Curiosita HOME PAGE — 25 novembre 2011
Treviso, 25-11-2011 – Bruna Genovese è diventata mamma. La maratoneta trevigiana, giovedì notte, ha dato alla luce, all’ospedale di Montebelluna, il primogenito Alberto.
Sposata dal maggio del 2010 con Adriano, l’azzurra di Volpago del Montello è assente dalle gare da circa un anno. Lo scorso autunno un infortunio le ha impedito di essere al via, per la seconda volta dopo il quinto posto del 2005, della maratona di New York. Alcuni mesi dopo, l’annuncio della sua prima gravidanza.
La Genovese è intenzionata a riprendere gli allenamenti all’inizio del 2012, con l’obiettivo – forma e impegni di neomamma permettendo – di tornare a correre una maratona il prossimo autunno. Il sogno, condiviso con il tecnico Salvatore Bettiol, resta quello di ritornare a New York. Possibilmente da protagonista.       

 

 

Nella foto: Bruna Genovese insieme al marito Adriano e al piccolo Alberto.
 

 

 

Bruna Genovese (www.brunagenovese.it) è nata a Montebelluna il 24 settembre 1976 e risiede a Volpago del Montello (Treviso). Allenata da Salvatore Bettiol, ex maratoneta di livello mondiale (5° all’Olimpiade di Barcellona 1992), dal 2000 è tesserata per il gruppo sportivo del Corpo Forestale dello Stato. Dopo una carriera giovanile con lusinghieri risultati nel cross e nella corsa su strada, Bruna Genovese ha debuttato nella maratona il 24 ottobre 1999, giungendo terza a Venezia in 2h31’06″. Da allora, ha corso altre 19 maratone e da alcuni stagioni è tra le migliori  specialiste italiane sulla distanza. Nel 2004 è giunta decima all’Olimpiade di Atene e si è imposta nella prestigiosa maratona di Tokyo. L’anno successivo, con il terzo posto di Boston, è diventata la prima italiana a salire sul podio della maratona più antica al mondo. A fine stagione ha poi debuttato a New York, classificandosi quinta. Nella primavera del 2006 è giunta quarta a Boston, stabilendo, con 2h25’28″, il primato personale e una delle migliori prestazioni italiane di tutti i tempi. Ha poi partecipato agli Europei di Göteborg, classificandosi quinta e contribuendo alla vittoria dell’Italia nella Coppa Europa. Rimasta lontana dalla maratona per 15 mesi in seguito ad un infortunio, è rientrata il 18 novembre 2007, piazzandosi terza a Tokyo in 2h27’35”, tempo che le ha garantito la qualificazione olimpica. A Pechino, condizionata da un infortunio, è giunta diciassettesima. La sua ultima maratona in ordine di tempo è stata il 19 aprile 2010 a Boston, dov’è giunta quinta in 2h29’12”, miglior tempo italiano dell’anno.  

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>