Atletica News slide — 21 febbraio 2016

crossCala il sipario sulla Festa del Cross, la due giorni Tricolore dedicata alla corsa campestre in scena ieri e oggi al Teatro Romano di Gubbio (Perugia). La rassegna, che ha assegnato 23 titoli, ha visto in campo oltre 2000 atleti di 286 club provenienti da tutta Italia. Il volto della Festa è quello del 19enne Yeman Crippa (Fiamme Oro), grande protagonista della gara assoluta insieme a Stefano La Rosa (Carabinieri). Dopo un appassionante duello lungo 10 chilometri, il trentino taglia il traguardo a braccia alzate e si laurea campione italiano di cross 2016, inaugurando così la carriera fra i senior – dopo una carriera giovanile esemplare, che consta di due titoli europei under20 consecutivi e un bronzo sui 5000 in pista – con la sua prima vittoria Tricolore fra i grandi. L’argento va a La Rosa, capace di rispondergli colpo su colpo, il bronzo a Patrick Nasti (Fiamme Gialle). Tra le donne, in una gara che vede nei primi posti l’ugandese del GS Lammari Juliet Chekwell e la britannica viceiridata di corsa in montagna Emily Collinge, il titolo italiano è della siciliana Silvia La Barbera (Forestale). Alle sue spalle convince il rientro della compagna di club Federica Del Buono, seconda e e campionessa under23, mentre il bronzo va ad Elisa Desco. Lo scudetto maschile è conquistato con margine dall’Esercito, quello femminile dall’Atletica Alta Valtellina che si impone grazie a un terzetto (Collinge, Desco, Belotti) interamente formato da specialiste della corsa in montagna. A livello giovanile sono da registrare due vittorie di grande autorità: del campione europeo junior dei 10.000 Pietro Riva (Atletica Alba) e dell’azzurrina Ilaria Fantinel (Ana Feltre). Seconda, dopo innumerevoli titoli giovanili, è Nicole Reina, ieri frazionista della staffetta del Cus Pro Patria Milano) vincitrice del titolo. Marta Zenoni (Bergamo 59 Creberg) aggiunge un altro tassello alla sua collezione tricolore con la vittoria in volata su Nadia Battocletti tra le under 18, categoria che al maschile vede il successo di Abdelhakim Elliasmine (Bergamo 59 Creberg). Tra i Cadetti, infine, affermazioni di Francesco Guerra (Lazio) e Assia El Maazi (Piemonte).

Ufficio Stampa FIDAL.
Federazione Italiana di Atletica Leggera

Roma, RM, Italia

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>