dei raggi con risultato “Riduzione della fisiologica lordosi lombare. Discreti segni di degenerazione artrosica, con presenza di osteofiti sulle limitanti somatiche della vertebra comprese tra L2-S1. Ridotta l’ampiezza dello spazio intersomatico L5-S1” Gentilissimo dottore vorrei un spiegazione che mi permetta di capire in maniera comprensibile lo stato i cui mi trovo e come posso curare al meglio le alterazioni descritte. Inoltre le faccio presente che saltuariamente vado a correre e faccio un po’ di tennis. La ringrazio se potesse darmi in consulto.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>